0

Consiglio europeo per la ricerca. Ha preso parte anche alla selezione del presidente dell’ASI.

Si apprende che dopo una selezione tra 50 candidati di altissimo livello, la Commissione europea ha nominato il professor Mauro Ferrari come prossimo presidente del Consiglio europeo della ricerca (Cer), ruolo che lo vedrà – a partire dal 1 ° gennaio 2020 allo scadere del mandato dell’attuale presidente, il professor Jean-Pierre Bourguignon – responsabile del finanziamento della ricerca scientifica di frontiera guidata dagli investigatori in Europa. Mauro Ferrari è oggi presidente e Ceo del Houston Methodist Research Institute in Texas e della The Alliance for NanoHealth.  Lo scienziato italiano è stato peraltro uno degli esperti nominati dal ministro Bussetti per la selezione della rosa dei cinque candidati alla Presidenza dell’ASI. Ha preso parte anche alla selezione del precedente presidente dell’ASI. Fece notizia in particolare Alcuni mesi egli non  si dimise  insieme agli altri componenti del comitato di selezione presieduto da Lamberto Maffei dopo l’esautoramento di Battiston da Presidente dell’ASI.
Non tutta la stampa nazionale plaude a questa scelta.
Ferrari è membro della Pontificia Commissione per la scienza.
0

La comunicazione al Senato della nomina del consiglio d’amministrazione dell’ASI.

 Si apprende dal verbale dell’assemblea del Senato del 14 maggio 20\9 che
“Il Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca, con lettera in data 17 aprile 2019, ha inviato – ai sensi dell’articolo 11, comma 5, del decreto legislativo 31 dicembre 2009, n. 213 – la comunicazione concernente la nomina dell’ingegner Giorgio Saccoccia a Presidente del Consiglio di Amministrazione dell’Agenzia Spaziale Italiana (ASI), della professoressa Alessandra Celletti, della dottoressa Luisa Riccardi e del dottor Maurizio Cheli a componenti del Consiglio di Amministrazione del medesimo ente (n. 11).
Tale comunicazione è deferita, per competenza, alla 7a e alla 10a Commissione permanente.”
0

Rumors in ESA per la posizione di una dipendente dell’ESA anche presidente dell’agenzia spaziale portoghese. Conflitto di interesse? Ne parla la stampa francese.

L’articolo che tratta del caso scoppiato in ESA è l giornale francese La Tribune del 10 maggio 2019 che qui riportiamo integralmente
Tra l’altro nell’articolo si riporta quanto segue:
“C’est difficile d’accepter une situation de conflit d’intérêt quand une conseillère du directeur général de l’ESA devient présidente d’une agence nationale, un poste où elle doit exercer un contrôle sur le directeur général en tant que membre du conseil de l’ESA”, 
Insomma appare anomala la posizione di una funzionaria ( trattasi di Chiara Manfletti ) che è da poco presidente dell’agenzia spaziale portoghese, anche se dipendente dell’ESA.
Occuperebbe al tempo una posizione  di rilievo  all’interno dell’agenzia spaziale europea.
In tal caso il conflitto  di interesse sarebbe ben evidente.
Si tratta di un problema molto serio e delicato proprio alla vigilia del comitato interministeriale dell’ESA in cui le delegazioni dei Paesi membridovrebbero avere un ruolo ben distinto da quello dell’agenzia spaziale europea
Potrebbe  essere in questi giorni un problema molto sentito anche in Italia dove dovranno essere  ovviamente molto ben definiti e scevri da potenziali conflitti di interesse i ruoli dei delegati italiani.
vi saranno sviluppi ulteriori? Presumiamo di si
0

Schermaglie politico-spaziali.

Nel corso della sua campagna elettorale nelle file del PD  Battiston parla di tutto ed anche ovviamente di spazio.
E’  forse anche una conferma dell’adagio ” la lingua batte dove il dente duole”?
I l candidato europarlamentare trentino non usa toni accomodanti nei confronti del Ministro Bussetti autore del suo esautoramento.
Glielo ricorda  Barbaro,il capogruppo parlamentare della Lega  alla Commissione cultura  del Senato, ponendo in evidenza che le “sue  sono dichiarazioni  che hanno il sapore del risentimento  di chi pensava  di essere talmente indispensabile  alla scienza italiana da essere insostituibile.”
Forse a volte si ignora il sacrosanto detto secondo cui “Tutti sono necessari e nessuno è indispensabile. Un pizzico di umiltà è sempre necessario.
Ogni riferimento ovviamente è puramente casuale.
0

Guerra fredda tra Lega e Movimento Cinque Stelle anche nel settore spaziale.

I toni e le tensioni tra le due componenti del Governo :Lega e Movimento Cinque Stelle diventano sempre più aspri e così sarà fino alla data  delle elezioni europee.
Ne è coinvolto anche il settore spaziale dove le due forze della maggioranza stentano a trovare la quadra.
E’ partita infatti per usare il gergo spaziale la navicella di Saccoccia al comando dell’ASI ed ancora non splende il sereno.
Molte cose dovranno essere fatte: la nomina del componente del CDA da parte del MEF (si parla di un altro od altra candidata rispetto a quella designata in precedenza) ed ancora la nomina dei componenti del comitato tecnico scientifico di cui è Presidente, a termini di legge il Presidente dell’ASI.
Dovrà essere presa una decisione impellente sulla Presidenza del CIRA dove sarebbero in lizza due candidati e dove particolare attenzione vi sarebbe da parte del movimento cinque stelle.
Tutto il parco delle società partecipate dovrà essere razionalizzato.
Per non parlare poi dei rapporti tra ASI ed Inaf.
E poi e forse è la prima questione dovrà essere definita in modo incontrovertibile la linea da seguire per la conferenza interministeriale dell’ESA.
Molta è la carne al fuoco , ma i cuochi in cucina sono d’accordo?
0

Emirati Arabi Uniti:sarà lanciato MeznSat entro la fine dell’anno.

