0

Prorogato al 30 settembre 2020 il direttore generale facente funzioni del CIRA. Scenario gemello a quello dell’ASI?

Ci domandavamo in precedenti articoli chi sarebbe stato il nuovo direttore generale del CIRA a partire dal 1 agosto 2020, ovvero dalla scadenza del mandato del direttore generale facente funzioni prevista inizialmente per il 31 luglio prossimo.
Ebbene dal sito internet del CIRA si evince che il direttore generale facente funzioni attuale è stato prorogato al 30 settembre 2020-
Giochi non maturi dunque per il futuro del CIRA, così come non sono maturi quelli dell’ASI, agenzia di riferimento, dove tuttora permangono incertezza e precarietà organizzative.

Eppure in entrambi i casi sia nel CIRA, sia in ASI basterebbe dare seguito alle procedure di selezione per il direttore generale, ormai concluse da tempo.

Per il CIRA vi è già la rosa di nomi selezionati dalla commissione presieduta da Zaccheo presidente dell’ENAC e per l’ASI vi è invece quella selezionata dalla Commissione presieduta da Agostini, attuale direttore generale del Demanio.

Non è per caso che vi siano situazioni di stallo dovuti anche a veti  e difficoltà di varia natura?

Leave a Reply

Copyright © 2020 — CesareAlbanesi.com | Site design by Trevor Fitzgerald