0

ASI: “Un Ente perennemente in conflitto, smembrato, in cui si è coltivata la divisione e non la coesione, la distanza e non l’incontro”lo scrive il sindacato locale UIL.

E’ stata inviata l’8 Marzo us,per quanto sia a nostra conoscenza,una lettera del sindacato UIL dell’ASI al commissario Straordinario in cui si  denuncia “una grave situazione all’interno dell’Agenzia spaziale, persistente ormai da un quadriennio”.
Si precisa in particolare”non possiamo esimerci dal dover constatare che proprio nel giorno in cui si festeggia la donna in tutto il mondo, in ASI una donna venga pesantemente aggredita, per fortuna solo verbalmente, da un’altra donna!”
Si lamenta nella lettera   il “degrado nei rapporti interpersonali” in cui, specialmente nell’ultimo quadriennio, versa l’ Ente ed ancora ” la prevaricazione e la sistematica depauperazione delle competenze professionali posta in essere  in molti casi nel corso della gestione dell’ASI.
Ed ancora:
Si coabita in una “realtà lavorativa quanto mai rissosa e decisamente inasprita da troppe disparità di trattamento, troppe ingiuste prese di posizione, troppe inique opportunità! ”
Si esprime delusione anche   “per l’attuale gestione commissariale  da cui si attendevano segnali  di una forte discontinuità rispetto al passato.”
Ci troviamo insomma di fronte ad una situazione gravissima in cui  afferma sempre  il sindacato “forse lo abbiamo dimenticato, oltre e prima che dipendenti, siamo persone, la cui dignità e vissuto personale, oltre che professionalità e competenze, non devono essere calpestati! “
Relata refero!
Cosa dunque sta accadendo nell’Agenzia Spaziale Italiana?
Se le cose stanno veramente così si corra presto ai ripari ,prima che sia troppo tardi e che la situazione diventi  irreversibile.
0

Bando in ASI per addetto alle questioni spaziali presso la Rappresentanza Permanente d’Italia presso l’Unione Europea. Approfondita conoscenza aerospaziale “auspicabile”.

L’Agenzia Spaziale Italiana  ha indetto un bando per la selezione, per soli titoli, di un esperto con funzioni di Addetto alle questioni spaziali presso la Rappresentanza Permanente d’Italia presso l’Unione Europea. ( vedi sito internet dell’ASI)
La scadenza per la presentazione delle domande è il 13 marzo 2019-
Tra i requisiti dei candidati : “auspicabile approfondita conoscenza del mondo scientifico e tecnologico aerospaziale e dei compiti e del funzionamento degli Organismi internazionali e sovranazionali di interesse dell’ASI, con particolare riferimento a quelli europei;”
0

Comitato di selezione per la nomina del Presidente dell’ASI. Dovrà svolgersi tutto nella direzione della necessaria ” terzietà”

Dopo qualche giornata di vacanza in coincidenza delle festività di Capodanno, riprendiamo a scrivere, anzitutto augurando buon anno a tutti i lettori.
Non possiamo non dedicare il primo articolo all’Agenzia Spaziale che, sta attraversando un travagliato periodo soprattutto dopo la revoca del mandato di riconferma a Presidente dell’ASI del Prof Battiston il cui ricorso contro l’estromissione da parte del MIUR sarà discusso nel merito  dal TAR del Lazio il 19 marzo 2019.
Attendiamo intanto con interesse i lavori del Comitato di selezione che dovra indicare al Minstro Bussetti, nonchè al comitato interministeriale per lo spazio ( di cui è richiesto il parere) una ristretta rosa di candidati idonei per la presidenza dell’ASI.
Il comitato di selezione , come è noto , è composto ( lo ricordiamo) dai  professori Ercoli Finzi, Bussoletti, Maltoni e Rotundi che si aggiungono al prof Ferrari che non si era dimesso dal precedente Comitato presieduto dal Prof Maffei.
Tra costoro compaiono anche principal investigators di progetti finanziati dall’ASI.
In questo delicato periodo procedurale potranno  costoro continuare a svolgere ricerche per l’ASI?
Non dovrebbero essere per ragioni procedurali e di trasparenza essere veramente “terzi” all’ASI , anche per evitare potenziali conflitti di interesse nei confronti dei soggetti candidati alla Presidenza?
Sono soltanto questioni di opportunità che ci sentiamo di sottoporre alle autorità Vigilanti , attesa l’estrema delicatezza della complessiva vicenda dell’ASI.
0

