0

ASI: addio funzioni strategiche. Soltanto ruolo tecnico. E’ giusto considerare l’agenzia ancora un Ente di ricerca?

Nel precedente articolo abbiamo riportato integralmente, rinviando il lettore al link di collegamento, il testo integrale dell’audizione del 12 dicembre 2018. in Parlamento dell’on Giorgetti, Presidente del Comitato interministeriale per lo spazio.
In quella sede si pone in evidenza chiaramente  che l’ASI ha perduto il ruolo di organo politico, assumendo soltanto funzioni meramente tecniche di “organo tecnico”
Le strategie non appartengono più  più all’ASI.
Il comitato selezionatore del Miur, laddove dovesse esprimere le candidature per il Presidente dell’ASI, dovrà tenerne debitamente conto.
Probabilmente sarà necessario individuare un esperto soltanto in campo manageriale, essendo le strategie competenze del comitato interministeriale.
Anche il Consiglio di amministrazione dovrà mutare radicalmente il suo ruolo rispetto al passato.
In tale contesto che senso ha lasciare l’ASI nell’ambito degli Enti di ricerca?
E’ utile provvedere alla nomina di un Presidente dell’ASI alla vecchia maniera?
Forse proprio no.
0

Lo Spazio in Parlamento: è disponibile il resoconto stenografico dell’audizione in Parlamento dell’On Giorgetti.

Si propone all’attenzione dei lettori il resoconto stenografico dell‘audizione dell’on Giorgetti Presidente del comitato interministeriale per lo Spazio  presso la X Commissione delle Attività Produttive della camera dei Deputati.(12 dicembre 2018)
  Se ne consiglia un’attenta lettura.
Nel rispondere alle domande dei parlamentari della Commissione , l’on Giorgetti ha tra l’altro posto in evidenza  per quanto riguarda l’ASI quanto segue:
  ”In particolare, per quanto riguarda l’esclusione dell’ASI dal tavolo ministeriale, il Governo ha dato un parere favorevole a quell’emendamento, perché si ritiene che ASI non sia un organo politico, a differenza del Comitato, che è organo politico, composto da Ministri e dal presidente della Conferenza Stato-regioni, ma un organo «tecnico»,
Ed ancora….  ”È importante sottolineare questo aspetto perché adesso partirà, come prevede la legge, una procedura trasparente, in cui tutti coloro che sono interessati proporranno le candidature, e in base a criteri scientifici verrà scelto il miglior profilo da indicare come nuovo presidente dell’ASI, al fine di porre fine il prima possibile al commissariamento e ricostituire il consiglio di amministrazione anche con gli altri quattro consiglieri indicati dai vari ministeri.
Come sapete, è stato presentato un ricorso presso la giustizia amministrativa da parte del professor Battiston, per cui aspetteremo gli esiti anche di quella vicenda per capire se l’azione da parte del Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca, corroborata dai pareri dell’Avvocatura dello Stato, sia fondata oppure sia ragionevole la posizione del professor Battiston.”
0

Trump firma il decreto per la creazione dello Space Command. Si va verso lo spazio militarizzato.

Il Presidente Donald Trump  ha firmato recentemente il decreto  per creare lo Space Command, il Comando spaziale statunitense che organizzerà e migliorerà le vaste operazioni dell’esercito nello spazio.
L’armata spaziale sarà agli ordini del Pentagono per coordinare e pianificare operazioni militari nello spazio ed il suo costo complessivo potrebbe arrivare a 800 milioni di dollari in 5 anni
 L’obiettivo è anche quello di difendere il sistema di satelliti Usa da Cina e Russia, satelliti fondamentali per la navigazione, le comunicazioni e la sorveglianza.
 Si tratta indubbiamente di una scelta politica molto importante che va verso la militarizzazione dello spazio extraatmosferico.
0

Presto il commissariamento dell’Istituto nazionale di Geofisica e vulcomalogia?

Da un paio di settimane è stata commissarita l’ASI? Non rimarra sola nel suo destino? Potrebbe presto essere in compagnia dell’INGV di cui si reiterano le richieste di commissariamento da parte di parlamentari tra cui il primo firmatario è il Sen. Morra neo Presidente della Commissione Antimafia.-.
Si propone la lettura dell’interrogazione  in cui
“si chiede di sapere  se i Ministri in indirizzo intendano adottare, qualora i fatti di cui sopra trovino puntuale riscontro, senza indugio alcuno, i provvedimenti di rito per il commissariamento dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, il cui consiglio di amministrazione, violando i principi della correttezza e della buona amministrazione, non solo ha approvato a parere degli interroganti con ingiustificato ritardo e, quindi, in palese violazione di legge, i bilanci consuntivi relativi agli anni finanziari 2016 e 2017, ma, per quello relativo all’esercizio 2016, ha addirittura alterato le risultanze contabili, così fornendo una falsa rappresentazione della realtà, al fine di far apparire l’ente con un avanzo di competenza, anziché con un disavanzo, circostanza che avrebbe dovuto anch’essa comportare l’applicazione del suddetto art. 15, comma 1-bis, posto a tutela della finanza pubblica, considerato che per un quinquennio l’ammontare delle spese accertate aveva superato quello delle entrate accertate, senza che il pareggio di bilancio fosse stato raggiunto.”
0

Presto il centro per le emergenze climatiche per Santa Lucia nelle Piccole Antille. Sarà realizzato da e-Geos.

