0

La recente sentenza Tar Lazio in cui si annulla un concorso per tecnologo in ASI: ripercussioni sul personale?

In questi giorni si parla molto in ASI della sentenza del Tar Lazio  relativa ad un ricorso per tecnologo ( vedi anche nostri precedenti articoli) con la quale sono stati  annullati i provvedimenti e gli atti impugnati.
Gli  effetti della sentenza potrebbero avere effetti dirompenti come  ripercussioni  su altri concorsi, su  avanzamenti di carriera.
Potrebbe anche darsi che, in applicazione della sentenza che  qualche dipendente  ritorni ad essere precario.
Nel frattempo.nella settimana in corso, per quanto ci risulti. sarebbe stata convocata    dalla Direzione Generale dell’ASI una riunione con le organizzazioni sindacali proprio sulla tematica della stabilizzazione del personale precario.
Sono correlabili i due eventi?
0

Nell’ASI, al momento senza consiglio d’amministrazone, procede lo svolgimento di concorsi per tecnologi.

L’ASI ad oggi è sostanzialmente ferma perchè priva di un consiglio d’amministrazione la cui nomina continua a ritardare. Si attendono infatti le decisioni in materia del Comitato interministeriale di Palazzo Chigi, di cui alla legge 7/2018.
Eppure i concorsi per 4 posti di dirigente tecnologo ( vedi 2 interrogazioni parlamentari al riguardo) continuano ed il 9 ottobre si svolgeranno gli orali per i candidati alla Posizione DT4,
Ma non solo, si portano avanti anche altri concorsi e nello aspecifico quelli inerenti alla selezione pubblica, per titoli ed esami, per la copertura di n. 9 posti a tempo indeterminato nell’ASI, nel profilo di Tecnologo, del livello professionale III – Area Tecnica – Scadenza: 17 settembre 2018
Queste selezioni presentano una peculiarità interessante in quanto.come prevede l’articolo 5 del bando stesso  al punto 6,la valutazione dei titoli sembra essere  effettuata ad una nostra lettura  dopo le prove scritte e prima che si proceda alla correzione dei relativi elaborati.
Di solito i titoli dei candidati sono esaminati  prima delle prove di esame.
Riteniamo utile segnalarlo.
0

La designazione del componente del CDA dell’ASI da parte del Ministero per lo sviluppo economico. Potrebbe esservi qualche incompatibilità?

 Come abbiamo riportato in un precedente articolo il Vice Premier Di Maio.Ministro per lo sviluppo economico ha designato l’Astronauta Maurizio Cheli come componente del Consiglio d’amministrazione dell’ASI.
La scelta a nostro giudizio, appare molto appropriata perchè sono  note la competenza e l’ esperienza nel settore spaziale  del designato.
Insomma la persona giusta al posto giusto.
Si rileva tuttavia che egli è anche componente del CDA del CIRA, società controllata ( e non partecipata) dell’ASI.E’ ben messo in evidenza nel sito dell’ASI in cui si specifica”ASI detiene il controllo del CIRA S.C.p.A. e partecipazioni di minoranza in ALTEC S.p.A., in ELV S.p.A. e in e-GEOS S.p.A.”
Vi è da domandarsi petanto  se le due cariche  ovvero componente del CDA dell’ASI e componente del CDA del CIRA siano compatibili  in termini sostanziali e formali e scevre  da  eventuali conflitti interessi.
Parimenti vi sarebbe da domandarsi se (vista l’attenzione che il Governo annette alla delicata problematica della trasparenza e del conflitto di interesse) possano considerarsi compatibili  più in generale  anche   altre situazioni come ad esempio il ruolo di componente del Consiglio di amministrazione di un Ente pubblico con quello di Capo di Gabinetto di un  Ministero designante.
Sono comunque criteri che saranno anche presi in esame dal Comitato interministeriale per lo spazio.
0

Agenzia Spaziale: organismo interno di valutazione in forma monocratica.

E’ stata avviata  il 2 agosto 2018 in ASI con scadenza il 22 agosto 2018 una Procedura selettiva, per titoli e colloquio, finalizzata a reperire idonee candidature in possesso dei requisiti di cui al Decreto del Ministro per la Semplificazione e la Pubblica Amministrazione del 2 dicembre 2016, al fine di nominare l’OIV dell’Agenzia Spaziale Italiana in forma monocratica.
0

ASI: per la gestione della mensa aziendale inibizione della stipula del contratto.

Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Lazio (Sezione Terza Bis), definitivamente pronunciando sul ricorso, come in epigrafe proposto, lo accoglie e, per l’effetto, annulla il provvedimento di aggiudicazione con inibizione della stipula del contratto.
Di che si tratta?
Riguarda il  servizio mensa dell’ASI per cui. secondo il TAR. ne va annullata l’aggiudicazione.
I dettagli sono nella sentenza del TAR Lazio 3B pubblicata il 2 Agosto us..
0

Agenzia Spaziale: comitato tecnico scientifico e consiglio d’amministrazione alle battute finali?

