0

Si riduce il confine tra fantascienza e realtà: presto sarà approntato un sistema di difesa spaziale contro gli asteroidi.

 

La NASA sta lavorando ad un progetto per evitare una fine simile a quella subita dai dinosauri.
Si chiama  Double Asteroid Redirection Test, o DART.
Al momento  è soltanto un prototipo, un test per verificare se una tecnologia del genere potrà salvarci da un’eventuale estinzione dovuta ad un contatto di asteroide.
E’ in particolare il test di un sistema difensivo  di una delle tecnologie dedicate ad evitare un impatto disastroso di un asteroide con la Terra.
L’impatto, che comunque avverrà solamente tra il 2022 e il 2024, avverrà ad una velocità di 3,7 miglia al secondo o 21.436 km/h.
0

Spionaggio informatico: Nasa sotto tiro da parte degli Hacker.

Non è la prima vota che vi siano episodi di pirateria informatica che riguardino la NASA,
E’ accaduto anche qualche mese fa  e per questo motivo, l’Agenzia Spaziale statunitense ha inviato una nota ai suoi dipendenti, informandoli sull’accaduto..
Si tratterebbe di casi  di violazione  dei dati personali dei dipendenti della NASA  che hanno lavorato per l’Agenzia Spaziale da luglio 2006 a ottobre 2018.
 Il furto di dati arriva in un momento particolarmente teso, in cui gli Stati Uniti d’America stanno cercando in tutti i modi di combattere lo spionaggio informatico.
0

La NASA e le società private.

Sempre con maggiore convinzione la NASA affema di volere tornare sulla Luna e con il concorso delle società private.
 I prossimi esperimenti scientifici lunari della NASA giungeranno  sulla Luna grazie a una navicella costruita da una compagnia privata.
Il programma Commercial Lunar Payload Services è  infatti una priorità dell’amministratore della NASA, Jim Bridenstine, che a maggio ha affermato che sfruttare le capacità commerciali consentirebbe un accesso più frequente e conveniente alla superficie lunare.
 L’agenzia spaziale statunitense ha elencato le aziende ritenute idonee a fare un’offerta per inviare strumenti scientifici e tecnologici sulla superficie del nostro satellite. Nell’elenco sono compresi operatori di lunga data nel settore aerospaziale, come Lockheed Martin, ma anche Astrobotic e Masten Space Systems.
0

Festa grande per la NASA: compie 60 anni.

La NASA , ormai con un nuovo Amministratore espressione come accade per tutte le Agenzie di un nuovo Governo compie oggi 60 anni.
L’agenzia governativa civile, responsabile del programma spaziale degli Stati Uniti d’America e della ricerca aerospaziale è nata il 29 luglio 1958 con il National Aeronautic and Space Act firmato dall’allora presidente Eisenhower, ma è diventata in realtà  operativa il 1° ottobre successivo, assorbendo struttura e competenze del NACA (National Advisory Committee for Aeronautics).
0

NASA: razzi, navicelle ed astronauti con messaggi pubblicitari.

La NASA aprirà le porte alla pubblicità.
Non si esclude che già nell’immediato futuro sia resa possibile la sponsorizzazione commerciale di navicelle, razzi ed astronauti.
E’ stato recentemente costituito dall’Amministratore della NASA un apposito comotato consultivo proprio  per studiare la problematica.
Se accadesse, sarebbe un radicale cambio della politica della NASA.
Infatti fino ad ora l’agenzia spaziale americana ha sempre vietato la brandizzazione dei veicoli spaziali o il coinvolgimento del personale federale in sponsor per aziende private.
Un principio sancito per evitare qualsiasi forma di influenza o di condizionamento da parte di interessi privati nelle attività dell’agenzia e rimarcato anche nella comunicazione.
0

Trasformare anidride carbonica in glusosio: un progetto per andare su Marte avviato dalla Nasa.

La NASA ha lanciato un concorso pubblico  per una ricerca per la trasformazione di alla ricerca di canidride carbonica (CO2) in glucosio non sulla Terra, ma su Marte.
 La gara – che ha in palio un ammontare complessivo di premi per il valore di 1 milione di dollari – è stata annunciata dal manager della Campagna della Nasa “Centennial Challenge Program”, Monsi Roman.
 I vincitori dovranno presentare un progetto dettagliato sul come attuare la conversione, ed i team vincitori riceveranno 50.000 dollari l’uno.
0

La NASA assume.

La Nasa assume personale.
Ha infatti pubblicato 75 offerte di lavoro in diversi stati americani: Virginia, California, Maryland, Alabama, etc.
Le posizioni riguardano molteplici settori come quelli  dell’ingegneria spaziale,della logistica dellel risorse umane,dell’amministrazione e del legale.
0

Il 2018 è l’anno di compleanni: 30 per l’Agenzia Spaziale Italiana e 60 per la Nasa.

l’Agenzia Spaziale statunitense spegnerà le prime sessanta candeline il prossimo 1 ottobre 2018. In 6 decenni  moltissimi sono stati gli eventi:non solamente esplorazione spaziale, ma grandi progressi nel settore dell’aviazione, nelle tecnologie di osservazione dell’universo, ed un contributo allo sviluppo dell’industria spaziale commerciale, che in questi anni ha creato nuove opportunità di lavoro, arricchito l’economia e portato alla formazione di partnership internazionali.
 L’Ente spaziale statunitense ha pubblicato un post descrittivo, articolato in sezioni relative ai vari ambiti scientifici ed applicativi in cui ha operato la NASA.
0

E’ partita verso il sole la sonda Parker Solar Probe.

  La sonda Parker Solar Probe della NASA è partita da Cape Canaveral nell’ogiva del razzo Delta IV Heavy.
 Il veicolo, progettato per studiare il Sole da vicino come mai prima d’ora, giungerà a soli 6 milioni di km dalla nostra stella.
Si tratta di una distanza estrema per le altissime temperature che si sviluppano, fino a due milioni di gradi, ma indispensabile per riuscire a studiare la corona, la parte più esterna dell’atmosfera solare.
 La  missione durerà sette anni, periodo che la vedrà avvicinarsi progressivamente al Sole effettuando il primo flyby del viaggio interplanetario il 28 settembre, quando sfiorerà Venere per ottenere una spinta gravitazionale per poi raggiungere il 1 novembre. Il primo “perielio”, il punto più vicino della prima delle 24 orbite previste attorno al Sole, una ogni 88 giorni, fino a giugno 2025.
Nel corso delle ultime orbite, alla minima distanza dal Sole, la sonda Parker Solar Probe toccherà i 200 km al secondo, quasi 690.000 chilometri all’ora.
0

NASA: rese pubbliche le registrazioni audio dell’Apollo 11.

In questi giorni la NASA ha reso pubbliche oltre 19.000 ore di audio di questa missione storica, con la registrazione originale di ogni voce su quelle tracce.
Nella versione rilasciata dalla NASA sono incluse le versioni digitalizzate di ogni conversazione, dal banale suono del conto alla rovescia, alla famosissima frase di Armstrong: “Questo è un piccolo passo per l’uomo; un grande passo per l’umanità”.
In tutto sono ben 19000 ore di audio dell’Apollo 11.
Copyright © 2019 — CesareAlbanesi.com | Site design by Trevor Fitzgerald