0

Il CNES punta sui nanosatelliti.

In Francia si pensa con sempre maggiore insistenza ad una strategia spaziale complessiva che preveda la realizzazione di nanosatelliti  cioè dal pso variabile tra 20 e 50 Kg.
In questo settore che prevede un mercato di circa 2 miliardi di dollari annui per i prossimoi 10 anni, il CNES, al termine di una competizione, ha selezionato, già nel Febbraio scorso,la società di Tolosa Nexeya come capofila industriale.
0

I finanziamenti governativi al CNES aumentano nel 2017 del 10%.

La Francia aumenta il suo budgetspaziale va forte e aumenta il suo budget del 10% passando nel 2017  da 2,12 miliardi di euro a 2,33 miliardi di euro.
Secondo fonti ufficiali francesi, la Francia si attesta come secondo maggiore Paese contributore al mondo nel settore spaziale con una spesa di 35 euro per abitante ( Stati Uniti, 50 euro, Germania 20).
Più del 80% dei finanziamenti vanno a potenziare la filiera spaziale industriale francese ed europea, dedicando all’ERSA 833 milioni di euro, contro i 754 del 2016.
Le cooperazioni multinazionali passano da 693 milioni di euro nel 2016 a 728 nel 2017.
0

Il decesso di un direttore del CNES.

Nei giorni scorsi la stampa la stampa francese ha dato ampio risalto alla norizia della morte improvvisa    di uno  dei direttori del CNES.
Il decesso,avenuto  in una piscina parigina, sarebbe stato causato, secondo le indagini,  per arresto cardiaco.
Il CNES ( vedi sito) avrebbe recentemente già nominato il nuovo direttore.

0

CNES: cercansi giovani in buona salute da sottoporre ad esperimenti.

L’agenzia spaziale francese CNES  è alla ricerca di uomini sani e attivi di età compresa tra i 20 ei 45 anni, da sottoporre ad esperimenti fisici che simulino il volo spaziale.
E prevista una paga di 16 mila euro.
Dovranno in particolare, analogamente a quanto fece la Nasa qualche tempo fa, stare a letto per 60 giorni  con la testa in posizione più bassa rispetto ai piedi  per mimulare la gravità zeo  e non potranno alzarsi dal letto per alcuna ragione neanche per i bisogni igienici.
Nè potranno incontrare visoitatori.
Saranno sottoposti anche a test psicologici.
Ne vale la pena?
0

Un’ iniziativa meritoria del CNES:pasti messi a disposizione anche delle persone indigenti.

Si segnala con piacere l’iniziativa portata avanti  dal ristorante (mensa) del CNES di Tolosa che prepara ogni giorno circa 2000 pasti  per i dipendenti del centro spaziale e dei numerosi visitatori esterni.
A partire  dal 8 gennaio 2016 le derrate alimentari non utilizzate  non andranno destinate  all’associazione Citè la Madeleine che gestisce tre strutture per persone in difficoltà della cittaà di Tolosa.
Potrebbe essere s volta simile iniziativa anche dall’omologo spaziale italiano?
0

Jean Jacqhes Dordain l’ex direttore generale dell’ESA torna in Francia.

Jean-Jacques Dordain ha lasciato il massimo incarico dell’ESA e subito è tornato in madre patria diventando alto consigliere del Presidente del CNES per le strategie spaziali francesi.
Neanche un giorno d’attesa!
0

CNES e Google vanno nel pallone!

E’ stato sancito già da qualche mese un accordo tra il CNES francese e Google.
L’interesse di ambedue i soggetti sul progetto Loon che utilizza  un pallone stratoferico di 15 metri di diametro. dedicato all’accesso di internet in aree  arretrate del pianeta.
Anche l’Italia mediante l’ASI ha portato avanti progetti scientifici che utilizzano i palloni stratosferici,
Tutti ricordano la base di lancio di Trapani Milo chiusa inopinatamente nella trascorsa gestione delll’ASI per ragioni non ancora del tutto evidenti.( più articoli abbiamo dedicato sull’argomento).
0

Il satellite aiuta in Francia a combattere il diabete.

Il diabete, come è noto. è una temibile malattia sociale per le terribili implicazioni come quelle a livello, renale, cardiaco  ed oftalmico,
In questi giorni, si apprende dai media francesi, si  procede ad uno screening diabetologico denominato Diabesat anche che consente proprio con l’ausilio del satellite  di trasmettere parametri importanti a partire dai dati glicemic ad un centro diabetologico.
La giornata è organizzata con lacollaborazione della Sanità francese ed il CNES.
A proposito.
Che fine ha fatto il programma Telesal su cui l’ASI negli anni scorsi ha erogato consistenti finanziamenti?
0

L’amicizia italo francese in campo spaziale

L’ASI ha dato notizia dell’incontro ASI -CNES avvenuto nel corso del convegno del 30 maggio 2014 in cui il presidente del CNES ha illustato le priorità spaziali francesi.
Non eravamo presenti e quindi non possiamo che prendere atto del comunicato dell’ASI che esprime ampia soddisfazione,.auspicandoci al tempo stesso che la collaborazione italo francese si concretizzi sempre più soprattutto in vista della conferenza ministeriale dell’ESA.
0

Il presidente del CNES a Roma

Abbiamo qualche giorno fa divulgato la notizia dell’intervista del Ministro francese Fioraso sulla  strategia francese dei lanciatori in vista della prossima conferenza ministeriale dell’ESA.
Avremo occasione di potere approfondire le tematiche in un incontro organizzato il 30 maggio pv pressola facolta di Ingegneria de la Sapienza di Roma in cui il presidente del CNES Iean Yves Le Gall terrà una conferenza su ” Space Priorites & Position of France.
Prenderà parte anche pil Presidente dell’ASI Battiston.
Copyright © 2017 — CesareAlbanesi.com | Site design by Trevor Fitzgerald