0

Coltivazioni a temperature estreme nell’antartico in previsione di missioni su Marte. Soltanto peperoni e fragole non attecchiscono.

C’è una serra tra i ghiacci dell’antartico, denominata EDEN ISS in cui si coltivano lattughe e varie altre verdure in situazioni ambientali estreme.
Lo si fa in preparazione delle future missioni su marte. Perché lo fanno? Per testare l’eventuale sfruttamento di serre simili su Marte.
 Il progetto avrebbe  avuto successo dato che le piante coltivate nella serra sono cresciute con temperature esterne bassissime, a volte anche al di sotto dei 40 °C, come riferito dall’agenzia spaziale tedesca (DLR) che sta portando avanti l’esperimento.
 Si coltivano pomodori, cetrioli, cavoli, ravanelli ed altre verdure in un’area di coltivazione al coperto di circa 13 m².
Gli unici problemi li hanno avuti con le piante di peperone e di fragola non tanto per la loro mancata crescita in condizioni di freddo ma perché ci sono state difficoltà con l’impollinazione artificiale di queste piante.

Leave a Reply

Copyright © 2019 — CesareAlbanesi.com | Site design by Trevor Fitzgerald