0

Il bubbone dei concorsi pubblici diventa sempre più preoccupante: se ne interessa anche Cantone.

Nel convegno di Palermo su Università e Ricerca oggi  uno dei temi scottanti è quello della trasparenza e delle selezioni concorsuali.
A tale proposito  riproponiamo il nostro articolo del  27 settembre 2017   perchè il tema è sempre attuale.
.Concorsi a fotografia, truccati e per favorire qualcuno sono all’ordine del giorno nelle Università e negli Enti di ricerca.
Molto preoccupata è l’intervista di Cantone rilasciata già qualche anno fa  ad un organo nazionale di stampa.
All’Anac da lui presieduto continuano ad arrivare denunce che sovente vengono girate alle Procure di competenza
Sono segnalati soprattutto “conflitti di interesse che interverrebbero nelle scelte, nei giudizi, nelle promozioni”
Rispolveriamo alla nostra memoria cosa sia un conflitto di interessi.
Si tratta di una” condizione che si verifica quando viene affidata un’alta responsabilità decisionale a un soggetto che abbia interessi personali o professionali in contrasto con l’imparzialità richiesta da tale responsabilità, che può venire meno a causa degli interessi in causa.”
Potrebbero rientrarvi  ad esempio  casi palesi  relativi a commissioni di concorso, gruppi di lavoro per finanziamenti ai programmi, responsabilità di coordinamento nonchè convenzioni quadro con Università di provenienza.
Eì corretto ad esempio che entrino nelle commissioni selezionatrici dipendenti dell’Ente che potrebbero giudicare in modo parziale dei colleghi candidati ai concorsi, oppure docenti universitari fruitori di finanziamenti nelle loro attività di ricerca?
 Ne sono esenti gli Enti pubblici e  ad esempio  l’ASI?
 E’ una questione il cui giudizio non spetta a noi,ma agli organi di controllo preposti.
Moltissime in merito sono le interrogazioni parlamentari proposte anche recentemente che comunque servono a porre il problema, ma non a risolverlo.
0

CODIGER: la ricerca e la pubblica Amministrazione.

Si apprende che si terrà di nuovo a L’Aquila la terza edizione delle “Giornate Formative CODIGER” dedicata al tema “La ricerca e la Pubblica Amministrazione”.
E’ organizzata dalla Conferenza Permanente dei Direttori Generali degli Enti Pubblici di Ricerca Italiani (CODIGER),  con il contributo dell’Agenzia Spaziale Italiana, del GSSI e dell’ISPRA – Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale.
La segreteria generale del CODIGER è affidata ad Anna Sirica ( Direttore Generale dell’ASI).
0

Consiglio d’amministrazione dell’ASI: siamo ormai al canto del cigno?

A breve il Consiglio d’amministrazione dell’ASI potrebbe essere privo d’efficacia.
Infatti si ricorda  che è stato costituito  con i  Decreti del Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca n583 del 21 luglio 2014 e n 779 del 8 ottobre 2014 dell’allora Ministra del MIUR Stefania Giannini.
In pratica, a partire da 21 luglio 2018 (termine del quadriennio) dovrebberodfecadere dall’incarico i consiglieri Alberto Rosso ed Enriico Costa  I consiglieri Marchisio ed Aresu ( quest’ultimo si è già dimesso) decadranno dal 8 ottobre 2019.
Rimarrbbero in carica soltanto due componenti e cioè   Battiston , confermato inaspettatamente, come espressione del Governo presieduto da Gentiloni. Presidente dell’ASI  dalla ex Ministra Fedeli,( vedi al riguardo l’interrogazione parlamentare dell’on. Ruocco) e Marchisio.
Ed allora?
Occorrerà provvedere da parte dei Ministri competenti alle relative designazioni in tempi celeri in applicazione della nuova legge sullo spazio che prevede peraltro un passaggio di approvazione nell’ambito del comitato di coordinamento incardinato alla Presidenza del Consiglio.
Si profilano così nuovi scenari sull’assetto dell’ASI su cui il Governo dovrà presto pronunciarsi , anche non escludendo un Commissariamento..
Potrebbero essere in corso anche azioni dilatorie nella nomina del sottosegretario per lo Spazio e da parte di chi?
Nel frattempo si conferma, per quanto ci risulti il trentennale dell’ASI. il 4 Luglio per festeggiare il trentennale dell’ASI.
Non sarebbe meglio rimandarre l’evento immediatamente dopo la costituzione del nuovo consiglio d’amministrazione  nell’interesse dell’ASI e dell’intero settore spaziale di cui si auspica una completa sintonia con il nuovo Governo?
 Si terrà anche probabilmente, sempre per quanto ci risulti, un  ultimo consiglio d’amministrazione inarticulo mortis.
0

Cristina Leone assume il comando del Cluster tecnologico nazionale (Ctna).

