0

I Russi aiutano i Turchi nella strategia spaziale. Un colpo mancino agli USA?

La notizia è stata già data dal nostro blog. Si tratta della creazione dell’agenzia spaziale turca.
Ma vi è di più.
.Infatti dai ministri competenti dei due Paesi è stato concordato  di costituire un gruppo di lavoro comune per affrontare le questioni relative alle tecnologie dell’informazione e alle telecomunicazioni. Inoltre i due ministri hanno discusso le modalità per poter sostenere l’afflusso di investimenti esteri in Turchia. Lo scorso 7 agosto Varank ha annunciato che l’agenzia spaziale turca sarà avviata entro la fine del 2018.
L’agenzia , che sarà avviata entro il 2018, contribuirà a rafforzare la cooperazione internazionale sulle questioni legate allo spazio.
Non è irrilevante la notizia : un colpo mancino turco agli Stati Uniti?
0

Turchia: instabilità nei mercati finanziari, ma nasce l’agenzia spaziale.

Si parla molto della Turchia in questi giorni.
Affonda la lira di un Paese fondamentale nell’equilibrio geopolitico soprattutto per la sua partecipazione alla NATO:
Inquesto contesto i media non hanno dato molto risalto al fatto che la Turchia proprio in questi giorni abbia annunciato la ferma intenzione di costituire una propria agenzia spaziale per coordinale le attività scientifiche r tecnologiche del settore nel contesto nazionale ed internazionale.
 L’annuncio ufficiale è stato dato il 7 agosto scorso Mustafa Varank, il ministro dell’industria e della tecnologia turca.
0

La Turchia collabora con il Giappone nel settore spaziale.

  La Tiurchia vuole rafforzare la propria partecipazione spaziale ed allo scopo le tende una mano il Giappone.Non lo fa più con l’aiuto dell’Europa con cui i rappporti non sono splendidi.
Grazie a questa cooperazione la Turchia consoliderà a tutti gli egffetti l’agenzia spaziale la cui costituzione è stata votata con largo consenso in Parlamento.
 Assume rilevo anche il fatto che il Presidente turco Erdogan abbia avuto recentemente un incontro con Elon Musk di Space X,
0

Turchia: imminente la nuova agenzia spaziale?

Eventi politici hanno ritardato  in Turchia l’istituzione dell’agenzia spaziale annunciatà già alcuni mesi fa.
Ebbene , dopo il lancio avvenuto con successo dell’ultimo satellite turco se ne riparòa.
Dovrebbe avere sede ad Ankara e dovrebbe essere dotata anche di un sito di lancio.
0

Giappone e Turchia insieme in campo spaziale.

E’ di questi giorni la notizia secondo cui Giappone e Turchia avrebbero stipulato un accordo nel settore della tecnologia spaziale.
In realtà quesia intesa rientra in un quadro di collaborazione avviato già alcuni anni fa.
Segnaliamo questa notizia degna di rilievo soprattutto in un momento in cui si parla molto della Turchia e dei suoi rapporti con altri paesi, soprattutto quelli europei.
0

Nasce l’agenzia spaziale turca.

Entro tre mesi la Turchia istituirà. secondo quanto si apprende, una propria agenzia spaziale che avrà sede nelle vicinanze di Ankara.
Si dovrebbe dotare ben presto anche di un sito di lancio.
0

Nel 2016 la NASA turca.

Presto sarà costituita l’agenzia spaziale turca già a partire dal 2016.
Avrà sede ad Ankara e avrà la responsabilità del coordinamento dei programmi spaziali nazionali ed internazionali.
0

Rischiano di deteriorarsi i rapporti spaziali tra Russia e Turchia.

L’abbattimento del jet da combattimento russo nei pressi dei confini con la Siria aggrava ukteriormente una situazione già difficile. Lo stesso Vladimir Putin ha parlato di conseguenze “molto gravi” che non potranno che influenzare i rapporti econonomici di due paesi, sinora partner strategici in molti settori.
Vanno in fumo affari da 31 miliardi di euro.
La Russia è infatti il secondo più grande partner del commercio estero di Ankara, dopo la sola Germania. A sua volta, la Turchia è al sesto posto per Mosca. Il gas è la principale fonte d’interesse per entrambi, con il progetto Turkish Stream ormai avviato.
Sono importanti anche turismo, costruzioni e missioni spaziali
Oltre alla cooperazione nel settore delle alte tecnologie, ci sono anche in particolare collaborazioni che riguardano il programma satellitare turco.
 Il 16 ottobre di quest’anno è avvenuto ad esempio il lancio grazie a un razzo vettore russo del secondo satellite di telecomunicazioni turco “turksat-4b”. Il 15 febbraio 2014 da baikonur è stato lanciato il satellite “turksat-4a”.
0

Torna il sereno nei rapporti tra Francia e Turchia.

Dall’inizio del 2014 sono cambiati i rapporti tra Francia e Turchia nel settore dell’aerospazio e della Difesa.
Fino a qualche anno fa, infatti,le industrie francesi eranoe oggetto di  boicottaggio da parte di Ankara, causato dal riconoscimento del parlamento di Parigi del genocidio armeno del 1915-1919.
Ora invece si registra un riavvicinamento tra i due Paesi anche a seguito del recente incontro tra i Presidenti dei due Paesi.
Il riavvicinamento tra i due Paesi ha diverse analogie con le relazioni instaurate tra il governo turco e l’Italia nel corso degli anni 2000 grazie agli amichevoli rapporti esistenti tra Erdogan e Berlusconi
L’industria italiana, inclusa quella della difesa, ne trasse notevoli benefici, al punto che Finmeccanica aprì una sede in Turchia. Le aziende del Gruppo aerospaziale ottennero contratti multimiliardari per la produzione di elicotteri da attacco, aerei da pattugliamento marittimo, navi Sirio per missioni di ricerca e soccorso, mentre Telespazio fu incaricata di costruire il primo satellite militare turco.
0

Turchia: grandi ambizioni spaziali.

Sono passati 13 anni da quando la Turchia ha costituito la sua agenzia spaziale.
Moltissimi sono i progressi conseguiti e veramente ambiziosi sono i progetti futuri. e tra questi : un satellite interamente realizzato in Turchia dopo aver messo in orbita con il supporto della Thales Alenia e Mitsubishi satelliti della serie Turksat..
Entro il 2020 saranno lanciati ben 20 satelliti per un ammontare finanziario di 2 bilioni di dollari.
Il 2023 in occasione del centenario della Repubblica turca dovrebbe essere inviato nello spazio un equipaggio umano.
Sono progetti che lasciano perplessi gli analisti del settore sulla loro concreta fattibilità.
Ciò non di meno si guarda con attenzione e preoccupazione all’espansione turca in campo spaziale.
Copyright © 2018 — CesareAlbanesi.com | Site design by Trevor Fitzgerald