0

Anche per la Direzione generale dell’ESA fra non molto si apriranno le danze.

Abbiamo reiteratamente parlato in precedenti articoli della nomina del sottosegretario dello spazio, dello staff direttivo alla Presidenza del consiglio, noncheè della nomina  del successore ( riconferma?) dell’attuale Presidente dell’ASI per cui è statao pubblicato dal MIUR  l’avviso di chiamata del Febbraio scorso.
Già vi sono state reazioni al riguardo da parte del Movimento Cinque Stelle che giudica fortemente inopportuno che il Governo Gentiloni si faccia carico di nomine che spetterebbero al nuovo Governo.
Questa  non è tuttavia  la sola partita spaziale che interessi l’Italia.
Dovrà essere infatti fra non molto  la decisione del Council dell’ESA per la successione dell’attuale Direttore Generale.
Si ricorda infatti che la designazione del nuovo Direttore  va fatta un anno prima della scadenza dell’attuale.
Potrebbe spettare ad un italiano? L’ultimo infatti direttore generale  italiano ormai molti anni fa fu il compianto Antonio Rodotà.
 E’ evidente che dovrà essere il nuovo Governo a dare  gli indirizzi opportuni sulla strategia spaziale.
Candidati italiani autorevoli vi sono e forse già qualcuno ha iniziato a pensarci.

Leave a Reply

Copyright © 2019 — CesareAlbanesi.com | Site design by Trevor Fitzgerald