Primo decreto del Commissario Straordinario dell’ASI: la nomina del Direttore Generale.

Il primo decreto assunto  dal Commissario Straordinario nell’esercizio delle funzioni del Consiglio di amministrazione ha per oggetto
 “Nomina del Direttore generale dell’Agenzia Spaziale Italiana ai sensi dell’art. 7, comma 2, lettera f) dello Statuto dell’ASI”;
Trattasi della riconferma della Direttrice Generale Anna Sirica.
Lo si desume dal sito dell’ASI ed in particolare dalla pubblicazione dei vincitori degli ultimi concorsi espòetati in ASI.
0

ASI: Sub Commissario e Direttrice generale. Forse una duplicazione di ruoli?

E’ noto  ormai da giorni il decreto di nomina del Commissario dell’ASI Prof. Piero Benvenuti ( vedi anche sito internet dell’ASI).
Il decreto a firma del Presidente del Consiglio Conte, tra l’altro così recita:
Vista la nota  in data 14 novembre 2018 con la quale  Il MIUR ha proposto ai sensi dell’articolo 1 comma 6 del decreto legislativo del 4 giugno 2003 n 128. la nomina di un commissario affiancato da un subcommissario
” attesa la complessità del mandato e la necessità di assicurare  anche lo svolgimento  delle attività di carattere gestionale ed amministrativo”   etc…
Da  oggi pertanto  in ASI le attività gestionali ed amministrative sembrano essere  seguite sia da un Sub Commissario sia dalla Direttrice Generale.
Non vi  è forse una ridondanza nel coordinamento delle attività gestionali dell’Agenzia ?
Sono entrambi necessari sub Commissario e Direttrice Generale?
0

E’ da qualche giorno operativo in ASI anche il Sub Commissario Cinque.Molte le decisioni urgenti da prendere soprattutto in materia di contenzioso del personale.

Compare sul sito ufficiale dell’ASI anche la nomina del Sub Commissario Straordinario Giovanni Cinque.
La sua esperienza concerne”attività specialistica di assistenza in favore di enti ed agenzie pubbliche, società a partecipazione pubblica totale e parziale nell’ambito delle attività ordinarie e straordinarie, stragiudiziali e contenziose, ivi incluso l’adattamento dei modelli operativi e dei processi interni all’evoluzione della normativa di settore”.
Non poco  lavoro il Sub commissario dovrà esplicare  in ASI ove molto alto da anni  è il contenzioso del personale.
Basti pensare ad esempio agli scorrimenti di graduatorie del personale ( oggetto di pesanti  critiche del personale) ed  ai concorsi espletati di cui alcuni oggetto di interrogazioni parlamentari e di  numerosi ricorsi presso la Giustizia amministrativa per rendersene conto.
0

ASI: il commissario potrebbe succedere a sè stesso come Presidente.

