0

Gestione del rischio sismico: che fine ha fatto il progetto SIGRIS dell’ASI?

E’ imperativo in questi ore di sgomento per il terremoto che ha colpito gran parte del territorio dell’Italia Centrale operare con onestà intellettuale e chiedersi quale sia il ruolo delle attività spaziali per la gestione del rischio sismico, al fine anche di non finanziare progetti di scarsa utilità.
Il discorso vale anche per l’ASI che nel corso degli anni avrebbe sviluppato  alcuni progetti pilota in questo campo-
A tale proposito che fine ha fatto il progetto SIGRIS ( vedi workshop ASI) (sistema di osservazione spaziale per la gestione del Rischio Sismico) che vedeva coinvolti comunità scientifica e il Dipartimento della protezione civile che avrebbe svolto il ruolo di utente.
A giudicare dalle informazione internet il sito del progetto SIGRIS non esiste più.
E’ in corso peraltro un contratto dell’ASI  l’INFN che prevede un finanziamento di due milioni di euro in Trentino di cui uno al dipartimento di fisica dell’Università di Trento ed uno al centro nazionale TIFPA dell’INFN a Trento.
Il finanziamento è dedicato  alla realizzazione di uno strumento  per la rilevazione di elettroni che sarà installato sul satellite cinese CSES (China Seismo Electromagnetic Satellite).
0

Central intelligence Agency:una banca dati di immagini ad altissima risoluzione.

La CIA( CosmicQ Works la sua divisione sperimentale) è al lavoro  per realizzare una banca dati di immagini ad altissima risoluzione.
Lo fa con il programma Space Net che ha l’obirttivo in collaborazione con Amazon, la società di mappatura satellitare DigitalGlobe e Nvidia, azienda che realizza processori grafici.
Il primo impiego ufficiale di SpaceNet è avvenuto durante i giochi di Rio. Le foto della DigitalGlobe hanno consentito di mappare i 200.000 edifici di Rio de Janeiro. Le immagini sono già disponibili su Amazon Web Services.
La Central Intelligence Agency spinge per un’intelligenza artificiale in grado di capire cosa stia accadendo sulla superficie del nostro pianeta.
Secondo le specifiche, “SpaceNet è la chiave per sbloccare le nuove capacità delle più potenti CPU che ci aiuteranno a rispondere ai disastri naturali, contrastare le minacce alla sicurezza globale, migliorare la salute della popolazione.
0

Leonardo Finmeccanica e Airbus: ipotesi di fusione?

Siamo nel dopo Brexit e già affiorano ipotesi su possibili scenari industriali europei ed in questo contesto si parla molto ( il riverbero si registra anche nelle borse) di una fusione tra Airbus e Leonardo Finmeccanica per rafforzare le collaborazioni sui temi della sicurezza e della difesa europei.
0

E’ stato approvato il decreto sblocca Enti di ricerca.Speriamo che non scialino nella gestione.

Ne sono interessaati i 21 Enti pubblici di ricerca (Epr), 14 dei quali sono vigilati dal Miur.
 Finalmente gli Enti vengono equiparati alle Università in termini di autonomia statutaria e gestionale ed avranno meno vincoli sul fronte delle assunzioni e meno burocrazia.
 In base al decreto gli enti pubblici di ricerca avranno per la prima volta un riferimento normativo comune, con un sistema di regole più snello e calibrato alle esigenze del settore.
Il decreto prevede inoltre il recepimento della carta Europea dei ricercatori per garantire più libertà di ricerca, portabilità dei progetti, valorizzazione professionale, sistemi di valutazione adeguati.
Gli enti pubblici di ricerca vengono inoltre svincolati dal ricorso obbligatorio al mercato elettronico per gli acquisti di attrezzature scientifiche, vengono eliminati i controlli preventivi sui contratti per esperti e collaboratori professionali, e vengono introdotte regole più flessibili per le spese di missione.
  Come accade già per le università, gli enti che hanno risorse per farlo potranno assumere liberamente, entro il limite dell’80% del proprio bilancio. Unico vincolo sarà il rispetto del budget.
Il decreto favorisce infine mobilità dei ricercatori, portabilità dei progetti di ricerca e rientro dei cervelli.
Ci troviamo dunque di fronte ad un decreto che rappresenta una vera autostrada in cui i numerosissimi Enti di ricerca potranno correre , a quanto sembra, con pochissime restrizioni.
0

Il futuro di Avio si decide a Novembre: almeno è molto probabile.

