0

La lectio magistralis di Barbara Negri.

Si apprende che l’11 febbraio 2019, si terrò  presso l’Università di Tor Vergata la lectio magistralis c inaugurale del Master in “Scienza e Tecnologia spaziale di Barbara Negri, ASI, Responsabile dell’Unità Esplorazione e Osservazione dell’Universo. La lectio ha il titolo “La Scienza dallo Spazio: il presente e le prospettive future
 All’evento interverrà Giuseppe Novelli, Magnico Rettore dell’ateneo.
0

CIRA: asta pubblica per la vendita del fieno.

Come è riportato dal sito del CIRA, nonchè dalla stampa locale è stata indetta un’asta pubblica, con metodo delle offerte segrete, che ha per oggetto la vendita di tutto il fieno (tipo misto) presente nell’area di pertinenza del Centro Italiano Ricerche Aerospaziali SCpA.

0

Direttrice Generale dell’ASI: mandato a termine.

 

Sul sito internet dell’ASI si pone in evidenza,nella parte riferita all’organizzazione dell’Ente , quanto segue:
“Il Commissario straordinario dell’Agenzia Spaziale Italiana Piero Benvenuti, nell’ambito dei propri poteri di Consiglio di Amministrazione con proprio decreto n.1 del 26 novembre 2018, ha nominato la dott.ssa Anna Sirica Direttore generale dell’Ente. con durata coincidente con quella del suo mandato.”
Non resta che attendere dunque l’epilogo della selezione del nuovo presidente dell’ASI per avere nuovi scenari organizzativi nell’Ente spaziale, sempre nell’ipotesi, tuttavia, che la sentenza del TAR Lazio del 19 Marzo pv non  si pronunciasse contro la revoca del mandato di Presidente Battiston decisa dal Ministro del MIUR Bussetti nel novembre scorso.
Nel frattempo  stanno pervenendo al MIUR le domande per la Presidenza dell’ASI.
Si ipotizza che siano numerosi  e tra queste non mancano le candidature femminili, anche provenienti dall’ASI.
Potremo avere dunque delle sorprese?
0

A Dicembre 2019 si terrà a Roma la prima fiera dedicata allo spazio.

La Fiera di Roma programma manifestazioni fieristiche importanti in collaborazione con la CINA.
Uno di questi appuntamenti, previsto per il Dicembre 2019 è la prima fiera europea dedicata all’economia dello spazio e cioè New Space Economy European Expoforum
E’ il frutto di un  accordo, siglato a Brema, tra Fiera Roma, Fondazione Amaldi, in partnership con la statunitense Space Foundation.
Ricordiamo che la Fondazione Amaldi è stata costituita a seguito di un’intesa tra ASI e ConsorzioHypatia e che il Presidente della fondazione,come si rileva dal sito internet, è l’ex Presidente dell’ASI Roberto Battiston.
0

Gli attriti spaziali nazionali.

0

Terrapiattisti e complottisti esistono ancora… anche in Italia.

Tante le assurdità.
I dinosauri non sono mai esistiti . Intorno alla terra piatta vi è un’altissima montagna di ghiaccio presidiata da un esercito di Guardiani, da più di duemila anni.
Negli Stati Uniti i terrapiattisti si stanno preparando al ‘viaggio del secolo.
Per il 2020 la Flat Earth International Conference sta organizzando una crociera intorno al mondo e sul suo sito la presenta come “la più grande, bella e migliore avventura di sempre”. Al momento non è noto, però, se per la navigazione verrano utilizzati i dati dei satelliti e le carte di navigazioni, basati sul presupposto che la Terra abbia una forma sferica.
I terrapiattisti sono anche in Italia e il 24 agosto 2018 si sono addirittura riuniti in un convegno nazionale ad Agerola, sulla Costiera Amalfitana.
Che dire?
Ogni commento è superfluo.
0

Recenti lanci di satelliti Iridium.

L’ultimo gruppo di satelliti Iridium Next, costruiti da Thales Alenia Space, joint venture Thales (67%) e Leonardo (33%), è stato lanciato con successo dalla base militare di Vandenberg in California.
 La flotta Iridium Next è ora completa e operativa.
Si articola in 66 satelliti a un’altitudine di 780 chilometri ed è organizzata in sei piani orbitali con 11 satelliti per ogni piano.
Nella costellazione  inoltre vi sono nove satelliti di riserva in un’orbita di parcheggio e altri sei satelliti di riserva a terra.
0

Nuovi vertici all’ASI: persone competenti, ineccepibili moralmente, ma anche graditi al Governo.

Alla fine del mese in corso, scadranno i termini per la presentazione delle candidature a Presidente dell’ASI.
L’obiettivo è identificare profili di alto valore scientifico, tecnico e manageriale  e di specchiata moralità.
I candidati dovranno essere anche graditi al Governo.
Ci sembra ovvio, in particolare per il comparto spaziale, strategico per il Paese, in cui l’ASI dovrà operare in presa diretta con il Comitato interministeriale per lo spazio istituto  a Palazzo Chigi nei mesi scorsi.
Sarà facile trovare una tale figura ?
0

La Procura militare ritira il ricorso contro l’assoluzione del Generale Preziosa.

Si apprende che  la Procura militare ha ritirato il ricorso contro l’assoluzione del generale Pasquale Preziosa accusato a suo tempo di “accanimento” contro un altro generale dell’Aeronautica, attuale Consigliere Militare del Ministro della Difesa.
I fatti ben noti della vicenda sono rinvenibili in rete.
Ne parliamo perchè in qualche modo la problematica si ricollega alle vicende spaziali.
 Si ricorda infatti che il Generale Preziosa  sarebbe stato indicato ( vedi notizie di stampa) dal Governo come Commissario all’Agenzia Spaziale Italiana all’indomani della revoca del mandato di Battiston , come Presidente dell’Agenzia, da parte del Ministro del MIUR.
0

ESA sceglie Thales Alenia Spazio per la missione FLEX.

 

.
 L’ Agenzia Spaziale Europea (Esa) ha scelto la Thales Alenia Space (Thales-Leonardo) per guidare la missione Flex (Fluorescence Explorer), selezionata nel 2015 e il cui lancio è previsto nel 2023 con un razzo Vega.Il costo del contratto ammonta a 150 milioni di euro.
A bordo il satellite avrà lo strumento Floris, progettato per ottenere la mappa della vegetazione terrestre e, dalla quota di 815 chilometri, misurerà l’intensità del tenue bagliore rossastro emesso dalle piante durante la fotosintesi e impercettibile a occhio nudo, indice diretto dello stato di salute della vegetazione.
 Il satellite orbiterà in coppia con uno dei satelliti Sentinel-3, operativi nell’ambito del programma europeo Copernicus, gestito dall’Esa e dalla Commissione Europea. Responsabile di progettazione, produzione e qualifica dello spettrometro è un consorzio di industrie europee guidato da Leonardo, il cui partner principale è la tedesca Ohb System Ag.
Copyright © 2019 — CesareAlbanesi.com | Site design by Trevor Fitzgerald