E-Geos, società costituita da Telespazio (80%) e Agenzia Spaziale Italiana (20%), leader nel settore dei servizi di geoinformazione,ha firmato con il governo di Santa Lucia (Stato insulare nellaregione dei Caraibi) un contratto per la realizzazione di un sistema di allertarapido (Early Warning System) per provvedere alla gestione delle emergenze climatiche che colpiscono con frequenza l’isola caraibica.
La struttura sarà operata dal Centro Meteorologico Slumet (Saint Lucia Meteorological Services) di Santa Lucia e dalla National Emergency Management Organisation(Nemo), responsabile della gestione delle emergenze.
0

Francavilla d’Ete: una ricca stagione teatrale anche con la partecipazione di Roberto Battiston.

 

Si apre il 21 dicembre pv  la quinta stagione culturale del teatro “Marconi” di Francavilla d’Ete  in provincia di Fermo
 A promuovere la programmazione teatrale 2018-’19 (14 appuntamenti da dicembre a marzo) èl’Amministrazione comunale con la collaborazione della Pro Loco.
Si prevedono appuntamenti teatrali dialettali , musicli, ma anche culturali,
Si segnala in particolare l’appuntamento con la scienza arriva il prof. Roberto Battiston, dal 2014 al 2018 presidente dell’ASI (Agenzia Spaziale Italiana), che tratta il tema: “La conquista dello spazio: dalla Luna agli altri pianeti.Quale futuro per l’umanità?”.
0

E’ pronta al lancio la sonda israeliana sulla Luna.

 Gli scienziati israeliani stanno mettendo a punto gli ultimi dettagli di SpaceIL, prima sonda spaziale israeliana destinata ad atterrare sulla Luna. All’interno una vera e propria “capsula del tempo” con 3 dischi digitali contenenti migliaia di file: disegni di bambini, canzoni nazionali e un opuscolo sull’Olocausto, destinati a restare eterni.
 Con un costo che sfiora i 100 milioni di dollari la sonda,  dal peso iniziale di soli 585 chilogrammi. avrà anche una funzione scientifica perché avrà a bordo strumenti per misurare il campo magnetico della Luna. La sonda è estremamente piccola e leggera,
  Ancora non è stata decisa la data definitiva del lancio che comunque dovrebbe avvenire entro il mese di febbraio 2019 dalla base spaziale americana della Nasa a Cape Canaveral, in Florida.
Se tutto andrà bene, Israele sarà il quarto Paese, dopo Stati Uniti, Russia e Cina a raggiungere il suolo lunare.
0

Il concerto all’Istituto Pontificio di Musica Sacra a Roma e la lectio magistralis di Roberto Battiston.

Grande successo di pubblico per il concerto di musica sacra   tenutosi  il 14 dicembre u.s presso l’Istituto Pontificio di Musica Sacra di Roma a pochi passi da Piazza Navona..
Il concerto sulle note di Haendel e Bach chiudeva  una rassegna musicale iniziata circa due anni fa ai Fori Imperiali e dedicata a “La musica per la cultura della scienza”.
Il  Prof. Roberto Battiston, già presidente dell’Asi, Agenzia Spaziale Italiana. ha introdotto l’evento con una lectio magistralis sulle relazioni che esistono tra lo spazio e la musica, sulla ricerca degli impercettibili suoni che provengono dall’universo e che suscitano sempre più interesse nel mondo dell’astrofisica e non solo.
“L’obiettivo di queste manifestazioni – ha ribadito durante la serata Giancarlo de Matthaeis, presidente di Labozeta Spa – è stato quello di mettere in relazione la ricerca accademica con il mondo industriale, le discipline scientifiche con quelle umanistiche attraverso il linguaggio universale della musica con una performance originalissima dei brani di Haendel e Bach interpretati dalla Cappella Musicale Costantina ”.
E’ stata significativa la presenza della Fondazione Italia Giappone con il suo presidente l’Ambasciatore Umberto Vattani e il direttore Umberto Donati.
0

Sempre acque agitate per Piaggio Aerospace.

L’atteso incontro  presso il Miniostero dello Sviluppo economico non è andato bene per il rilancio  della Piaggio Aerospace
 Il  vertice è stato infatti  giudicato negativo, non solo per l’assenza del ministro, ma anche per la situazione di stand by per il finanziamento dei droni e per i progetti industriali.
Non vi sono certezze nè sul piano di rilancio, nè sugli stipendi dei lavoratori.
Vi sarà la commessa sui droni su cui una componente del Governo non è stata mai favorevole?
0

Argotec: un’eccellenza italiana di livello mondiale.

La rivista Forbes Italia  ha recentemente inserito la torinese Argotec tra le eccellenze nazionali del settore aerospaziale; unica Pmi tra colossi come Avio, Altec o Leonardo.
Argotec. fondata nel 2008, con un fatturato in continua crescita che nel 2017 ha superato i 3 milioni di euro (registrando un +155% rispetto all’anno precedente), 45 dipendenti di 30 anni di media,è  stata  originariamente famosa per il ” cibo spaziale.
Tra le nuove sfide in cantiere vi è ora anche   la creazione di ArgoMoon, un nanosatellite che viaggerà fino alla Luna.
Si tratta di un satellite veramente molto piccolo, 30 cm x20x10. Sarà l’unico satellite europeo imbarcato all’interno della Exploration Mission1, la missione Nasa che avrà come scopo principale quella di validare il nuovo shuttle che si si chiama Space launch system (Sls).

Copyright © 2018 — CesareAlbanesi.com | Site design by Trevor Fitzgerald