0

I terrapiatisti esistono ancora e fermano un treno a Pavia.

E’ un curioso fatto di cronaca.
Quattro denunciati a Pavia. Intercity fermo un’ora per 4 “ambasciatori fuori da ogni giurisdizione planetaria” convinti che Galileo abbia mentito e che il mondo non sia rotondo.
“La terra è piatta, noi siamo terrapiattisti, ambasciatori fuori da ogni giurisdizione planetaria e quindi il biglietto del treno non lo paghiamo”.
E’ successo a Pavia dove un intercity è stato bloccato da quattro sedicenti terrapiatisti e il traffico ferroviario è stato fermato per più di un’ora fino all’intervento della forza pubbIica.
Sembra strano, ma è accaduto in questi giorni.
0

Sentenza del Tar Lazio su ricorso Battiston entro 45 giorni.

Si è tenuta il 19 maezo u.s l’attesa udienza sul ricorso presentato da Roberto Battiston  contro   il MIUR e l’agenzia Spaziale per la revoca  del mandato di Presidente dell’ASI.
La sentenza sarà pubblicata entro 45 giorni.
E’ un verdetto molto atteso  perchè potrà influire e non poco sul futuro dell’ASI e più in generale del comparto spaziale.
0

La lettera del sindacato UIL su degrado ed episodi di intolleranza in ASI continua ad avere echi sulla stampa.

Si porta all’attenzione dei lettori l’articolo de l’Indro del 18 marzo 2019 intitolato ” la villania ha ” il decreto d’urgenza.
Si riprende l’increscioso caso di intolleranza verificatosi nell’Agenzia spaziale Italiana la settimana scorsa e fortemente stigmatizzato dal sindacato locale UIL.

0

Giorni decisivi per l’ASI: sentenza sul ricorso Battiston e forse anche……il nuovo presidente.

Il 19 marzo  p.v è fissata presso il TAR lazio l’udienza  di merito sul ricorso presentato da Roberto Battiston contro il MIUR e L’ASI per la revoca del mandato da Presidente dell’ASI.
La sentenza  assume un significato importante per gli sviluppi dell’ASI.
Ma vi è di più…  Secondo indiscrezioni potrebbe essere ormai matura la scelta del presidente  tra i cinque nomi prescelti e forse anche nei prossimi giorni.
0

La salute e la sicurezza a teatro.


 
L’appuntamento è per  Il 28 Marzo alle ore 20.00 presso il teatro San Faustino a Sarezzo in provincia di Brescia.
Andrà in scena lo spettacolo “Il virus che ti salva la vita” liberamente tratto da “Il libro che ti salva la vita” di S. De Sanctis e D. Scotti
Interprete è  la compagnia teatrale Rossolevante con Juri Piroddi e Silvia Cattoi.
Lo spettacolo tratta il tema sempre attuale della salute e della sicurezza a 360 gradi offrendo diversi spunti di riflessione senza trascurare una buona dose di comicità e di ironia.
Numerosi i saluti di benvenuto  e tra questi  anche quelli di Vito Schiavone, RSPP dell’ASI.(Agenzia Spaziale Italiana).
0

Cercasi addetto spaziale a Bruxelles? Chi sarà il vincitore?

.

E’ scaduto il 13 marzo us  il bando indetto dall”Agenzia Spaziale Italiana    per la selezione, per soli titoli, di un esperto con funzioni di Addetto alle questioni spaziali presso la Rappresentanza Permanente d’Italia presso l’Unione Europea. ( vedi sito internet dell’ASI).
L’approfondita conoscenza del mondo scientifico e tecnologico è  “auspicabile.”
Forse non abbiamo compreso bene, ma aembra proprio così.
Sarà molto interessante  vedere l’esito della selezione.
0

Nuove frontiere di studio per l’Alzehimer. E’ coordinato dall’istituto di scienze applicate e sistemi intelligenti del CNR coordinato dal Prof. Pietro Ferraro

.