Per quanto sia dato sapere, nei prossimi giorni potrebbero esservi le ultime riunioni del Comitato tecnico-scientifico e del consiglio d’amministrazione dell’ASI di cui abbiamo riferito più volte in precedenti articoli.
Nello specifico sarebbe imminente la riunione del comitato tecnico scientifico in cui, nel caso l’ASI lo ritenesse opportuno, potrebbero essere adottati pareri preliminari  su assunzioni a chiamata diretta da deliberare successivamente nel consiglio d’amministrazione dell’ASI, secondo la procedura.
Insomma nel caso vi fossero assunzioni da delberare potrebbero essere le ultime.
0

Cosa cambia nel consiglio d’amministrazione dell’ASI con la nuova legge?

L’attuale consiglio d’amministrazione è ormai in fase di estinzione.
Vi sarà probabilmente nel mese di luglio prossimo un ultima riunone.
D’altronde un consigliere già si è dimesso e gli altri sono in scadenza ( due di loro a metà Luglio.
I criteri di nomina con la nuova legge approvata a Dicembre 2017 sono modificate e sono in applicazione dell’articolo 2 che recita quanto segue:
.  Il  consiglio  di  amministrazione,  nominato   con decreto del Ministro  dell’istruzione,  dell’universita’  e della ricerca, sentito il Comitato interministeriale per le politiche relative allo spazio e alla ricerca aerospaziale, e’  composto  dal  presidente,   designato   dal   Ministro dell’istruzione, dell’universita’ e  della  ricerca,  e  da altri  quattro  componenti,  scelti  tra  personalita’   elevata e  documentata  qualificazione  ed  esperienza  nel campo   della   ricerca   e   dell’industria   spaziale   e
  aerospaziale, dei quali uno designato  dal  Ministro  degli affari esteri e della cooperazione internazionale, uno  dal Ministro della difesa,  uno  dal  Ministro  dello  sviluppo economico e uno dal Ministro dell’economia e delle finanze.
 La  composizione  del  consiglio  di   amministrazione   e’ definita altresi’  favorendo  la  presenza  di  entrambi  i sessi.
Quindi a presto un nuovo look per l’ASI, eccetto che per il Presidente già riconfermato dall’ex Ministra del MIUR Fedeli?!
0

Mille delibere e 1000 candeline. il CDA dell’ASI festeggia.

Il CdA dell’ASI dell’11 giugno ha approvato la millesima delibera da quando si è insediato il 4 agosto del 2014.
In meno di quattro anni il bilancio dell’Agenzia Spaziale Italiana è passato da 589 nel 2014  a 885 milioni nel 2018, riequilibrando i finanziamenti dedicato all’ESA con quelli dedicati ai programmi nazionali, risorse fondamentali per mantenere e sviluppare la competitività della filiera industriale spaziale.”
 Vedi sito internet dell’ASI in cui si esalta l’evento
 Ad maiora!
0

Ancora non deciso in ASI l’affidamento dell’incarico di Responsabile della Direzione Coordinamento Amministrativo. Avverrà a presto?

L’organigramma dell’ASI è ancora incompiuto.
Infatti l’importante incarico relativo alla direzione del coordinamento amministrativo è ancora affidato ad interim alla Direttrice generale.
Ripercorriamone le fasi salienti.
Il 13 novembre 2015 fu  pubblicata la manifestazione di interesse sul sito d internet dell’ASI .
 ”La selezione  sarebbe dovuta avvenire sulla base dei seguenti criteri di scelta/competenze:
~ possesso del diploma di laurea conseguito secondo la normativa in vigore anteriormente alla
rifrma di cui al D.M. 509/99 oppure della Laurea Magistrale o Specialistica;
~ esperienza almeno triennale nella gestione di unità o strutture complesse dell’ Agenzia;
~ comprovata esperienza pluriennale e specifica professionalità nelle materie di cui al paragrafo 2 del presente avviso.”
L’avviso interno fu ritirato il 2 dicembre 2015.
 E’ possibile mai che fino ad oggi non sia stata reperita una persona competente in grado di svolgere l’incarico?
Sono peraltro   attese decisioni  al riguardo da parte della giustizia ordinaria del lavoro competente?
Chissà se qualche deliberazione al riguardo sarà presa a breve!
0

Un’ennesima modifica nelle commissioni selezionatrici del concorso per dirigente tecnologico in ASI. Si cambia ancora Presidente.

Questa volta riguarda la selezione pubblica, per titoli e colloquio, per la copertura di n. 4 posti a tempo indeterminato nell’Agenzia Spaziale Italiana nel profilo di Dirigente Tecnologo, del livello professionale I – codice posizione DT3.
Ad un ex consigliere della corte dei conti subentra   un avvocato dello stato.
Si ricorda che su questo concorso pende una pesante interrogazione parlamentare presentata alla fine della scorsa legislatura in cui si contesta l’emissione di bandi personalizzati.
Su questo concorso nel frattempo piovono i ricorsi al TAR lazio.
E’ nota anche una lettera ai Commissari selezionatori di un dipemdente dell’ASI ( vedi un nostro articolo precedente).
Potrebbero esservi anche reazioni sanzionatorie da parte dell’Ente?

Copyright © 2018 — CesareAlbanesi.com | Site design by Trevor Fitzgerald