Sarà la manager di Leonardo, Cristina Leone, a prendere la presidenza del Cluster tecnologico nazionale aerospazio (Ctna), uno dei dodici enti istituzionali del Miur deputati a creare e rafforzare partenariati di industria e ricerca in settori strategici per lo sviluppo del Paese.
Succede al Prof Marcello Onofri che poche settimane fa, ha assunto poi la presidenza di SpaceLab, la nuova azienda costituita da Avio e Asi deputata a sviluppare innovativi progetti tecnico-sperimentali nel campo dei lanciatori spaziali.
0

Un sottosegretario non crede che sia avvenuto lo sbarco sulla Luna.

Tra i sottosegretari vi è anche Carlo Sibilia , assegnato al dicastero degli interni.
La stampa  ( critica del Governo) mette in risalto che il pentastellato sottosegretario non creda   alla sbarco sulla Luna.
E’ un’idea come le altri, peccato che sia molto controcorrente.
Potrebbe magari essere designato come sottosegretario allo spazio nel comitato incardinato alla
Presidenza del Consiglio in applicazione della nuova legge spaziale!
0

MIUR: nominato il Capo della Segreteria Tecnica. E’ un Vice Prefetto.

Si apprende che Il Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Marco Bussetti, ha nominato Capo della Segreteria Tecnica e Politica del MIUR il Viceprefetto Aggiunto Biagio Del Prete.
Del Prete  ha prestato servizio presso il Ministero dell’Interno – Ufficio di Gabinetto del Capo Dipartimento per le Libertà Civili e l’Immigrazione – e, dal 2012 al 2017, presso gli Uffici di Gabinetto della Prefettura di Napoli.
0

Ancora una sentenza di lavoro che riguarda l’ASI. Questa volta a pronunciarsi è la Corte di Cassazione.

La Corte rigetta il ricorso.
Condanna il ricorrente al pagamento delle spese di giudizio che liquida in
euro 4.000/00 per compensi professionali, oltre euro 200,00, per esborsi, spese
generali in misura del 15% e accessori di legge.
Ai sensi del D.P.R. n. 115 del 2002, art. 13, comma 1 quater dà atto della
sussistenza dei presupposti per il versamento, da parte del ricorrente, dell’ulteriore
importo a titolo di contributo unificato pari a quello dovuto per il ricorso, a norma
del cit. art. 13, comma 1-bis.
Così deciso in Roma, nella camera di consiglio del 6 febbraio 2018.
Di che si tratta?
E’ un ricorso in cassazione in cui il ricorrente( ovvero l’ASI ricorre) contro la sentenza della Corte d’Appello  che dichiarava l’illegittimità del licenziamento e condannava l’ASI al pagamento in favore del Dirigente ex Capo ufficio legale delle retribuzioni maturate dalla data del licenziamento al 9 luglio 2006, oltre interessi legali come per legge.
IL resistente è un dipendente a tempo determinato dell’ASI ( l’ex Capo ufficio legale dell’ASI?)
La sentenza completa si trova sul sito della Corte di Cassazione.
Non pochi sarà l’ammontare delle retribuzioni da versare.
0

Incremento di budget per la NASA.

Si temeva che l’era Trump penalizzasse la NASA ed invece…
E’ arrivato un giono fa il verdettodal Senato statunitense, che ha approvato all’unanimità il nuovo budget per l’anno fiscale 2019: in totale, 21,3 miliardi di dollari.
La cifra supera di circa 600 milioni il finanziamento del 2018, e già questo è un importante punto a favore delle casse dell’agenzia.
Va sottolineato anche che il budget 2019 è di 1,4 miliardi in più rispetto a quanto previsto in un primo momrnto.
Ciò mette al riparo le missioni ‘in bilico’, che erano a rischio cancellazione.
Notizie di dettaglio sui programmi approvati si avranno nei prossimi giorni.
0

Contenzioso del lavoro in ASI: sarebbe stata emessa recentemente un’importante sentenza dalla giustizia ordinaria.

Ci giunge notizia  che la giustiza ordinaria del lavoro ( in appello?) si sarebbe pronunciata in merito ad un ricorso  presentato  da una persona, attualmente operante in ASI.. im ordine al coordinamento dirigenziale in ASI tuttora non assegnato.
Potrebbe essere concernente proprio al coordinamento della direzione amministrativa ad oggi ancora ricoperto ad interim dal Capo degli uffici dell’ASI e  di cui abbiamo riferito in un nostro precedente articolo?
Se la notizia sarà confermata e nell’ipotesi che la sentenza sia favorevole alla persona ricorrente, non poche potrebbero essere  le ripercussioni nel contesto organizzativo dell’Ente.
Attendiamo conferme sugli esiti ufficiali.
0

Conferenza sull’Università Italiana e la Ricerca oggi.

Il 15 giugno prossimo, a Palermo si svolgerà una conferenza su l’Università e la Ricerca italiana oggi,
E’ un’importante assise che si svolge all’indomani della costituzione del nuovo Governo per incentrare l’attenzione sui molti aspetti  positivi e negativi che hanno caratterizzato il sistema Università e Ricerca.
 Vi partecipano rappresentanti politici, universitari e della ricerca per confrontarsi sulla problematica.
Copyright © 2018 — CesareAlbanesi.com | Site design by Trevor Fitzgerald