0

Riordino spaziale: pressioni per un’approvazione in commissione in sede deliberante, senza passare in Aula.

Gli estensori del progetto di legge sul riordino della materia spaziale (Partito democratico e Forza Italia), a quanto sia dato sapere, premono per giungere all’approvazione del testo nella prossima settimana.
Di conseguenza tutti gli emendamenti pentastellati quasi certamente saranno bocciati.
E non solo! Con molta probablità la X commissione della Camera  riunita in sede deliberante  licenzierà definitivamente il progetto di legge senza ” scomodare l’aula”.
Saranno dunque contenti coloro che bramano nuove poltrone nel settore spaziale da distribuire in brevissimo tempo.
0

La carica dei 101 in Parlamento.

Ben 101 sono i progetti di legge che fanno la fila in Parlamento per essere approvati prima dello scioglimento del Parlamento e cioè entro gennaio 2018.
Tra questi vi è’ quello del riordino spaziale
Le pressioni esterne per approvalo, com abbiamo più volte riferito, sono rilevanti se non altro per l’appetito da parte di molti  molti per  nuove poltrone.
Per la cronaca l’8 novembre è calendarizzata un’ulteriore riunione presso la X commissione  della Camera.
0

La Camera dei Deputati ha ricominciato a lavorare dopo la pausa estiva e il… disegno di legge sull’aerospazio?

Si sono ripresi i lavori alla Camera dei deputati e fino ad ora non vi sa quando il DDL dell’aerospazio approvato dal Senato nel Maggio scorso inizi il suo iter presso la Commissione attività produttive della Camera.
Invero sollevammo più dubbi ( vedi nostri precedenti articoli) sul varo della legge nell’attuale legislatura.
Non siamo più soli nel non essere ottimisti.
Lo è anche in modo certamente più autorevole di noi Paolo Puri, Autorità nazionale per il  PRS del Programma Galileo ( vedi intervista ad AIR Press) che paventa che la legge non venga approvata in tempo utile prima della chiusura delle Camere.
Se così fosse, sarebbe tutto da rifare.
Se così fosse, sarebbe un vero dispiacere per coloro che già pensavano di sedere sullo scranno del sottosegretario alla Presidenza del consiglio per il coordinamento del settore.
Ma poi detto fra noi è proprio un buon disegno di legge? Non sarebbero necessari sostanzali e sostanziosi emendamenti?
0

Strategia Spaziale Europea: si susseguono le audizioni dei soggetti interessati.

Sono in corso a partire dalle 13 del 17 gennaio 2017 presso la Commissione Attività produttive
le audizioni dei rappresentanti dell’Associazione per i servizi, le applicazioni e le tecnologie Ict per lo Spazio (Asas), della Federazione delle aziende italiane per l’aerospazio, la difesa e la sicurezza (Aiad) e dell’Associazione delle imprese per le attività spaziali (Aipas), nell’ambito dell’esame della Comunicazione della Commissione al Parlamento europeo, al Consiglio, al Comitato economico e sociale europeo e al Comitato delle regioni: Strategia spaziale per l’Europa.
Fanno seguito all’audizione del Presidente dell’ASI dei giorni scorsi, di cui abbiamo dato ampia documentazioni.
0

Approda in assemblea alla Camera dei deputati il disegno di legge sul Whistleblowing.( Un caso importante si è verificato in ASI)

Oggi si avvia la discussione generale nell’assemlea  della Camera dei deputati dopo l’iter in commissione giustizia il disegno di legge su “Disposizioni per la protezione degli autori di segnalazioni di reati o irregolarità nell’interesse pubblico.”
Continuiamo a seguire con attenzione l’iter parlamentare  se non altro per il fatto che la primazia della soffiata resta  all’Agenzia Spaziale Italiana  quando, grazie  anche ad una denuncia di un dipendente, si avviò il processo  penale a carico dell’ex Presidente dell’ASI.
0

Si discute in Parlamento la proposta di legge sul Whistleblowing.

