Aukus: prodromi di una guerra commerciale e piu’ in generale politica che dai sottomarini si può’ estendere ad altri settori strategici come quello aerospaziale.

 Da giorni la battaglia dei sottomarini si sta complicando mettendo a repentaglio i rapporti tra le diplomazie statunitensi, cinese eed europe

Si propone la lettura dell’esauriente e circostanziato articolo di Enrico Ferrone.

Segnali di cambi di rotta tra Colao Presidente del Comint e l’ASI presieduta da Saccoccia.Il ministro della Transizione boccia il piano industriale dell’Agenzia spaziale italiana.

La situazione “idilliaca” di un tempo tra ASI e Tabacci si sarebbe incrinata e vi sarebbero anche palesi malumori nel CDA dell’ASI.

Non mancano situazioni di contrasto tra le industrie spaziali.

IL Foglio ne dà ampia documentazione.

Rischia Saccoccia , Presidente in carica dell’ASI?

Cala il sipario sulla giornata spaziale organizzata dalla fondazione Leonardo. Sempre le stesse cose ” mutatis mutandis” 10 e lode alle conduttrici delle tavole rotonde.

I media all’unanimità plaudono all’iniziativa organizzata precipuamente in previsione dei consistenti finanziamenti “spaziali” derivanti dal PNRR.

“Mutatis mutandis” si sono ripetute le stesse cose che si ripetono da anni sulla space economy.

Non sono mancati neanche i bla bla bla i un evento complessivamente autoreferenziale.

Le migliori in senso assoluto, se dovessimo esprimere un voto, sono state le conduttrici delle tavole rotonde che hanno dimostrato indubbia competenza ed ottima capacità di sintesi.

Scusate la provocazione e comunque  fervidi auguri di buon lavoro a Vittorio Colao il nuovo nocchiero della strategia spaziale da cui ci apettiamo interventi decisivi nel settore.

Si è aperta la giornata sullo Spazio organizzata dalla Fondazione Leonardo.

E’ in corso il convegno la giornata sullo Spazio organizzato dalla Fondazione Leonardo.

Introduce Luciano Violante che tra l’altro ringrazia esplicitamente Simonetta Di Pippo direttrice dell’Ufficio Spaziale dell’ONU per il  contributo dato allo Spazio.

Si può seguire l’evento sul sito della Fondazione Leonardo.

Vittorio Colao il Ministro per la transizione digitale e l’innovazione tecnologia in salsa spaziale.

Vittorio Colao nella settimana in corso debutta appieno come Presidente del Comint.

Lo ha fatto il 20 settembre us all’apertura  nella sede dell’Agenzia spaziale italiana (Asi), il meeting tra agenzie spaziali del G20, organismi internazionali  e industrie per sensibilizzare la comunità dei leader dei venti Paesi più industrializzati del Mondo sulla rilevanza del contributo della Space Economy all’economia globale.

Colao ha indicato in particolare le tre sfide del futuro per il settore spaziale.

In primis, lo space traffic management: evitare le interferenze e supportare la visione di Spazio sostenibile; poi la necessità di limitare i rifiuti spaziali e infine il bisogno di regolamentare lo Spazio.

E’ atteso anche l’intervento che Colao terrà il 21 settembre al convegno spaziale organizzato dalla Fondazione Leonardo.

Aerospazio: chi fa riferimento all’attuale Ministro degli Esteri?

Sin da quando si e’ avviata l’ultima  legislatura. Luigi di Maio , sia nel ruolo di Ministro dello Sviluppo economico, sia di Responsabile della Farnesina ha sempre palesato vivo interesse alle attività aerospaziali che vedono punto di riferimento essenziali il Comint, l’ASI, il Cira, Leonardo Finmeccanica.

Ebbene gli uomini che fanno riferimento direttamente od indirettamente sono Maurizio Cheli che siete nei CDA dell’ASI e del CIRA di cui l’ASI e’ socio di riferimento.

Qualche mese fa è entrato a far parte del CDA dell’ASI su designazione del Ministro degli Affari Esteri anche Duilio Farina molto vicino ai pentastellati.

Carmine America membro del CDA di Leonardo ed infine Aniello Violetti nominato recentemente addetti spaziale presso l’ambasciata italiana a Washington.

Potrebbe rientrare nell’orbita dell’attuare responsabile della Farnesina anche il nuovo Presidente del CIRA?

 

 

Chi sarà’ scelto come come addetto spaziale a Praga? Un militare ancora una volta?

Come e’ noto a Praga è operativa l’agenzia spaziale dell’Unione europea, che sta assumendo sempre più un ruolo cardinale per lo spazio nello scenario europeo.

Di conseguenza e’ molto importante la posizione dell’addetto spaziale italiano di cui sono in atto le selezioni da parte del  MAE.

La lista dei candidati, resa pubblica da giorni. E’ costellata di autorevoli esperti in competizione. e tra questi vi è anche un militare di pluriennale esperienza in campo spaziale.

Ma  nel caso della sua scelta avremmo ben due militari in posizione di addetti spaziali e segnatamente uno a Washington ed un altro a Praga

Secondo alcuni decisamente  troppi.

Fondazione Masi per la Civiltà del Vino: tra i vincitori Roberto Battiston

La fondazione Masi e’ tra i leader italiani nella produzione e e distribuzione di vini pregiati.

Ogni anno assegna un premio nell’ambito della civiltà’ del vino.

Questa volta tra i vincitori vi e’ anche Roberto Battiston  fisico sperimentale, ex Presidente dell’ASI, nonché’ epidemiologo.

Il 21 settembre prossimo la giornata organizzata dalla fondazione Civiltà delle Macchine. L’assenza delle industrie nazionali.

Come abbiamo già ricordato in un precedente articolo, la Fondazione Leonardo Civiltà delle Macchine , presieduta da Luciano Violante, terrà il 21 settembre 2021 nel prestigioso complesso monumentale di S Salvatore in Lauro una giornata dedicata al “G20 L’Italia   per lo Spazio

Ecco il programma dell’evento di cui è stata data ampia risonanza  proprio da Luciano Violante ad esempio nella trasmissione televisiva Stasera Italia il 16 settembre us.

Dal programma si evince la partecipazione a livello internazionale del Direttore Generale dell’ESA e della Direttrice dell’ufficio Spazio delle Nazioni Unite.

I lavori saranno conclusi da Vittorio Colao neo Presidente del Comint.

Si rileva altresì  la non partecipazione  delle industrie nazionali ( fatto salvo per Leonardo)

Come mai?

Il dott. Carlo Cacciamani è nominato Direttore dell’Agenzia nazionale per la meteorologia e climatologia.

 

Nella riunione del consiglio dei Ministri del 16 settembre 2021, come si apprende dal sito del Governo è stato deliberato

  • il conferimento dell’incarico di Direttore dell’Agenzia nazionale per la meteorologia e climatologia “ItaliaMeteo” al dott. Carlo Cacciamani.