0

CDA dell’ASI: continuano le assunzioni per chiamata diretta.

Si è tenuto il 20 settembre us un consiglio d’amministrazione dell’ASI quasi del tutto incentrato su ratifiche di provvedimenti adottati dal Presidente dell’ASI nello scorso Agosto.
Tra questi vi è la ratifica del Decreto del Presidente n. 18/2017 del 4/08/2017 avente ad oggetto: “Conferimento di un contratto a tempo determinato della durata di tre anni quale Dirigente Tecnologo del primo livello professionale all’ing. Mario Musmeci, per chiamata diretta ai sensi dell’art. 19, comma 3, del D.Lgs. 128/2003”.”
Si tratterebbe di un’altra assunzione per chiamata diretta( e non è la prima) per il reclutamento di personale nell’ambito del trasferimento tecnologico il cui responsabile satrebbe  stato da poco nominato.
Anora una volta si sarebbero preferite assunzioni dall’esterno invece di utilizzare appieno risorse interne , esperte nel settore.
Si presume che le decisioni vadano bene alle organizzazioni sindacali ed al personale interno all’ASI.
0

La politica dei brevetti è una cosa seria per l’INFN e per l’ASI?

Se si apre il sito internet dell’INFN, ci si rende conto con soddisfazione come l’istituto di fisica nucleare dedichi la massima attenzione alla politica dei brevetti.
Molto particolareggiato è il portfolio brevetti che mette in evidenza l’estrema serietà con cui l’INFN affronti il problema dei Brevetti.
E in ASI  in cui cospicui sono i finanziamenti destinati alle industrie su programmi di ricerca, quanti sono i brevetti?
0

Tuoni e fulmini sul CNR. Continuano le interrogazioni parlamentari.

Questa volta è sotto accusa la  gestione delle proprie sedi periferiche da parte del Consiglio nazionale delle ricerche caratterizzata soprattutto nel passato  da gravi sperperi di denaro pubblico e manifesta inefficienza;-
Si parla soprattutto della Sicilia e dei rapporti con la Regione Siciliana.
I parlamentari chiedono in particolare al Governo”  se corrisponda al vero che l’acquisto dell’immobile individuato come idoneo dal CNR per la sua sede di Catania non sia ancora avvenuto e quali siano le motivazioni alla base di tale circostanza;
se corrisponda al vero inoltre che la Regione Siciliana, attraverso i suoi organi di governo, sarebbe intervenuta ad ostacolare lo svolgimento della gara pubblica indetta dal CNR per l’acquisto della nuova sede di proprietà a Catania, ed in che modo ciò sarebbe avvenuto;”
 Ecco il testo integrale dell‘atto ispettivo presentato al Senato.
0

Master per esperti nel settore spaziale organizzato dala– Scuola Ingegneria Aerospaziale/Dipartimento di Meccanica e Aeronautica dell’universita la Sapienza.

Si chiudono il 23 dicembre pv le iscrizioni  al Master in “Sistemi di trasporto spaziale”, un Master di alta formazione per 20 ingegneri specialisti in missioni spaziali organizzato dall’Università di Roma “La Sapienza” – Scuola Ingegneria Aerospaziale/Dipartimento di Meccanica e Aeronautica
Il Master svolto in collaborazionee con aziende europee del settore ed Agenzie spaziali nazionali ed internazionali, è riservato a studenti in possesso di laurea specialistica o quinquennale e rilascia un Diploma di secondo livello.
La durata del Master è di 1 anno da gennaio a dicembre e costa 7800 euro.
I posti disponibili sono 20.
Per i 6 mesi di stage sono già disponibili posizioni presso le industrie sponsor (Alenia Spazio, Avio, Contraves, ELV, Telespazio, Vitrociset) e presso le agenzie Spaziali Europea (ESA), Italiana (ASI), Francese (CNES).
0

Si sono ripresi i lavori parlamentari e piovono nuovamente atti parlamentari nei confronti del CNR.

E’ fresca di pubblicazione un’interrogazione parlamentare  in cui si chiede al MIUR  ( Ministero Vigilante sul CNR) e al Ministro dell’economia e delle finanze se “non intendano adottareil decreto di decadenza degli organi di vertice del Consiglio nazionale delle ricerche a seguito del enorme disavanzo di competenza registrato negli esercizi finanziari dal 2012 al 2015, con la conseguente nomina di un commissario”
Ecco il testo integrale dell’atto ispettivo.

0

Il candidato Premier pentastellato ha in tasca una nutrita lista di Ministri e tra questi si prevede Morra all’istruzione?

