0

Secondo Piero Benvenuti ex commissario dell’ASI dovrebbe essere l’ammiraglio Massagli il nuovo segretario del Comitato interministeriale per l’aerospazio di Palazzo Chigi.

Nella successione alla guida del Comitato  interministeriale per lo spazio, l’ammiraglio Carlo Massagli ha un forte sostenitore  nella persona di Piero Benvenuti ex Commissario dell’ASI dopo l’esautoramento di Roberto Battiston da Presidente dell’ASI  da parte dell’ex Ministro Bussetti.
Benvenuti infatti dalle pagine del Sole 24 Ore del 18 settembre 2019 dice:
L’unica àncora (!) di salvezza sembra essere l’ammiraglio Carlo Massagli che, come segretario del Comint, ne ha guidato le attività con fermezza e competenza: è auspicabile che il presidente del Consiglio Giuseppe Conte lo confermi sia come suo consigliere militare, che come segretario del Comint. Un ulteriore auspicio e suggerimento: la statura politica di chi rappresenterà l’Italia a Siviglia è fondamentale e in questa situazione, per mitigare quella che potrebbe trasformarsi in una débàcle storica per l’Italia dello spazio, sarebbe opportuno che lo stesso Conte guidasse la delegazione nazionale.”
Ed ancora:
“L’evolversi convulso della vicenda porta ad alcune riflessioni: con l’avvento della Legge n. ye il trasferimento della guida politica perlospazioalla presidenza del Consiglio, l’Asi assume un ruolo prettamente esecutivo, che richiede sicuramente grandi competenze e capacità scientifiche, tecnologiche e manageriali, nonché unanotevole sensibilità politicaediplomatica, ma non comporta più dirette responsabilità politiche. Le logiche conseguenze di quanto esposto suggerirebbero l’uscita dell’Asi dal Miur e la sua ricostituzione come Agenzia della Presidenza del Consiglio.”
Cosa farà il premier?
0

Roberto Battiston non diventa sottosegretario..

Non solo non sono stati nominati sottosegretari del PD in Toscana, ma anche nel Trentino.
Vi è sconcerto per questo a giudicare dalle reazioni della stampa locale.
Vi è delusione soprattutto per il fatto che Roberto Battiston sia rimasto fuori dalla squadra di governo.
Eppure, secondo nostre anticipazioni Roberto Battistom, ex Presidente dell’ASI. nonché candidato non eletto per il PD all’europarlamento con moltissime preferenze, dovrebbe ottenere qualcosa di importante in compenso.
0

Anna Ascani del Partito democratico Vice Ministro al MIUR.

Si apprende che Anna Ascani è il nuovo vice ministro dell’Istruzione. La sua nomina è stata ratificata dal Consiglio dei Ministri che si è tenuto in mattinata a Palazzo Chigi.Per gli altri posti da sottosegretario, invece, l’hanno spuntata, Lucia Azzolina, deputata del Movimento Cinque Stelle e Giuseppe De Cristofaro, rappresentante di Liberi e Uguali.
0

Luigi Fiorentino è il nuovo Capo di Gabinetto del MIUR.

Si apprende che Luigi Fiorentino è il nuovo Capo di Gabinetto del Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Lorenzo Fioramonti.
Si è insediato lo scorso 11 settembre e ha già formalizzato il passaggio di consegne con Giovanni Chinè, capo di Gabinetto del ministro Bussetti.
Fiorentino, 60 anni, già capo di Gabinetto nel 2011 con il ministro Profumo, è laureato in giurisprudenza e possiede il Diploma di perfezionamento in Diritto Amministrativo e scienza dell’Amministrazione presso l’Università di Napoli.
0

Si fa strada l’ipotesi della direzione generale dell’ESA affidata all’Italia. Molti potrebbero essere i papabili e tra questi Roberto Battiston, ma anche Simonetta Di Pippo.

Inizia la delicata partita a scacchi per la direzione generale dell’ESA che dopo molti anni, da quando è  fu assunta dal compianto Antonio Rodotà, potrebbe spettare a un italiano.
La strada, secondo alcuni analisti, potrebbe spianarsi dal momento che la francese Goulard  assumerà la nuova direzione del mercato interno, la difesa e l’aerospazio.
Si fa interprete di questa ipotesi anche un articolo di Marcello Spagnulo su” Le Formiche”.
Molti analisti delle cose spaziali sostengono che mirerebbe a questo ambitissimo incarico Roberto Battiston ex presidente dell’ASI , scienziato oggi con targa politica quella del Partito Democratico.
Si sostiene anche che molti altri potrebbero candidarsi e tra questi Simonetta Di Pippo attuale direttrice dell’ufficio spaziale dell’ONU.
0

Sylvie Goulard, la nuova commissaria per il mercato interno, la difesa e l’ aerospazio è sotto inchiesta giudiziaria. Potrebbe essere impallinata per avere utilizzato indebitamente i fondi europei? Come voteranno ad esempio gli europarlamentari pentastellati?

