0

L’ASI continua ad essere semza CDA : a quando lo sblocco?

Sono trascorse ormai due settimane da quando vi è stata la prima riunione del comitato interministeriale sullo spazio, insediato a Palazzo Chigi ai sensi della legge 7/2018 ed al momento non sembrano esservi importanti decisioni in merito al futuro ” manageriale dell’ASI”
L’Agenzia spaziale è priva di cda.  ( non diciamo acefala perchè il Presidente è stato confermato dal vecchio Governo prima di passare il testimone al nuovo)
Qualche consigliere è stato già designato e con ampia pubblicizzazione della stampa. Altri sono stati designati, ma su essi incombe la riservatezza compresa anche,l’eventuale componente femminile.
Ma rimarranno alla fine gli stessi nomi?
Cosi dicasi per i membri del Comitato tecnico scientifico.
La partita è dunque aperta perchè tutto dipenderà dalle decisioni del comotato spaziale alla Presidenza.
E poi si deciderà anche il futuro della direzione generale il cui ruolo è strettamente legato al futuro della Presidenza.
0

Commissariamento dell’ENEA: lo si chiede in un’interrogazione parlamentare al Senato.

Al Senato è stato presentato il 20 settembte u.s. un atto ispettivo parlamentare in cui si chiede al Ministro Vigilante ed altri Ministeri competenti, cioè quello per lo sviluppo economico,
“se non ritengano che si debba procedere urgentemente al commissariamento dell’Agenzia ed alla nomina di un vertice con adeguate competenze tecnico-scientifiche e gestionali per sanare e rilanciare l’ENEA, storicamente il secondo ente di ricerca italiano.”
Le motivazioni sono da ascrivere , a giudizio dell’interrogante parlamentare,alla non chiara situazione programmatica e gestionale dell’Ente.
L’ Atto parlamentare è il n. 4-00572.
0

La Corea del sud utilizza il Vega per il lancio del suo satellite.

Vega C porterà in orbita il satellite per l’osservazione della terra Kompsat-7 del Korea
Aerospace Research Institute (Kari).
Il contratto di lancio che avverrà nel 2021 è stato siglato da Arianespace, la società francese che si occupa della commercializzazione del lanciatore, e dal Kari, l’agenzia spaziale coreana.
Si tratta del lanciatore di nuova generazione progettato, sviluppato e realizzato da Avio negli
stabilimenti di Colleferro (Roma).
0

L’Algeria fa progressi spaziali e firma un accordo con l’India.

Dopo il lancio avvenuto con successo nel dicembre scorso  del satellite Alcomsat realizzato in collaborazione con la Cina, l’Algeria consolida il suo interesse nel settore spaziale e firma  un accordo di cooperazione ad ampio spettro con l’India. L’accordo è stto ratificato . secondo quanto riferito da fonti algerine, il 19 settembre u.s.
0

Dimissioni della direttrice del dipartimento Terremoti dell’istituto nazionale di geofisica e vulanologia: eco sulla stampa nazionale.

Fanno rumore le dimissioni della direttrice dell’istituto nazionale di geofisica e vulcanologia che ha denunciato in una lettera un sistema che mette in seria difficoltà la ricerca”.
Ne parla la stampa nazionale.

0

Nell’ASI, al momento senza consiglio d’amministrazone, procede lo svolgimento di concorsi per tecnologi.

L’ASI ad oggi è sostanzialmente ferma perchè priva di un consiglio d’amministrazione la cui nomina continua a ritardare. Si attendono infatti le decisioni in materia del Comitato interministeriale di Palazzo Chigi, di cui alla legge 7/2018.
Eppure i concorsi per 4 posti di dirigente tecnologo ( vedi 2 interrogazioni parlamentari al riguardo) continuano ed il 9 ottobre si svolgeranno gli orali per i candidati alla Posizione DT4,
Ma non solo, si portano avanti anche altri concorsi e nello aspecifico quelli inerenti alla selezione pubblica, per titoli ed esami, per la copertura di n. 9 posti a tempo indeterminato nell’ASI, nel profilo di Tecnologo, del livello professionale III – Area Tecnica – Scadenza: 17 settembre 2018
Queste selezioni presentano una peculiarità interessante in quanto.come prevede l’articolo 5 del bando stesso  al punto 6,la valutazione dei titoli sembra essere  effettuata ad una nostra lettura  dopo le prove scritte e prima che si proceda alla correzione dei relativi elaborati.
Di solito i titoli dei candidati sono esaminati  prima delle prove di esame.
Riteniamo utile segnalarlo.
0

Piano spaziale nazionale: più USA meno Europa e soprattutto meno Francia?

