0

Spacchettamento del Miur: non si prevedono tempi brevi.

Continua l’esame da parte della Commissione Cultura del Senato del decreto legge che prevede lo spacchettamento del MIUR in Ministero dell’istruzione r Ministero dell’Università e Ricerca.
Eì in corso la presentazione di emendamenti.
Il tutto dovrà andare successivamente all’esame dell’aula per poi essere trasferito all’altro ramo del Parlamento.
Ed infine dovranno essere approvati i decreti attuativi.
Insomma i tempi si allungano e come conseguenza i due ministeri non lavorano a pieno regime.
0

Epidemia da coronavirus: ne risentirà anche la tecnologia aerospaziale?

E’ fuori di dubbio  che l’epidemia di coronavirus avrà impatti rilevanti anche sull’economia globale, negli scambi commerciali e nelle collaborazioni internazionali.
Dovrà essere operato un adeguato approfondimento per valutare quali saranno le reali ripercussioni nel settore aerospaziale ove la Cina da anni  è una delle locomotive.
In particolare quali saranno le incidenze nei rapporti bilaterali sino italiani?.
E’ chiaro che tutto avrà un rilevante rallentamento al momento  non ben calcolabile.
Non tutto tornerà come prima. Questo è certo.
0

Il congelamento della nomina del direttore generale dell’ASI: la selezione è ancora valida o non andrebbe invece annullata?

.

 

In questi giorni il CIRA dovrebbe essere  alle prese con la nomina del direttore generale, da scegliere da una terna di candidati selezionata da un comitato di selezione.
La nomina tuttavia potrebbe essere nuovamente rinviata.
Similia sumilibus dunque con quello che sarebbe  accaduto in ASI dove  ancora una volta  è stata procrastinata la nomina del Capo degli uffici.
A tale proposito sarebbe stato affermato  , tra l’altro, nella lettera del Presidente dell’ASI  inviata al personale  alcuni giorni fa alla vigilia del suo viaggio in Australia. (Vedi nostri articoli precedenti). che la commissione di selezione avrebbe  concluso i suoi lavori e consegnato al Responsabile del procedimento la short list dei candidati.
Il Presidente dell’ASI avrebbe deciso di congelare la finalizzazione della procedura di selezione del DG (chiedendo quindi al RUP di prendere azioni consequenziali e di lasciare i nominativi selezionati nella busta chiusa) fino al completamento della valutazione sulla riorganizzazione dell’ASI.
Il CdA avrebbe  quindi deciso di prorogare la reggenza come DG dell’attuale direttore in carica  fino a subito dopo l’estate, tempo necessario a completare il nostro lavoro di valutazione dell’Agenzia presentato sopra.
E’  regolare, mettere in bagnomaria la nomina del direttore generale , peraltro  mantenendo i nominativi selezionati in busta chiusa?
Nominativi che poi ufficiosamente  sarebbero già  conosciuti da tutti?
Non si dovrebbe procedere ad una nuova selezione dopo l’estate annullando quella tuttora in corso?  Non si schiude l così la porta ad un contenzioso?
0

C’è vita nello Spazio? Se ne interessa in Italia una rete di laboratori coordinata dall’Università della Tuscia.

C’è vita nel cosmo? E di che tipo di vita si tratta?
Questa è una delle domande fondamentali a cui tenta di rispondere l’affascinante branca dell’astrobiologia coordinata in Itali dal Prof. Raffaele Saladino, chimico, docente del’Università della Tuscia.
Ecco la sua interessante intervista a ” Il Messaggero
0

Si è aperta la stagione delle npmine: sarà riconfermato Profumo a Leonardo?

Le prossime giornate saranno roventi per le nomine.
Ormai si è aperta la campagna spartitoria tra i partiti della maggioranza di Governo.
Una poltrona che fa gola a molti è quella di L, un vero posto di potere nei diversificati settori della tecnologia avanzata tra cui in primis l’aerospazio.
Si va verso la conferma di Alessandro Profumo?
Non si sa ancora: molte sono le ipotesi e tra queste una potrebbe essere uno scambio di poltronr tra Leonardo e Cassa Depositi e Prestiti.
0

Avviata la collaborazione spaziale tra Italia ed Australia.

