0

Leonardo Finmeccanica difende il programma Galileo dai cyberattacchi.

 

Gli attacchi alle reti satellitari stanno preoccupando notevolmente i gestori dei satelliti. Per quanto riguarda il contesto europeo   l’Agenzia Spaziale Europea (ESA)  ha scelto Leonardo per uno studio per la gestione della sicurezza dei dati del programma Galileo, anche alla luce dell’introduzione di nuovi requisiti di missione del sistema e di nuovi standard e procedure di sicurezza relativi alla rete satellitare continentale.A tale scopo Leonardo sta sviluppando un’architettura di riferimento e definendo requisiti e processi per la gestione della sicurezza informatica del programma, in accordo con le recenti normative europee in materia di cyber security.

0

Anche in Leonardo-Finmeccanica le donne vanno al comando.

Nelle recenti nomine fatte da Alessandro Promumo in Leonardo-Finmeccanica un ruolo importante è assuntop da una donna.
Si tratta di Simonetta Iarlori che presidierà anche la gestione strategica delle Risorse Umane.
Iarlori è di Ortona ed  è laureat è laureata in Fisica teorica ed ha un lungo  curriculum che l’ha portata ad essere da luglio 2014 Chief Operating Officer di Cassa Depositi e Prestiti, con la responsabilità delle Funzioni Risorse Umane, It e Organizzazione, Acquisti, Logistica ed Operazioni.
0

In Leonardo Finmeccanica non ci sarà più il ruolo di Direttore Generale.

Dovrebbe approdare al consiglio di amministrazione di Leonardo in calendario per il 21 settembre la riorganizzazione dell’area commerciale voluta dall’amministratore delegato Alessandro Profumo. Sembra accertato che non vi sarà più un direttore generale,,
Un altro fatto nuovo dovrebbe riguardare la costituzione di  una super-area che concentrerà tutte le funzioni commerciali del gruppo e delle divisioni, autonoma e centrale. Il presecelto potrebbe essere il manager interno Lorenzo Mariani.
Vi saranno pertato anche ripercussioni sull’attuale organigramma delle divisioni, perché entro fine anno bisognerà trovare un altro manager da mettere a capo dell’Elettronica per la Difesa Terrestre e Navale.
0

Nasce a l’Aquila il terzo polo aerospaziale abruzzese.

Si inaugura il 25 luglio cm il nuovo stabilimento di Leonardo a L’Aquila dedicato alle attività avioniche del Gruppo.
Questo è il terzo polo della regione che si aggiunge altri due centri di eccellenza di livello internazionale, quello di Chieti dedicato alla cyber security e il Centro Spaziale del Fucino di Telespazio (joint venture fra Leonardo, 67% e Thales, 33%), per un totale di circa 850 dipendenti.
 Il nuovo sito, realizzato anche grazie al contributo della Regione Abruzzo, si estende su una superficie di 4.500 metri quadri.
0

Assemblea degli azionisti di Leonardo-Finmeccanica: la voce isolata della Fondazione Banca Etica.

Nell’assemblea degli azionisti di Maggio scorso, la prima dell’Era Profumo, si è alzata isolata la voce  della Fondazione della Banca Etica che ha criticato il progressivo sbilanciamento del Gruppo Leonardo verso la produzione militare e la controversa commessa da 7,95 miliardi di euro per la fornitura di 28 cacciabombardieri Eurofighter Typhoon al Ministero della Difesa del Kuwait.
Si deduce dall’intervento ( comunicato) tenuto in Assemblea dalla fondazione
Una voce fuori dal coro!
0

L’era Profumo in Leonardo: modifiche organizzative e managers in rosa.

E’ incominciata la nuova era Profumo in Leonardo-Finmeccanica, mettendo mano all’organizzazione  del precedente amministratore.
Sono state al momento cancellati i settori  che stanno attualmente sopra le divisioni-
Inoltre  due donne sono  una bocconiana ed una laureata in fisica teorica sono promosse manager acquisendo incarichi di prestigio.
0

Leonardo e NATO: accordo sulla sicurezza informatica.

