0

Guerra fredda nello spazio: nuovi satelliti spia russi.

La Russia starebbe provvedendo  a realizzare satelliti moderni in grado di fornire dati di ricognizione e cartografia ancora più accurati,in quanto i cambiamenti radicali nei sistemi di comunicazione, navigazione e telerilevamento terrestri richiedono un sensibile aumento delle capacità dei dispositivi orbitali. La notizia verrebbe dal Ministero della Difesa Russo, secondo quanto si apprenda dalla stampa internazionale.
0

Anche la Russia manderà nello spazio due turisti nel 2021.

L’agenzia spaziale del Paese, Roscosmos, ha firmato un accordo con Space Adventures per trasportare due “turisti in un volo spaziale” con destinazione la Stazione Spaziale Internazionale (ISS).

Il  lancio dovrebbe avvenire verso la fine del 2021.
I passeggeri compiranno un volo di btrve durata a bordo di una navicella della famiglia Soyuz , secondo quanto dichiarato dall’agenzia. russa.

0

L’agenzia spaziale russa recluta donne come astronauti.

 

Fino ad ora soltanto 4 donne sono andate in orbita, a partire dai tempi dell’Unione Sovietica. La Nasa, invece, ha mandato in orbita ben 47 donne.
Ora la politica di reclutamento cambia-
Il Centro di addestramento per i cosmonauti dovrebbe avviare infatti una nuova campagna di reclutamento e l’obiettivo è coinvolgere il gentil sesso.
E’ stato tuttavia specificato che non verranno stabiliti criteri preferenziali per le donne, ma le regole di accesso saranno uguali per tutti. Solo moral suasion per convincere le candidate migliori a intraprendere la carriera.
0

Affari spaziali russi: Se ne interessa direttamente Putin.

 
Il presidente russo Vladimir Putin terrà si è incontrato recentemente.
Al momrento  non sono stati  diffusi i contenuti dell’incontro.
Comunque un fatto è certo: il presidente russo annette particolare importanza alla strategia spaziale  e se ne interessa personalmente.
0

I Russi aiutano i Turchi nella strategia spaziale. Un colpo mancino agli USA?

La notizia è stata già data dal nostro blog. Si tratta della creazione dell’agenzia spaziale turca.
Ma vi è di più.
.Infatti dai ministri competenti dei due Paesi è stato concordato  di costituire un gruppo di lavoro comune per affrontare le questioni relative alle tecnologie dell’informazione e alle telecomunicazioni. Inoltre i due ministri hanno discusso le modalità per poter sostenere l’afflusso di investimenti esteri in Turchia. Lo scorso 7 agosto Varank ha annunciato che l’agenzia spaziale turca sarà avviata entro la fine del 2018.
L’agenzia , che sarà avviata entro il 2018, contribuirà a rafforzare la cooperazione internazionale sulle questioni legate allo spazio.
Non è irrilevante la notizia : un colpo mancino turco agli Stati Uniti?
0

Accordo per realizzazione di missili tra Russia e Kazakistan.

Si apprende che il Kazakistan parteciperà allo sviluppo del missile super pesante russo.
Realizzrà al tempo stesso insieme alla Russia un razzo ultraleggero per il lancio di piccoli satelliti, oltre a schierare la produzione di equipaggiamento missilistico a Bajkonur.
Per quanto riguarda il razzo pesante entro la fine del 2019,  dovrebbe essere completata la progettazione, e il primo lancio del missile dovrebbe essere previsto per il 2028.
Il missile super-pesante è progettato per essere utilizzato per effettuare voli spaziali avanzati, ad esempio sulla Luna e su Marte.
0

In Brasile una nuova base russa GLONASS.

Il Brasile punta nel settore spaziale a consolidare rapporti con USA, Cina ed anche Federazione Russa.
Nell’ambito della cooperazione col Brasile la Russia ha confermato l’apertura di una nuova stazione di controllo GLONASS (analogo russo del GPS).
Secondo l’Agenzia Spaziale Brasiliana AEB ha dichiarato che la base verrà costruita nel nord del paese.
Il costo dell’installazione della base, così come il pagamento degli stipendi dei dipendenti, sarebbe a carico della Russia.
0

Dipartimento in Russia sui detriti spaziali.

Il Consiglio spaziale dell’Accademia Russa delle Scienze ha istituito recentemente un dipartimento sui detriti spaziali che comprenderà scienziati e rappresentanti dell’industria spaziale.
 I Co-Presidenti del Consiglio saranno il capo della pianificazione strategica di Roscosmos Yuri Makarov e il direttore scientifico dell’Istituto di astronomia dell’Accademia Russa delle Scienze Boris Shustov.
Si prevede che nel 2019 si svolgerà la prima conferenza nazionale sui detriti spaziali, dove si presenterà la strategia della Russia in questo ambito.
0

Cambio al vertice dell’agenzia spaziale russa.

 
 
Al’indomani della sua riconferma a Presidente della Federazione Riussa, Putin cambia il vertice dell’agenzia spaziale russa (Roskosmos). Il nuovo numero 1 diventa, secondo l’annuncio del Cremlino, l’ex Vice Primo Ministro Dmitri Rogozine. Rogoziine è conosciuto come un “falco” nei confronti dell’Occidente.
0

Armi segrete di Putin: propaganda elettorale?

Siamo in campagna elettorale e Putin  in vista delle presidenziali del 18 marzo, annuncia che la Russia avrà presto  uno speciale missile da crociera che trasporta una testata nucleare ,spinto da propulsione nucleare.
Nei video mostrati da Putin durante la sua presentazione (e sulla cui autenticità non ci sono opinioni univoche), il missile fa il giro del pianeta, ma non va in orbita: la potenza della propulsione nucleare gli permette di viaggiare nell’aria e cambiare rotta (ricordate che è un missile, non un aereo).
 Il missile non può essere intercettato, perché vola anche rasoterra o quasi, adattando la traiettoria alla morfologia del terreno e restando perciò invisibile.
 Putin afferma che il missile è già stato testato, ma niente di tutto questo è stato confermato (o smentito) dall’intelligence statunitense.
Circolano voci anche  sulla produzione da parte dell’agenzia spaziale russa (Roscosmos) di un veicolo spaziale a propulsione nucleare, capace di raggiungere Marte in soli 45 giorni (anziché i quasi sei mesi previsti con le attuali tecnologie).
Balle o verità? O forse una via di mezzo.
Copyright © 2019 — CesareAlbanesi.com | Site design by Trevor Fitzgerald