E’ stata firmata qualche giorno fa  dal Presidente dell’ASI, Giorgio Saccoccia, alla presenza dell’Ambasciatrice d’Italia a Canberra, in Australia, Francesca Tardioli, una Dichiarazione d’Intenti con l’Agenzia Spaziale Australiana (ASA) per un’attività congiunta sulla Stazione Spaziale Internazionale (ISS).
La Dichiarazione – sottoscritta per l’ASA dal Presidente, Meghan Clarke - costituisce il primo passo dopo il  Memorandum d’Intesa firmato ad ottobre scorso tra le due Agenzie e pone le basi per sviluppare nei prossimi anni dei payload scientifici congiunti sulla ISS,.
La dichiarazione di intenti  è stata firmata  nell’ambito della visita di una delegazione dell’ASI, guidata dal Presidente, Giorgio Saccoccia, ad Adelaide – capitale dello Stato dell’Australia Meridionale – con al seguito un gruppo di industrie spaziali italiane., tra cui in particolare la Sitael che ha inaugurato una sede ad Adelaide,
0

Manovre per la direzione dell’AISE.

Per l’AISE, il servizio segreto per l’estero circola anche il nome dell’Ammiraglio Carlo Massagli, attuale consigliere militare del Presidente del Consiglio, nomchè segretario generale del Comint.

Così si evince dalla lettura di “Sassate” che entra nel dettaglio della possibile nomina.

0

E’ morto il gesuita astronomo George Coyne.

Si è spento all’età di 87 anni, qualche giorno fa  il gesuita e astronomo statunitense e storico direttore della Specola Vaticana George Coyne.
E’ stato “l’astronomo del Papa per quasi 30 anni  dal 1978  al 2006 ed ha fatto parte della Commissione di Studio del Caso Galileo istituita da Giovanni Paolo II nel 1981, dirigendone il gruppo di lavoro scientifico-epistemologico.
 La Commissione ha presentato le conclusioni sul caso nel 1992, arrivando alla completa riabilitazione di Galileo, con le indicazioni fatte proprie dall’allora cardinale Joseph Ratzinger, prefetto della Congregazione della Dottrina della Fede.
0

Poltrone spaziali nazionali ed internazionali: piccole e grandi.

Il 2020, come è noto. è un anno importante per l’assegnazione delle poltrone anche nel settore aerospaziale.
Sono  ancora vacanti infatti, tanto per esemplificare, le direzioni generali del CIRA e dell’ASI.
Per il CIRA  non si può escludere   una nomina  nel corso del mese  ( il nominativo   dovrebbe essere tratto dalla terna scelta dal comitato di selezione).
Per l’ASI, come è stato anticipato dal presidente dell’ASI in una recente lettera al personale, per il nuovo direttore generale se ne parlerà  nell’autunno, a valle di una riflessione organizzativa sul ruolo dell’ASI nel contesto spaziale.
A nostro giudizio ciò,con molta probabilità, può preludere anche  ad un  radicale cambiamento organizzativo funzionale dell’ Agenzia spaziale in cui si introduca una forte direzione generale, magari con la vanificazione  del Presidente.( le vere agenzie infatti non prevedono la figura di un Presidente).
E poi non dimentichiamo il posto ancora vacante di un consigliere d’amministrazione  e  per finire il fatto che un consigliere d’amministrazione dell’ASI continui ad essere componente del cda del Cira
E poi sullo sfondo  vi è la nomina del Direttore Generale dell’Agenzia Europea a cui a cui potrebbe ambire anche un italiano. Si parla anche di direttori di dipartimenti in ESA da assegnare agli italiani. (ad oggi ne abbiamo uno solo.
Insomma  …. molte poltrone in vista!
0

Al Senato il disegno di legge per la costituzione della DARPA italiana.

 

E’ stato avviato al Senato l’iter per la discussione di un’ iniziativa di legge secondo cui dovrebbe essere istituita  nell’ambito di Segredifesa una struttura interforze “capace di promuovere e supportare la ricerca e l’innovazione all’interno del settore della Difesa assicurando la direzione unitaria dei centri di ricerca, di test e sperimentazione della Difesa, salvaguardandone la dipendenza organica dalla rispettiva Forza armata di appartenenza” (art.2, comma 1, lettera a).

Il disegno di legge è di delega al governo, quindi non specifica le peculiarità della struttura (che potrebbe anche prendere la forma di una nuova Direzione), limitandosi a fissare dei criteri e principi direttivi per l’attuazione della delega ed ha come firmatari senatori del Movimento Cinque Stelle.

Ecco il testo  in Commissione Difesa del Senato che in sostanza prelude alla nascita della DARPA italiana.

Copyright © 2020 — CesareAlbanesi.com | Site design by Trevor Fitzgerald