Si apprende dalle Agenzie di stampa che- Leonardo e l’Agenzia per le comunicazioni e le informazioni della Nato (Nci – Communications and Information Agency) hanno siglato un accordo di collaborazione sulla sicurezza informatica allo scopo di condividere informazioni confidenziali per migliorare la conoscenza del contesto di riferimento e aumentare la protezione delle rispettive reti e sistemi.
 In tal modo sarà resa più efficace l’applicazione di misure preventive da parte dell’azienda nella salvaguardia delle informazioni, riducendo così la portata di eventuali tentativi futuri di intrusione.
0

Leonardo-Finmeccanica: incombono ombre giudiziarie. Tutto da rifare per le nomine?

A maggio dovrebbe avvenire l’insediamento del nuovo amministratore delegato di Leonardo- Finmeccanica
Potrebbe essere da intoppo la decisione del Gup di Milano di disporre l’imputazione coatta nei confronti degli ex manager Mps  tra cui anche il neo amministratore delegato?
Tutti accusati di falso in bilancio e aggiotaggioNon si può escludere e a bodo del campo, stando ad alcune indiscrezioni, starebbero scaldando i muscoli altri contendenti.portati da questo o quel esponente politico preferibilmente di maggioranza.
Ne risente come al solito la Borsa.
0

La recente nomina dell’amministratore delegato di Leonardo: Finmeccanica: un po’ di dietrologia non guasta.

La recente successione di Moretti in Leonardo fa parte di giochi politici interni , ma soprattutto potrebbe non prescindere da  intrecci internazionali che influenzano inevitabilmente  Leonardo- Finmeccanica (ben oltre 50 mila dipendenti ed un fatturato di 12 mila miliardi di euro nel 2016.
I nomi sul tavolo del Ministro dell’economia, secondo le solite indiscrezioni giornalistiche potrebbero essere stati due: Caio e Profumo.
Secondo ipotesi giornalistiche pubblicate su internet il primo sarebbe stato suggerito da cacciatori di teste internazionali  più vicini ad ambienti statunitensi, mentre il secondo potrebbe invece essere stato suggerito da cacciatori di teste francesi.
La nomina di Caio sarebbe stata dunque più vicina al mondo anglosassone . tra Stati Uniti e Inghilterra, tra le mire di Lockheed Martin e quelle di Bae, British Aerospace, che si è allontanata da tempo da Airbus.
La nomina di Profumo potrebbe dunque essere in una direzione più francofila nell’intento di favorire un ruolo predominante della Francia in Leonardo-Finmeccanica, ovvero quello di Airbus, nata nel 1970 dalla fusione tra la Daimler-Chrysler Aerospace tedesca e la francese Aérospatiale Matra, cui si sarebbero poi aggiunte con quote minori la britannica British Aerospace e la spagnola Casa.
Sono ovviamente, si ripete, soltanto delle ipotesi giornalistiche la cui consistenza potrà essere verificata già a partire dai prossimi mesi nella Holding italiana.
0

Leonardo Finmeccanica: nuovi scenari all’orizzonte.

Con il cambio dell’amministratore delegato in Leonardo, si parla di possibili scenari futuri per il colosso della difesa e dell’aerospazio.
Non mancano le polemiche e da più parti si paventano anche ricette di speszzatini.
Cosa accadrebbe ad esempio se gli elicotteri dell’Agusta andassero alla Lockeed_ Sikorsky, l’aeronautica di Alenia e i missili all’airbus frano- tedesca , le tecnologie spaziali ai tedesxhi e l’elettronica per la difesa ai francesi della Thales? E Cosmo- Skymed?
Aspettiamo e vediamo presto quale sarà il nuovo disegno strategico in un assetto europeo e mondiale che sta cambiando radicalmente.
Copyright © 2017 — CesareAlbanesi.com | Site design by Trevor Fitzgerald