0

Piaggio Aerospace esce dal tunnel. I droni si realizzano, ma con un drastico taglio finanziario.

 

 

Si apprende che vi è un accordo in vista in Parlamento sull’acquisto da parte del Ministero della Difesa dei droni della Piaggio Aerospace, ma con una sostanziosa riduzione della spesa e con la decisione di acquistare un modello meno avanzato.
La decisione che è stata presa e che dovrebbe essere adottata per la fine del mese in corso  sarebbe quella di “completare lo sviluppo della piattaforma relativa al velivolo P1HH e procedere all’acquisto di quattro sistemi per le esigenze, anche duali, della Difesa, con un onere finanziario non superiore ai 250 milioni di euro”. Così si otterrà un risparmio di 516 milioni, pari al 67% in meno rispetto a piani del Governo Renzi
Si tratterebbe dunque  di un passaggio fondamentale per la sopravvivenza della società Piaggio Aerospace di Albenga (di proprietà del fondo Mubadala di Abu Dhabi), posta in amministrazione straordinaria dal Ministero dello Sviluppo Economico, lo scorso dicembre a causa delle difficoltà finanziarie in cui navigava già da anni.
0

ASI: “Un Ente perennemente in conflitto, smembrato, in cui si è coltivata la divisione e non la coesione, la distanza e non l’incontro”lo scrive il sindacato locale UIL.

E’ stata inviata l’8 Marzo us,per quanto sia a nostra conoscenza,una lettera del sindacato UIL dell’ASI al commissario Straordinario in cui si  denuncia “una grave situazione all’interno dell’Agenzia spaziale, persistente ormai da un quadriennio”.
Si precisa in particolare”non possiamo esimerci dal dover constatare che proprio nel giorno in cui si festeggia la donna in tutto il mondo, in ASI una donna venga pesantemente aggredita, per fortuna solo verbalmente, da un’altra donna!”
Si lamenta nella lettera   il “degrado nei rapporti interpersonali” in cui, specialmente nell’ultimo quadriennio, versa l’ Ente ed ancora ” la prevaricazione e la sistematica depauperazione delle competenze professionali posta in essere  in molti casi nel corso della gestione dell’ASI.
Ed ancora:
Si coabita in una “realtà lavorativa quanto mai rissosa e decisamente inasprita da troppe disparità di trattamento, troppe ingiuste prese di posizione, troppe inique opportunità! ”
Si esprime delusione anche   “per l’attuale gestione commissariale  da cui si attendevano segnali  di una forte discontinuità rispetto al passato.”
Ci troviamo insomma di fronte ad una situazione gravissima in cui  afferma sempre  il sindacato “forse lo abbiamo dimenticato, oltre e prima che dipendenti, siamo persone, la cui dignità e vissuto personale, oltre che professionalità e competenze, non devono essere calpestati! “
Relata refero!
Cosa dunque sta accadendo nell’Agenzia Spaziale Italiana?
Se le cose stanno veramente così si corra presto ai ripari ,prima che sia troppo tardi e che la situazione diventi  irreversibile.
0

Permane lo stato di agitazione del CIRA. Forti preoccupazioni per il suo futuro.

E’ stata presentata  recentemente  da un  consigliere regionale un’interrogazione scritta alla Giunta regionale  della Campania avente ad oggetto “Stato di agitazione proclamato dai lavoratori del CIRA (Capua)”( vedi stampa locale)
L’atto ispettivo prende lo spunto dalle forti  dalle forti preoccupazioni manifestate dai dipendenti del Centro Italiano Ricerche Aerospaziali che in un documento hanno denunciato “l’assoluta mancanza di garanzie sulla sostenibilità economica già nel breve periodo e l’assenza di una chiara e credibile visione strategica di medio-lungo periodo, che coniughi obiettivi sfidanti e sostenibilità economico-finanziaria”.
 La situazione del centro di ricerca si è aggravata negli ultimi anni, come è peraltro testimoniato dall’ultima relazione della Corte dei conti in cui si pongono in evidenza irregolarità manifeste  anche da parte del socio di maggioranza ASI.
Appare opportuno al riguado ricordare che è ancora in attesa di risposta l’interrogazione parlamentare presentata al Senato all’indomani della nomina anche del l’attuale Commissario straordinario dell’ASI in cui si pone in evidenza  tra l’altro che:
“come riportato nella determinazione n. 91 del 18 settembre 2018 della Corte dei Conti, nell’assemblea del 10 maggio 2018, a seguito dell’approvazione del bilancio per il 2017, sono stati nominati i nuovi componenti del Consiglio di amministrazione del CIRA e, a differenza del passato, tutti e tre i componenti del CdA, che esprimono la parte pubblica non regionale, sono stati designati soltanto da ASI, mentre gli altri soci pubblici non hanno espresso designazioni, né preso parte all’assemblea, né conferito delega all’ASI, violando quanto previsto nello statuto del CIRA in ossequio al decreto ministeriale n. 305 del 1998 e il regolamento di amministrazione ASI, che prevede un concorso pubblico per la selezione di consiglieri nominati in partecipate dell’Agenzia;”

 

Nessun commento:

0

La riapertura della Base di Milo proposta da Cinque Stelle. Idea accantonata?