L’agenzia spaziale EAU ed Exolaunch hanno  annunciato un accordo congiunto per lanciare MeznSat in orbita entro la fine dell’anno.
ll satellite opererà utilizzando uno spettrometro a infrarossi ad onda corta per misurare l’abbondanza e la distribuzione di metano e anidride carbonica nell’atmosfera degli Emirati Arabi Uniti.
ll progetto MeznSat rientra nel quadro della strategia dell’Agenzia spaziale degli EAU, che mira a sviluppare capacità e competenze degli Emirati e sostenere la ricerca scientifica.
0

ASI: tutto come prima?

E’ molto intensa e piena di appuntamenti la campagna politica di Roberto Battiston, ex Presidente dell’ASI ed ora in cora alle europee per il PD. nella circoscrizione Italia nord orientale.
Questo è uno stralcio di una sua recentissima intervista a l’Adigetto ( 12 Maggio 2019)
Si legge tra l’altro:
“Adesso, senza di lei, cambierà qualcosa all’ASI?
«Il professor Benvenuti, il commissario che ha preso il mio posto lo scorso novembre, ha dichiarato la sua intenzione di dare continuità ai programmi spaziali definiti nel corso della mia gestione.
«Il nuovo presidente, l’ingegner Saccoccia, faceva parte del comitato tecnico-scientifico durante la mia presidenza.
«Conosce quindi bene i programmi e mi aspetto che saprà valorizzare gli asset dell’agenzia, sia in Italia che all’estero.»”
Ergo—- tutto  dunque in piena continuità con  la precedente Presidenza?
0

CDA dell’ASI: potrebbe sbloccarsi la candidatura del Ministero dell’Economia e Finanza.

Per quanto tempo rimarrà ancora il consiglio d’amministrazione dell’ASI, insediatosi il 3 maggio u.s,senza il componente designato dal Ministero dell’economia e finanza?
Non sono ancora sopite  le polemiche  sollevate soprattutto  dal Movimento Cinque Stelle sul nome della consigliera nominata dal MEF. (alla fine non fu nominata in ASI)
Si potrebbe tuttavia, per quanto si possa sapere, giungere presto alla nomina del quinto componente del CDA.
Infatti potrebbe affacciarsi anche un’altra interessante candidatura, magari mantenendo sempre la formula di tre componenti di genere femminile rispetto a due di genere maschile.
Accadrà prima delle elezioni europee?
0

La terra è piatta! Lo dicono in un convegno i terrapiattisti. Che direbbe Galileo se fosse vivo?

“La scoperta della forma delle terra è solo l’inizio. E’ tutto una grande mistificazione,
Ed ancora: la storia dell’umanità scritta dai poteri forti”.
Lo dicono i terrapiattisti in una conferenza stampa alla vigilia del convegno previsto per il 12 maggio 2019 all’Hotel Garibaldi di Palermo.
Lo scopo del convegno è confutare le più comuni teorie scientifiche: dalla terra “che ovviamente è piatta e la forza di gravità è solo un’invenzione”, ai viaggi nello spazio perché, con buona pace della Nasa, “lo sbarco sulla Luna non si è mai verificato”.
Insomma la Terra non è sferica,, la teoria eliocentrica è un grande inganno ed il Sole gira intorno al Polo Nord.
Il convegno si preannuncia già un successo e molte, secondo gli organizzatori sono le prenotazioni.: se la sala può ospitare solo un centinaio di posti, sono già oltre la metà le prenotazioni.
0

Il Presidente dell’ASI Giorgio Saccoccia all’Ambasciata d’Italia a Washington D.C.

Nel quadro della partecipazione italiana all’Esposizione Satellite 2019 a Washington, come si rileva dal sito  dell’Ambasciata d’Italia in USA, il Presidente dell’Agenzia Spaziale Italiana, Giorgio Saccoccia, è intervenuto nel corso di una conferenza organizzata presso l’Ambasciata d’Italia per presentare il quadro di governance del settore spazio in Italia.  Come è riportato dal sito dell’ambasciata “i lavori, aperti dall’Ambasciatore d’Italia negli Stati Uniti, Armando Varricchio, hanno consentito di mettere in luce le future prospettive di ulteriore consolidamento della presenza italiana nel settore, anche grazie ad una sempre più efficace collaborazione in campo internazionale con la NASA e, nel quadro europeo, con l’Agenzia Spaziale Europea. Nel corso della conferenza, il Presidente Saccoccia ha sottolineato il ruolo sempre più importante del settore privato e la necessità di una sempre più elevata collaborazione con il settore pubblico per le attività di esplorazione e ricerca, ma soprattutto per incrementare le ricadute positive per l’economia reale, la sicurezza e lo sviluppo tecnologico.
Si informa altresì che  nella cena offerta dall’Ambasciatore d’Italia  in onore del Presidente dell’ASI ha partecipato tra gli altri anche Simonetta Di Pippo Direttore dell’Ufficio delle Nazioni Unite per  per gli affari dello spazio extra-atmosferico (UNOOSA)
Copyright © 2019 — CesareAlbanesi.com | Site design by Trevor Fitzgerald