0

La riconferma di Roberto Battiston a Presidente dell’ASI continua ad essere oggetto di interrogazioni parlamentari da parte della maggioranza di governo.

 Dopo l’atto ispettivoi parlamentare di alcuni giorni fa da parte dell’on Ruocco di cui abbiamo dato pubblitò, ecco un’altra dura interrogazione riguardante non solo la riconfermadi Roberto Battisto a Presidente dell’ASI, ma anche la in ASI in base ad una convenzione tra l’ASI e L’università di Trento di cui Battiston è docente.:

CASTALDI, LANZI, PARAGONE, GIROTTO, ANASTASI, VACCARO, CROATTI, PUGLIAAl Ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca – Premesso che, per quanto risulta agli interroganti:

con delibera del senato accademico dell’università degli studi di Trento del 21 settembre 2016 veniva nominato quale “professore con doppia appartenenza” in uscita presso l’Agenzia spaziale italiana (ASI) Roberto Battiston, professore di prima fascia presso l’ateneo. Nella medesima delibera, veniva approvato lo schema di convenzione allegato, nel quale venivano specificati gli obiettivi, le modalità, i tempi di coinvolgimento e l’impegno richiesto, nonché i risultati attesi dalla collaborazione;
nello specifico, lo schema di convenzione all’articolo 1 dispone che “il Prof. Roberto Battiston (…) svolga attività di ricerca presso le strutture scientifiche dell’ASI, secondo quanto previsto dal D.M. 27 novembre 2012 n. 24786″. All’art. 4, è statuito che: “l’attività di ricerca svolta dal docente dell’Università degli Studi di Trento (…) sarà valutata dall’Ente di destinazione sulla base delle regole applicate presso lo stesso Ente”. L’art. 7, in tema di ripartizione degli oneri stipendiali, stabilisce che: “gli oneri stipendiali del prof. Roberto Battiston sono a carico dell’ASI. (…) La spesa complessiva annua sostenuta per il trattamento economico del docente è pari a € 135.932,00. Pertanto, tale cifra dovrà essere trasferita dall’ASI annualmente all’Università degli Studi di Trento”. L’art. 10 stabilisce che “la presente convenzione decorre dalla data di sottoscrizione e si conclude il 16.05.2018″;
nella seduta n. 8/2018 del 16 maggio 2018 il consiglio di amministrazione dell’ASI adottava, tra i diversi provvedimenti, anche la convenzione tra l’Agenzia e l’università di Trento ai sensi del decreto ministeriale n. 24786 del 27 novembre 2012; veniva, dunque, prorogata la convenzione in scadenza;
in data 1° febbraio 2018, il Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca rendeva noto l’avviso di chiamata pubblica alla candidatura per presidente e componente del consiglio di amministrazione di ASI e INRIM (Istituto nazionale di ricerca metrologica). Quanto ai tempi, veniva specificato che: “le domande, corredate del relativo curriculum vitae, dovranno essere spedite mediante posta certificata all’indirizzo specificato entro le ore 24 del trentesimo giorno successivo alla data di pubblicazione del presente avviso sul sito del MIUR. Qualora il termine di presentazione utile della domanda cada in giorno festivo, il termine è prorogato al primo giorno non festivo successivo”;
con comunicato del Ministero del 9 maggio 2018, veniva resa nota la conferma, mediante apposito decreto firmato dal Ministro pro tempore Fedeli, di Roberto Battiston quale presidente dell’ASI. Veniva inoltre precisato che “il primo febbraio scorso, in vista della scadenza del precedente mandato dell’attuale Presidente dell’ASI (prevista per il 16 maggio 2018), l’apposito Comitato di selezione ha pubblicato l’avviso di chiamata pubblica alla candidatura per la Presidenza dell’Agenzia spaziale. Il bando scadeva lo scorso 5 marzo. Il Comitato, come da decreto di istituzione, ha compiuto la propria valutazione sulle candidature pervenute garantendo prioritariamente che il profilo dei candidati rispondesse ad elevata qualificazione tecnico-scientifica, comprovata da particolari competenze professionali, acquisite anche in ambito internazionale. Il Comitato ha terminato i propri lavori il 18 aprile scorso e ha trasmesso gli atti relativi alla procedura di selezione, inclusa la rosa di candidati selezionati con le rispettive valutazioni. Il Comitato ha effettuato la valutazione delle competenze scientifiche e dell’esperienza gestionale dei candidati”;
inoltre, in data 23 gennaio 2018, Battiston rilasciava all’ASI dichiarazione ex art. 20 del decreto legislativo n. 39 del 2013 ove dichiarava di non trovarsi in nessuna delle cause di incompatibilità previste e di non ricoprire ulteriori incarichi,
si chiede di sapere:
se il Ministro in indirizzo sia a conoscenza di quanto evidenziato;
se ritenga doveroso assumere informazioni circa i fatti esposti e se reputi che le circostanze comportino eventuali conflitti di interesse e irregolarità;
se ritenga necessario avviare opportune iniziative di competenza, viste anche le responsabilità di vigilanza, sovrintendenza e controllo delle attività dell’ente in capo al presidente dell’Agenzia spaziale italiana.

(4-00244)-

Leave a Reply

Copyright © 2018 — CesareAlbanesi.com | Site design by Trevor Fitzgerald