0

La decima edizione di “Cibo a regola d’arte”.

Si è svolto a Milano da giovedì 16 a domenica 19 maggio 2019 alla Fabbrica del Vapore di Milano  la decima edizione di Cibo a regola d’arte, l’evento a cura del Corriere della Sera, dedicato al mondo della cucina.
Chef, produttori, pasticceri, maestri pizzaioli, panificatori ma anche scrittori ed esperti di gastronomia si sono alternati anche quest’anno  nel raccontare novità, tendenze ed evoluzione nel food.
Vi ha partecipato. c anche Amalia Ercoli Finzi, accademica, scienziata  ingegnera aerospaziale. nonché coordinatrice del comitato di esperti per la selezione del Presidente dell’ASIò
Vedi  programma:Una vita da scienziata (in cucina).
0

Ad Anna Sirica è affidato l’incarico della direzione generale della “ nuova ASI”

In  ASI tutto cambia , ma la direttrice generale rimane saldamente al suo posto.
Anna Sirica (nominata direttrice generale dell’ASI con la prima presidenza Battiston, confermata successivamente dallo stesso Battiston nel 2018, nominata nuovamente direttrice dall’Agenzia spaziale italiana dal commissario straordinario, dopo l’esautoramento di Battiston da Presidente dellASI)  mantiene l’affidamento della direzione sulla base della decisione del consiglio d’amministrazione a Presidenza Saccoccia insediatosi alcuni giorni fa.
Lo si apprende formalmente dal sito dell’ASI
Nel sito non si specifica  la durata dell’incarico.
Si rileva soltanto che si parla di affidamento e non di nomina.
E’ la prima volta nella storia dell’Agenzia che il mandato della direzione generale sia confermato ripetutamente.
0

Sitael è il fiore all’occhiello dello spazio pugliese. Il suo attuale organigramma.

Dopo che Nicola Zaccheo  è approdato alla guida dell’Enac, alla cabima di regia della Sitael è andato Matteo Pertosa   a ricoprire  il ruolo di amministratore delegato.
Sitael è l’azienda leader nel segmento dei mini satelliti appartenente al gruppo pugliese Angel, la holding guidata da Vito Pertosa.
Il board della società ha inoltre affidato il ruolo di managing director della Divisione Spazio. a Pier Luigi Pirrelli che ha  rivestito il ruolo di managing director del Centro italiano di ricerche aerospaziali (Cira) di Capua, e in passato è stato ceo di ELV e direttore della divisione spaziale di Europropulsion.
Per completezza di informazione, come si rileva dal sito internet della Sitael, Chiara Pertosa da Febbraio scorso presiede il consiglio d’amministrazione
Si rileva anche che Angelo Matteo Pertosa è stato uno dei relatori all’evento dell’associazione Gian Roberto Casaleggio  tenutosi ad Aprile scorso  ad Ivrea.
0

Nel 2023 il centro nazionale di telerilevamento russo.

Si apprende  che il Governo russo prevede di realizzare per l 2023 iI Centro nazionale russo per il telerilevamento della Terra.
II Centro  sarà pronto  costerà circa 2,5 miliardi di rubli (circa 34 milioni di euro) ed avrà un ruolo dominante nella pianificazione delle riprese fotografiche dello spazio, nell’organizzazione della ricezione di dati e nell’interazione con i centri di telerilevamento regionali e settoriali. Il Centro sarà localizzato in diversi punti.
La sede principale si troverà nell’Istituto scientifico e di ricerca degli strumenti di precisione, nel quartiere moscovita di Otradnoe. Altre due sedi saranno probabilmente aperte a Kaljazin, circa 200 km a nord della capitale. Potrebbe essere costruito un poligono per la calibratura e il processo di verifica dei satelliti.
0

La regione Piemonte leader nel settore spaziale.

Si apprende che La Regione ha deciso di stanziare 13 milioni e farà da capofila in un che coinvolge anche Emilia Romagna, Lazio, Lombardia, Toscana, Umbria, Valle d’Aosta e la Provincia Autonoma di Trento.
L’accordo  firmato con il ministero dello Sviluppo economico prevede  un finanziamento complessivo di 34,9 milioni nell’ambito del Programma «I-Cios» che fa parte del piano nazionale «Space Economy» che complessivamente attiverà ulteriori investimenti privati fino a 100 milioni.
0

Il CDA dell’ASI: una seconda riunione.