Sono trascorsi appena tre giorni dall’avvio del Commissariamento a guida Piero Benvenuti e già si parla di Presidenza dell’ASI.
Chi sarà il futuro Presidente? Un uomo , una donna  e già impazza il totonomine. Forse è prematuro pensarci.
A sciogliere il ghiaccio è comunque  proprio il neo Commissario Pioero Benvenuti che non esclude se stesso dalle candidature oggetto di una prossima selezione.
Egli infatti , come riportano ” Le Formiche” non ha escluso la possibilità di partecipare alla selezione pubblica per l’individuazione del prossimo numero uno dell’Agenzia.
Dipendera da come verrà formulato il bando  e da come si muoverà il Ministero-
Una cosa è certa  sarà necessario che il futuro presidente dell’ASI sia una persona  che abbia la  “capacità di acquisire tutta l’esperienza necessaria ed essere pronto per l’appuntamento del prossimo anno”.
 Potrebbe dunque avvenire che un Commissario succeda a sè stesso come Presidente. Non sarebbe d’altra parte  la prima volta . Già è accaduto con Enrico Saggese.
0

ASI: si ritorna a parlare di commissariamento. A firma del Direttore Generale il decreto di nomina per il quarto vincitore del concorso perndirigente tecnologo.

Ogni giorno un’idea diversa.
Per l’ASI non si vede ancora una soluzione.
Si ritorna tuttavia a parlare di commissariamento.
Come al solito vi è una girandola di nomi ( professori universitari, esperti di diritto e quant’altro).
Insomma vi è l’imbarazzo della scelta.
Non vogliamo essere ripetitivi perchè sull’argomento ci siamo più volte soffermati.
Di solito i nomi , quando circolano molto, sono destinati ad essere bruciati.
Intanto l’ASI è praticamente ferma, salvo che per i concorsi di cui  è stato proprio in queste ore firmato il decreto di nomina del vincitore per la posizione T4 del concorso per dirigente tecnologo.
E tutto ciò,malgrado siano pendenti due pesanti interrogazioni parlamentari della maggioranza sulla delicata materia.
Tutto come se nulla fosse!
Il MIUR disporrà accertamenti sulla procedura?
0

La recente sentenza Tar Lazio in cui si annulla un concorso per tecnologo in ASI: ripercussioni sul personale?

In questi giorni si parla molto in ASI della sentenza del Tar Lazio  relativa ad un ricorso per tecnologo ( vedi anche nostri precedenti articoli) con la quale sono stati  annullati i provvedimenti e gli atti impugnati.
Gli  effetti della sentenza potrebbero avere effetti dirompenti come  ripercussioni  su altri concorsi, su  avanzamenti di carriera.
Potrebbe anche darsi che, in applicazione della sentenza che  qualche dipendente  ritorni ad essere precario.
Nel frattempo.nella settimana in corso, per quanto ci risulti. sarebbe stata convocata    dalla Direzione Generale dell’ASI una riunione con le organizzazioni sindacali proprio sulla tematica della stabilizzazione del personale precario.
Sono correlabili i due eventi?
0

Nell’ASI, al momento senza consiglio d’amministrazone, procede lo svolgimento di concorsi per tecnologi.

L’ASI ad oggi è sostanzialmente ferma perchè priva di un consiglio d’amministrazione la cui nomina continua a ritardare. Si attendono infatti le decisioni in materia del Comitato interministeriale di Palazzo Chigi, di cui alla legge 7/2018.
Eppure i concorsi per 4 posti di dirigente tecnologo ( vedi 2 interrogazioni parlamentari al riguardo) continuano ed il 9 ottobre si svolgeranno gli orali per i candidati alla Posizione DT4,
Ma non solo, si portano avanti anche altri concorsi e nello aspecifico quelli inerenti alla selezione pubblica, per titoli ed esami, per la copertura di n. 9 posti a tempo indeterminato nell’ASI, nel profilo di Tecnologo, del livello professionale III – Area Tecnica – Scadenza: 17 settembre 2018
Queste selezioni presentano una peculiarità interessante in quanto.come prevede l’articolo 5 del bando stesso  al punto 6,la valutazione dei titoli sembra essere  effettuata ad una nostra lettura  dopo le prove scritte e prima che si proceda alla correzione dei relativi elaborati.
Di solito i titoli dei candidati sono esaminati  prima delle prove di esame.
Riteniamo utile segnalarlo.
Copyright © 2019 — CesareAlbanesi.com | Site design by Trevor Fitzgerald