Prosegue la discussione presso la Commissione Giustizia della Camera dei Deputati della proposta di legge su Disposizioni per la protezione degli autori di segnalazioni di reati o irregolarità nell’interesse pubblico.
Si tratta, come è noto, del cosiddetto Whistleblowing cioè di colui che denuncia un reato che avvenga nel proprio ambito di lavoro.
Moltissime sono le osservazioni sulla proposta di legge del movimento cinque stelle che prevede addirittura un riconoscimento monetario per colui che denunzia.
Seguiamo con attenzione l’iter parlamentare  se non altro per il fatto che la primazia della soffiata resta  all’Agenzia Spaziale Italiana  quando, grazie  anche ad una denuncia di un dipendente, si avviò il processo  penale a carico dell’ex Presidente dell’ASI.
0

La sicurezza cibernetica.

Si è tenuta presso la Camera dei deputati l’incontre “Le sfide della sicurezza cibernetica da una prospettiva italiana ed israeliana”, promosso dalla Delegazione italiana all’Assemblea parlamentare della Nato.
. L’evento è stato articolato in due sessioni: la prima, dedicata alla prospettiva accademica; la seconda, incentrata sulla prospettiva industriale e istituzionale.
Vi hanno preso parte , secondo quanto si apprende, Mauro Moretti, Amministratore Delegato di Finmeccanica, Isaac Ben- Israel, Direttore dell’Interdisciplinary Cyber Research Center e Presidente dell’Agenzia spaziale israeliana, e Marco Minniti, Sottosegretario di Stato – Autorità delegata per la sicurezza della Repubblica .

0

Sperimentazioni di razzi Vega in Sardegna: gravi pericoli ambientali?

E’ stata presentata in questi giorni un atto ispettivo parlamentare  in cui si esprimono preoccupazioni per i pericoli  ambientali connessi all’utilizzo di terreni industriali  a Porto Torres per la speiomentaazione dei razzi Vega.
Ne abbiamo già parlato in un precedente articolo a proposito del coinvolgimento del CIRA nel distretto sardo.
Si chiede in particolare nell’interrogazione
se il Governo sia a conoscenza della trattativa tra Avio, regione Sardegna e Syndial per l’utilizzo di terreni industriali a Porto Torres al fine di avviare una sperimentazione di razzi Vega;
se, essendo la Syndial una società per azioni partecipata dalla Cassa depositi e prestiti, a sua volta controllata dal Ministero dell’economia e delle finanze, il Governo sia stato coinvolto nella trattativa e non ritenga di dover fornire elementi in merito;
quale posizione intenda prendere in merito alle notizie sopracitate viste le numerose problematiche ambientali connesse e la pericolosità che si evince da un tale progetto..

0

Il discusso accorpamento dell’istituto di radioastronomia di Bologna con l’Osservatorio di Cagliari.

Una recente interrogazione parlamentare chiede al MIUR,
se, nell’ambito delle proprie competenze e nel rispetto dell’autonomia operativa dell’Istituto nazionale di astrofisica INAF, intenda attivarsi affinché siano riviste le determinazioni assunte dal consiglio di amministrazione dell’Istituto nazionale di Astrofisica del 18/19 febbraio 2015, relativamente all’accorpamento dell’Istituto di radioastronomia di Bologna e dell’Osservatorio astronomico di Cagliari nel senso di salvaguardare maggiormente l’autonomia territoriale dell’Osservatorio di Cagliari e degli interessi strategici regionali sardi.
0

Discussione presso le commissioni della Camera dei deputati su una risoluzione per lo spazio.

Si è avviata alla Camera dei deputati in riunione congiunta della VII e X commissione una discussione su una risoluzione presentata già alcuni mesi fa in ordine alle attività spaziali.
Per ora vi è un nulla di fatto a seguito anche delle osservazioni contrarie del movimento cinque stelle che chiede un’analisi critica della complessa situazione spaziale ed in particolare dell’ASI su cui molto severe sono le posizioni assunte dalla Corte dei Conti.
Copyright © 2017 — CesareAlbanesi.com | Site design by Trevor Fitzgerald