Per quanto sia dato sapere, il CDA dell’ASI avrebbe tenuto una seconda riunione.
La notizia se confermata è senza dubbio positiva perché conferma come ormai la navigazione dell’ASI vada avanti.
Un tema oggetto di attenzione avrebbe riguardato la designazione da parte ASI del presidente dl CIRA. (La nomina del Presidente dovrebbe essere effettuata dall’Assemblea nel mese in corso)
Nel frattempo si rileva che sul sito dell’ASI  continua ad esservi nel quadro organizzativo il vice commissario straordinario.
E’ una mera dimenticanza o qualcos’altro?
E’ soltanto una curiosità..
0

Il sottosegretario alla Difesa Angelo Tofalo sale in cattedra alla Sapienza di Roma.

 Si apprende  dalla stampa che Angelo Tofalo sottosegretario alla Difesa ha incontrato alcuni giorni fa  gli studenti del Dipartimento di Ingegneria Meccanica e Aerospaziale dell’Università “Sapienza” di Roma.
Gli argomenti sono stati spazio e aerospazio, gli indirizzi del governo in materia, strategia nazionale ed internazionale di cooperazioni europee e transatlantiche
Per Tofalo “Spazio e aerospazio sono settori fondamentali e strategici per il Paese e la Difesa, grazie a programmi nazionali, cooperazioni bilaterali e partecipazione a progetti industriali e di ricerca è pienamente coinvolta a garantire il mantenimento dell’eccellenza nel comparto, caratterizzato peraltro da una filiera completa”
0

Un’interessante intervista dell’astrofisica Patrizia Caraveo selezionata nella cinquina dei candidati alla Presidenza dell’ASI.

Patrizia Caraveo astrofisica dell’INAF  più volte ha rilasciato interviste sui problemi scientifici .
L’intervista rilasciata a Repubblica Scienze di cui riferiamo è  importante anche  perché è la prima volta che uno dei cinque candidati prescelti dal comitato presieduto da Amalia Finzi  per la nomina a Presidente dell’ASI interviene sul trma specifoico   dell’ASI
( per completezza di informazione i nomi della cinquina   sono: Tavani, Caraveo, Ferraro, Saccoccia e Cosmo).
In particolare la Prof. Caraveo alla domanda:
“A proposito di donne nello spazio. Lei era nella rosa dei candidati per guidare l’Agenzia spaziale italiana. Altra occasione persa?
risponde
Con tutto il rispetto per il nuovo presidente, che è una persona sicuramente preparata e capacissima, effettivamente sarebbe stato un bel messaggio aprire anche le posizioni più alte del management spaziale alle donne. Aggiungo che l’Italia è molto in basso nell’indice della parità di genere proprio perché mancano donne nelle posizioni apicali. Ma le nomine dei presidenti sono politiche e quindi tengono conto, oltre che del curriculum e delle competenze, anche del fatto che le persone debbano dare delle garanzie in questo senso.”E’ una conferma dello stretto legame tra politica ed ASI? Sembra proprio di si.
Lo è oggi. ma lo è stato anche ieri,

0

Preoccupazioni in ASI per il futuro della direzione generale.

 

L’ASI è in pieno fermento organizzativo. Si attende il completamento del consiglio d’amministrazione ( manca ancora il componente del MEF), ed il comitato tecnico-scientifico. Il Personale dell’ASI si domanda, per quanto sia dato sapere,soprattutto quale saranno le decisioni che saranno assunte sulla direzione generale.

Al momento il mandato dell’attuale direttrice generale sembra prorogato in attesa di future decisioni.

In buona sostanza, ci si interroga se sarà espletata una selezione per la scelta del Direttore Generale, od ancora se il capo degli uffici dell’ASI sarà scelto senza gara. Potrebbe anche essere confermata l’attuale Direttrice.

Sembra esservi dunque un’ampia gamma di opzioni .

Sarebbe interessante conoscere il parere in merito del personale e delle organizzazioni sindacali., anche sull’eventuale  permanenza dell’attuale direzione generale.

In un passato non remoto ad esempio i Sindacati soprattutto si espressero molto negativamente sulla permanenza di un Direttore Generale.

0

Nasce la Joint venture GeoHub per la protezione dell’ambiente e dello sviluppo sostenibile.

Telespazio – joint venture tra Leonardo (67%) e Thales (33%) – e-Geos (Asi/Telespazio) e Gaf insieme con il Politecnico di Milano, l’Università “Sapienza” di Roma, il SeeLab della Sda Bocconi e altre imprese e start-up.hanno dato vita  a GeoHub,un importante network di open innovation per la gestione delle emergenze, l’agricoltura di precisione, il monitoraggio dell’ambiente e delle infrastrutture.
Con Geohub si punta dunque allo sviluppo di soluzioni di geoinformazione per la protezione dell’ambiente e lo sviluppo sostenibile.
Copyright © 2019 — CesareAlbanesi.com | Site design by Trevor Fitzgerald