In questi primi mesi di Governo del cambiamento stiamo assistendo a rapidi mutamenti in politica internazionale.
Gli inquieti rapporti con l’Unione Europea e soprattutto con la Francia , sempre più incrinati, non possono che avere ripercussioni sulla strategia spaziale italiana ove, almeno fino ad ora, il rapporto con i francesi è stato privilegiato anche e soprattutto nelle alleanze industriali.
Una per tutte: da anni vi è una presenza consistente di Thales presente in Thales Alenia ( azionista di maggioranza) e in Telespazio (azionista di minoranza).
Emergeranno prima o poi altre industrie e soprattutto sarà data maggiore attenzione all’alleanza con gli Stati Uniti? Vi sarà una maggiore concorrenza ed una riduzione del monopolio Leonardo .Finmeccanica?
Presto vedremo dunque  cosà accadrà nel settore spaziale a livello industiale.
Basta attendere fra qualche mese la nuova strategia spaziale nazionale cui metterà mano il comitato spaziale di Palazzo Chigi, costituito ai sensi della legge 7/2018.
0

Cira ed ENEA siglano un accordo a carattere triennale.

E’ stato firmato nei giorni scorsi tra CIRA rd ENEA  un accordo quadro per realizzare programmi di comune interesse relativi s sistemi bio-rigenerativi e di supporto alla vita, sistemi energetici basati su batterie, celle a combustibile e super-condensatori, soluzioni per la propulsione ibrida-elettrica, tecnologie dei materiali e delle strutture, nonché innovazioni tecnologiche per l’ambiente e il clima.
 L’accordo, di validità triennale, sarà gestito da un Comitato di coordinamento misto Enea-Cira che avrà il compito di individuare volta per volta le attività di interesse comune oggetto delle specifiche convenzioni esecutive.
0

Botta e risposta: l’ordine del giorno del partito Democratico sull’esclusione del Presidente dell’ASI come membro di diritto da Comitato spaziale non è stato accettato.

E’ avvenuto tutta nella stessa seduta del 13/9/2018. alla Camera dei deputati.
L’ordine del giorno per la riammissione nel comitato spaziale  come membro di diritto del presidente dell’ASI è stato respinto.
Le modalità della votazione si possono rilevare dal sito del Parlamento.
0

La regione Basilicata dispone 10 milioni di euro per le strutture di ricerca. Tra queste vi è anche il centro di geodesia spaziale di Matera.

Si apprende che la Regione Basilicata, in linea con la roadmap dell’European strategy forum on research infrastructures e con il Piano nazionale delle infrastrutture di ricerca, ha candidato tre infrastrutture nell’ambito dell’iniziativa promossa dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca. La prima, Aerosols Clouds and Traces gases Research Infrastructure Network, gestita dal Cnr Imaa, è rientrata tra le 18 finanziabili dal Pon ‘Ricerca e Innovazione 2014-2020′, mentre le altre due, Centro di Geodesia Spaziale ‘Giuseppe Colombo’, gestita dall’Agenzia Spaziale Italiana, e Piattaforma Integrata per la Bioenergia e la Chimica Verde, gestita dall’Enea, sono state incluse tra quelle finanziabili dal Programma operativo regionale e rientrano tra i beneficiari dell’avviso pubblico”.
La Regione Basilicata contribuirà alla realizzazione del progetto di investimento presentato da Enea e Agenzia Spaziale Italiana con un’intensità di aiuto pari al 50 per cento delle spese ammissibili e per un importo massimo di 5 milioni di euro. I beneficiari potranno candidare un solo progetto di investimento della durata massima di 48 mesi che dovrà coinvolgere un consistente gruppo di ricercatori nella attività di ricerca.
Copyright © 2018 — CesareAlbanesi.com | Site design by Trevor Fitzgerald