Avio ( sono anni che si parla di una modifica dell’assetto azionario) portrebbe modificare la quota di maggioranza di Cinven ( 81%) mediante un’offerta pubblica iniziale programmata per l’autiunno.
Non si esclude neanche che Leonardo Finmeccanica passi direttamente dal 14% al 81%.

0

Il terremoto dell’Italia centrale è devastante, ma l’Unione Europea non si preoccupa più di tanto e per ora mette a disposizione Copernicus.

La sfortuna vuole che le zone sismiche europee interessino prevalentemente  Italia e Grecia.
Ben diversosa la situazione sarebbe stata se Germania e Francia fossero a rischio sismico.
Sono notizie che si raccolgono dalla stampa.
Maldicenze?
Una cosa è certa al momento soltanto il sistema satellitare europeo Copernicus cui peraltro contribuisce l’Italia con fondi rilevanti è stato messo a disposizione.
Sui fondi se ne parlerà dopo.
Intanto a vedere le Tv nazionali la macchina dei soccorsi è perfetta.
Renzi dice con enfasi che non si ripeteranno gli errori dell’Aquila e tutto andrò per il meglio.
Ci crediamo?
0

ASI: cercasi avvocato da non meno di 10 anni per un incarico con contratto di lavoro autonomo.

Tra i moltissimi bandi per adssunzioni comparsi sul sito dell’ASI in questi ultimi giorni, incuriosice l’indizione di una procedura selettiva per soli titoli,per l’affidamento di un incarico individuale di natura occasionale con contratto di lavoro autonomo e senza vincoli di subordinazione. con scadenza: 5 settembre 2016. ( vedi sito dell’ASI)
L’incarico verterà sull’aggiudicazione dei contratti in concessione sugli appalti pubblici e sulle procedure d’appalto e sull’analisi delle discipline d’accesso  e regolamentazione del personale e il relativo impatto sui regolamenti dell’ASI
La laurea richiesta è in giurisprudenza. ed iscrizione all’aòlbo degli avvocati da non meno di 10 anni.
0

Copernicus in azione sulle aree devastate dal sisma.

 

Il sistema satellitare europeo Copernicus sta inviando le immagini satellitari alla Protezione Civile sull’intero territorio colpito dal sisma  del 24  agosto 2016.
Come è noto  si tratta di un sistema europeo di osservazione ambientale, che raccoglie dati da diverse fonti: satelliti, stazioni di monitoraggio, sensori in montagna e in mare mettendoli  a disposizione dei vari uffici europei in situazione di emergenza.Speriamo che questi dati rappresentino veramente un utile contributo nella definizione dei danni provocati dal sisma.
0

Sul lago di Garda un casa di riposo con centro riabilitativo per gli astronauti di ritorno delle missioni nel cosmo.

Si apprende dalla stampa locale che il lago di Garda sarebbe nel mirino degli investitori russi.
I miliardari russi questa volta non vanno alla ricerca di ville di lusso, alberghi cinque stelle, negozi di prestigio o dimore storiche.Intenderebbero invece acquistate una Casa di riposo o meglio l’embrione di una Casa di riposo per benestanti. per  realizzare nella struttura un centro riabilitativo per gli astronauti di ritorno dalle missioni nel cosmo.
Dopo tre aste andate deserte il 28 settembre potrebbe dunque arrivare un’offerta per la struttura «Quattro volte venti anni» rimasta a metà del guado sulla collina con vista a lago a Formaga di Gargnano.
0

Gli Emirati arabi stringono rapporti con l’Italia per andare su Marte e attaccano lo Yemen anche con le armi italiane.

In questi giorni ancora di vacanza dal sito dell’ASI si apprende come siano proficui i rapporti dell’ASI con l’Agenzia Spaziale degli Emirati Arabi che, grazie alle tecnologie spaziali italiano, non nascondono l’ambizione di andare su Marte nei prossimi anni.
La stampa nazionale odierna pone in evidenza anche  tra i Paesi impegnati a fianco dei paesi sunniti più meno direttamente al fianco dei paesi sunniti ( tra cui gli Emirati Arabi) contro lo Yemen vi sia anche l?Italia.
Copyright © 2016 — CesareAlbanesi.com | Site design by Trevor Fitzgerald