 

 Ben  presto si potrà realizzare  un super-sensore in grado di individuare le tracce dell’Alzehimer in una singola goccia di sangue.
Se ne interessa  a livello internazionale l’Istituto di scienze applicate e sistemi intelligenti (Isasi) del Consiglio Nazionale delle Ricerche (Cnr) che è stato nominato dalla Commissione europea, come coordinatore di  un consorzio europeo per lo sviluppo di un dispositivo che permetterà una diagnosi veloce e non invasiva della patologia, indispensabile per un intervento terapeutico il più rapido possibile.
L’istituto  del CNR  è diretto dal Prof. Pietro Ferraro uno dei cinque prescelti dal comitato di esperti  per la Presiodenza dell’Agenzia Spaziale.

0

Fratelli d’Italia: un partito con “competenze aerospaziali”

Abbiamo dato notizia nei giorni scorsi delle dimissioni da Parlamentare di Guido Crosetto che continuerà tuttavia ad essere coordinatore del partito d Fratelli d’Italia”.
Al temoo stesso egli continuerà ad essere Presidente dellìAssociazione delle industrie aerospaziali e della Difesa.
Non è il solo esperto ” aerospaziale” nelle file di Fratelli d’Italia.
Lo è anche Sergio Vetrella ex presidente dell’ASI e del CIRA, diventato coordinatore per la ricerca dello stesso  partit.
Insomma  dovrebbe esservi molta attenzione per il comparto aerospaziale!
0

Settore spaziale: si naviga a vista?

Ormai sono mesi che èi n vigore il comitato interministeriale per lo spazio di Palazzo Chigi ai sensi della legge 7/2018.
Cosa è accaduto di nuovo da Settembre 2018, ovvero dal suo insediamento?
Non ci sembra molto!
Non vi è al momento una chiara strategia pluriennale, determinante anche in vista della prossima ministeriale dell’ESA che si terrà a Siviglia alla fine dell’anno in corso.
E sul versante specifico dell’ASI?
Si va di male in peggio.
Sul tavolo del Ministro del MIUR Bussetti vi sono i cinque nomi scelti dal comitato di esperti.
Piaccia o non piaccia, sempre che non si mandi a gambe all’aria la procedura, il Ptresidente o la Presidente ( visto che nella lista vi è anche una donna) dovrà essere scelta tra  i nomi della lista.
Intanto vanno avanti nella gestione dell’ASI , Commissario dtraordinario, Vice Commissario e Direttrice Generale e fino a quando?
Fa’ da contorno un quadro tutt’altro che sereno che persiste da mesi o forse da anni nell’Agenzia Spaziale Italiana, come è posto in evidenza dalla recente lettera del sindacato UIL Locale ( vedi un nostro precedente articolo)
E poi…sulllo sfondo il ricorso dell’ex Presidente Battiston su cui si aspetta la sentenza del TAR LAzio il 19 pv.
Immaginiamoci cosa accadrebbe se il TAR desse ragione al ricorrente.
Vi sarebbe un reintegro? E il commissario straordinario cesserebbe dalle sue funzioni? Anche se per poco?
Basta attendere perchè le sorprese non mancano mai.
0

Il lancio di Prisma: rinviato in Primavera ovvero fra una settimana.

Ecco la nuova data di lancio per il satellite Prisma dell’Agenzia Spaziale Italiana.
 La partenza è prevista nella notte fra giovedì 21 e venerdì 22 marzo prossimi sempre alla 22.50 ora locale, le 02,50 ora italiana.
E’reso  noto dall’Asi ricordando che il satellite italiano partirà con il lanciatore Vega. “Il lanciatore Vega e il satellite Prisma sono in condizioni stabili e sicure”
Ma il collaudo è stato completato?
 Tutto OK dunque ?
Copyright © 2019 — CesareAlbanesi.com | Site design by Trevor Fitzgerald