Abbiamo demmo  notizia con un nostro articolo di Luglio scorso che per il Movimento Conque stelle uno dei punti forza era la riapertura della Base di Milo.
Per questo motivo.proprio presso l’aeroporto di Trapani si è incontrarono  il sottosegretario ai Rapporti con il Parlamento  nei giorni scorsi con il Ministro per il Sud, Barbara Lezzi, il deputato dell’Assemblea Regionale Siciliana, Sergio Tancredi, e il generale dell’Aeronautica Militare ed astronauta, Roberto Vittori.
Emerse l’interesse a valutare l’opportunità di riaprire la base di Milo  nell’obiettivo di  posizionare la Sicilia nel business internazionale delle attività spaziali nell’ambito della Space Economy globale,
Che fine ha fatto la proposta?

E’ tutto archiviato?

0

Pantouflage: vi sono casi anche nel settore aerospaziale?

Come è noto Il pantouflage consiste nel passaggio di un dipendente pubblico alle dipendenze di un soggetto privato per il quale ha esercitato poteri autoritativi o negoziali come dipendente della pubblica amministrazione.
La disciplina in materia di prevenzione della corruzione, ex legge n. 190/2012, ha inserito nell’art. 53, comma 16 ter del d.lgs. n. 165/2011 un vincolo per tutti i dipendenti (futuri ex dipendenti) che, negli ultimi tre anni di servizio (cd. periodo di raffreddamento), hanno esercitato poteri autoritativi o negoziali per conto delle P.A., di non poter svolgere, nei tre anni successivi alla cessazione del rapporto di pubblico impiego, attività lavorativa o professionale presso i soggetti privati destinatari dell’attività della pubblica amministrazione svolta attraverso i medesimi poteri.
E’ sempre rispettata questa norma di non facile interpretazione?
0

Al comando di Sitael Angelo Matteo Pertosa e Pier Luigi Pirrelli.

Si apprende dal sito internet di Sitael che proprio oggi, 19 febbraio 2019 il consiglio di amministrazione della Sitael di Mola di Bari ha ratificato le nomine di Angelo Matteo Pertosa come CEO della società e  Pierluigi Pirrelli come direttore della divisione spaziale.
Il nuovo assetto organizzativo si è reso necessario dopo la nomina di Nicola Zaccheo a Presidente dell’ENAC.
Pier Luigi Pirrelli proprio una settimana ha rassegnato le dimissioni da Direttore Generale del CIRA.
0

Mega accordo tra Telespazio e Gruppo Grimaldi.

Si apprende che Telespazio ed il Gruppo Grimaldi hanno recentemente firmato due contratti per  un valore complessivo di 5 milioni di euro per rafforzare le capacità di comunicazioni satellitari del gruppo armatoriale napoletano sulla propria flotta di navi merci e passeggeri. Il primo accordo prevede la gestione delle comunicazioni di bordo per le navi della flotta Grimaldi che operano tra il Nord Europa, il Nord e Sud America, l’Africa Occidentale ed il Mediterraneo.
In particolare, Telespazio si occuperà della progettazione e della fornitura dei sistemi di bordo per le comunicazioni satellitari e dei relativi servizi a banda larga, comprensivi di backup, su scala multiregionale.
 Il secondo contratto riguarda il rinnovo dei servizi di telecomunicazione satellitari di base (voce e dati), per equipaggi e passeggeri, sulle navi miste merci/passeggeri che il gruppo partenopeo attualmente opera nel Mediterraneo tra Italia (Sardegna e Sicilia incluse), Grecia, Spagna, Tunisia, Marocco e Malta.
0

Le consulenze e le collaborazioni nel CIRA: molte sono per esperti legali.

Più volte abbiamo ritenuto di soffermarci sulle consulenze e le collaborazioni assegnate nell’ambito degli Enti di ricerca.
Prendiamo ad esempio in considerazione quelle svolte nel CIRA desunte dal sito istituzionale del Centro di ricerca ed in particolare dalla sezione relativa all’Amministrazione Trasparente.
Ebbene si legge che moltissime sono connesse ad attività legali come  assistenza legale, giudiziale e stragiudiziale.procedure di aggiudicazione gare,recupero crediti, paree su componenti organismo di vigilanza.
0

Molti i candidati alla Presidenza dell’ASI con molteplici esperienze anche in campo militare.

Abbiamo dato notizia qualche giorno fa del fatto che la Procura militare ha ritirato il ricorso contro l’assoluzione del generale Pasquale Preziosa accusato a suo tempo di “accanimento” contro un altro generale dell’Aeronautica.      -
Ebbene l’ex Capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica già interpellato dal Ministro Bussetti  come commissario straordinario dell’ASI ( vedi l’intervista alla Gazzetta del Mezzogiorno del 12/01/2019), avrebbe senza dubbio tutti i titoli per concorrere alla Presidenza dell’Agenzia Spaziale.
Se ne parla molto in questi giorni.
In tal caso nel  settore spaziale nazionale  vi sarebbero   un ex Capo di stato Maggiore dell’Aeronautica all’ASI e un Ammiraglio di Squadra navale alla Presidenza del consiglio dei Ministri.
0

Le consulenze al MIUR.

Proprio qualche giorno fa è stato pubblicato sul sito internet del MIUR l’ultimo aggiornamento sgli incarichi e consulenze degli uffici del Ministero.
Secondo “la notizia”si possano contare 12 collaboratori  che lavorano negli uffici.
L’organo citato fornisce un quadro delle varie posizioni.
Tra gli altri, oltre ad un esperto per le scienze motorie, vi sarebbe anche un giovane filosofo per la cura dei testi ed interventi del Ministro. ( sempre secondo quanto riporta l’organo di stampa citato.).
Copyright © 2019 — CesareAlbanesi.com | Site design by Trevor Fitzgerald