Ormai  Luigi Di Maio, anche se  non ancora ufficiale, dovrebbe essere il Premier per il Movimento Cinque Stelle.
Il politico di Pomigliano d’Arco  che si prevede possa oggi  presenziare al miracolo di San Gennaro a Napoli insieme al Sindaco De Magistris ed al Governatore della Campania De Luca, potrebbe avere in tasca la lista dei Ministri.
Di Battista agli Esteri, Fraccaro portavoce del M5S a Trento potrebbe essere luomo anti spreco  e Toninelli quello delle riforme, mentre Nicola Morra che finora ha presentato anche molti atti ispettivi sugli Enti di ricerca quali CNR e INGV potrebbe andare all’istruzione.
Ovviamente sono d’obbligo i condizionali e i punti interrogativi.
0

Centro di Matera: una volta vi era il CIDOT dedicato al telerilevamento ed ora?

Si legge sul sito internet dell’ASI che il Centro di geodesia spaziale di Matera  è
“dedicato principalmente alla geodesia spaziale e al telerilevamento, il CGS sta ultimamente rivolgendosi anche ad altri campi, primi fra tutti la robotica spaziale e le missioni interplanetarie; tutte le attività sono svolte in un contesto di collaborazione nternazionale.”
Contrariamente a quanto recitato nei sacri testi dell’ASI, sembra invece il Centro materano, per quanto ci risulti, non  incentri più l’attenzione sull settore delle osservazioni della Terra.
Una prova tangibile sarebbe data peraltro dal fatto che i  ricercatori ( tre sulla carta) assunti mesi fa  presso il centro Giuseppe Colombo esplichino attività di ricerca soltanto nel settore della  geodetica spaziale e della telecomunicazione quantistica.
Alcuni anni fa ( ce ne occupammo con numerosi articoli) a Matera vi era il CIDOT ( Centro interpretazioni Dati ed Osservazioni della Terra) dedicato al telerilevamento..
Poi dopo tutto è mutato anche a seguito di una rovente interrogazione parlamentare sull’andamento del CIDOT stesso successivamente cancellato.
Ad oggi  se consultate internet  con l’acronimo CIDOT si fa riferimento soltanto al Centro Italiano di Documentazione sull’Ordine del Tempio ( templari)
0

Bandi per dirigente tecnologico in ASI: non poco stranezze! Si può essere laureati ad esempio in Ingegneria aerospaziale o in scienze politiche. E’ la stessa cosa?

Abbiamo dato notizia nei giorni scorsi dell’emissione da parte dell’ASI del bando concorsuale per n 4 posti di dirigente tecnologo.
Da un esame sommario dei bandi si rileva ad esempio che  per la posizione DT3 sia richiesta ai candidati o laurea in ingegneria ( tutte le classi) o in Scienze politiche. Nela posizione DT4 invece si richiede la  laurea in Ingegneria soltanto aerospaziale o in scienze politiche.
Cosa significa? Mettere insieme laurea in ingegneria  ( in un caso addirittura soltanto aerospaziale e scienze politiche) sembra un po’ troppo.
Mal si comprende invece come nella posizione DT1 sia richiesta la laurea in ingegneria o in economia e commercio che viene invece esclusa negli altri casi citati
E per non parlare poi dei requisiti professionali estremamente particolareggiati richiesti!!!
Per le organizzazioni sindacali va tutto bene? Nulla da eccepire?
Anche su  questi concorsi  prima o poi  vi saranno ricorsi prsso il  TAR?
Ormai è un classico.
0

In Leonardo Finmeccanica non ci sarà più il ruolo di Direttore Generale.

Dovrebbe approdare al consiglio di amministrazione di Leonardo in calendario per il 21 settembre la riorganizzazione dell’area commerciale voluta dall’amministratore delegato Alessandro Profumo. Sembra accertato che non vi sarà più un direttore generale,,
Un altro fatto nuovo dovrebbe riguardare la costituzione di  una super-area che concentrerà tutte le funzioni commerciali del gruppo e delle divisioni, autonoma e centrale. Il presecelto potrebbe essere il manager interno Lorenzo Mariani.
Vi saranno pertato anche ripercussioni sull’attuale organigramma delle divisioni, perché entro fine anno bisognerà trovare un altro manager da mettere a capo dell’Elettronica per la Difesa Terrestre e Navale.
0

Monitoraggio degli erbosi campi da golf con i satelliti. ( progetto finanziato dall’ASI alcuni anni fa.

L’Agenzia spaziale  guarda con attenzione da anni alle piccole e medie imprese a cui dedica cospivcui investimenti rinvenibili nei vari esercizi finanziari.
Molti sono i bandi portati avanti in molteplici settori e tra questi ovviamente anche quello delle osservazioni della Terra. ( Vedi fonti dell’Agenzia Spaziale)
Da un’analisi sia pure sommaria si riscontrano moltissime tematiche  e tra questi non è tracurato il monitoraggio erboso dei prati da Golf.
E’ un progetto che risale a molti anni fa. Che fine ha fatto?
Potrebbe essere interessante valorizzarlo, non dimenticandoci che Donald Trump è il proprietario di uno dei più grandi e spettacolari campi da Golf ( ubicato in Florida).
Copyright © 2017 — CesareAlbanesi.com | Site design by Trevor Fitzgerald