Come si apprende dai media ed in particolare da “La Verità”
la francese Sylvie Goulard: macroniana di ferro che ha ottenuto il portafoglio al Mercato Interno, oltre alle deleghe su Difesa e aerospazio. Martedì scorso, proprio mentre la von der Leyen si apprestava a rendere note le singole competenze dei nuovi commissari, la Goulard era sotto interrogatorio a Nanterre, per un’inchiesta risalente al 2017. Secondo l’accusa, la neo commissaria avrebbe assunto indebitamente degli assistenti con fondi europei per il suo piccolo partito centrista MoDem. Per questa ragione, nel giugno di due anni. fa, si dimise dall’incarico di ministro della Difesa: una mossa, giustificata proprio per non mettere in imbarazzo Emmanuel Macron.
Oltre alla Goulard, spuntano la romena ai Trasporti e il polacco all’Agricoltura.
La situazione è molto delicata perché la nuova Commissione europea dovrà ottenere l’approvazione da parte dell’Europarlamento.
Una nostra considerazione: cosa ne pensano ad esempio gli europarlamentari pentastellati tanto attenti alle problematiche giudiziarie?
Diranno che non vogliono interferire sulle questioni francesi, anche se le accuse riguardano proprio l’uso indebito dei fondi europei?
0

Il posizionamento dell’Italia nel contesto strategico europeo:interviene sull’argomento anche Battiston.

Continua il dibattito sulla strategia spaziale europea e sul futuro ruolo dell’Italia  in un contesto in cui si sta instaurando un  marcato predominio francese soprattutto dopo la costituzione della nuova direzione dell’innovazione,  della difesa e dello spazio assegnata alla Francia. (Sylvie Goulard)
Segnaliamo all’attenzione dei lettori anche il recente articolo di Roberto Battiston ex Presidente dell’ASI su“Huffington Post”.
Si tratta a nostro giudizio di un articolo ottimista sul  futuro che l’Italia andrà a ritagliarsi nel  ruolo italiano.
Nell’articolo peraltro si esprimono riserve sui meccanismi procedurali introdotti dalla legge 7/2018 sull’aerospazio.
0

Si sente già odore di spoil system.

Non certo nell’immediato perché al momento sono in corso le prime faide per la definizione della  lista dei sottosegretari.
Si tratta di un esercito di parlamentari che litigano per un posto di sottosegretario e di Vice ministro.
Subito dopo si inizierà per quanto si sappia a  parlare di spoil system.
Non si possono escludere  cambi di guardia anche in settori vicini e limitrofi tra cui ASI, CIRA ed ENAC.
0

Si va verso una modifica della legge sull’aerospazio? Appare probabile.

La legge 7/2018 sull’aerospazio di cui elemento cardinale e’ il Comitato interministeriale per l’aerospazio, potrebbe essere modificata per due ordini di motivi.
Il primo ,meramente tecnico, per consentire l’accesso al comitato anche del Ministro senza portafoglio; il secondo per garantire maggiori contrappesi al comparto spaziale.
Infatti, dopo un anno dalla pubblicazione della legge, emerge chiaramente come la strategia spaziale rischi di essere soltanto ied esclusivamente ai governanti del momento, senza che sia assicurata una solida strategia pluriennale.
Potrebbero pertanto essere messi presto in cantiere emendamenti legislativi correttivi.
0

La Nasa dà lezioni di astrologia.

Colpo duro da digerire per gli astrologi. I segni zodiacali sono tutti da ricalcolare perché non sarebbero più 12, ma 13.
La scoperta deriverebbe dal fatto che le costellazioni negli anni hanno subito degli spostamenti e quindi i segni sarebbero slittati di un mese. Il responsabile è il pianeta Terra che con la sua oscillazione dovuta all’attrazione gravitazionale di Sole e Luna, ha fatto in modo che le stelle slittassero e di conseguenza le costellazioni.
La Nasa ha stilato le date dei nuovi segni:  Ariete 19 aprile – 14 maggio; Toro 15 maggio – 21 giugno; Gemelli 22 giugno – 20 luglio; Cancro 21 luglio – 10 agosto; Leone 11 agosto – 16 settembre; Vergine 17 settembre – 31 ottobre; Bilancia 1 novembre – 13 novembre; Scorpione 14 novembre – 29 novembre; Ofiuco 30 novembre – 18 dicembre; Sagittario 19 dicembre – 20 gennaio; Capricorno 21 gennaio – 16 febbraio; Acquario 17 febbraio – 12 marzo; Pesci 13 marzo – 18 aprile.
Copyright © 2019 — CesareAlbanesi.com | Site design by Trevor Fitzgerald