0

Il Parlamento Europeo mette sotto scacco l’industria europea spaziale.

Il 25 ottobre us il Parlamento Europeo ha approvato una direttiva per aggiungere undici nuove sostanze all’elenco dei prodotti pericolosi per la salute dei lavoratori.
Tra queste c’è l’idrazina, composto dell’azoto altamente tossico per l’uomo comunemente usato nell’industria spaziale come propellente per satelliti e sonde.
L’alternativa all’idrazina potrebbe arrivare solo in 10-20 anni
Si lavora per una deroga , ma a svantaggio della salute dell’uomo.
Ma vi è coordinamento tra Unione Europea ed Esa che finanzia i contrattiin campo spaziale e quindi anche sulla propulsione liquida.?

Leave a Reply

Copyright © 2019 — CesareAlbanesi.com | Site design by Trevor Fitzgerald