0

Cambi epocali spaziali in Usa e anche in Italia?

“In una recente intervista, Fraccaro ha dichiarato: «Noi siamo forti nella costruzione dei moduli abitativi. Per esempio potremmo competere a livello internazionale per costruire i primi moduli abitativi da mettere sulla Luna». Se è vero, come dice il Sottosegretario, che «l‘Italia si sta candidando per essere una Nazione con le sue imprese in grado di costruire quei moduli», abbiamo tutta la fiducia che rapidamente sentiremo novità interessanti su un nuovo percorso che prenderà la politica spaziale italiana. Sarà un cambiamento epocale se il rapporto con gli Stati Uniti su questo versante si intensificherà con rapporti diretti e senza influenze esterne.”

Queste dichiarazioni da noi già riportate nei giorni scorai , si traggono dal recentissimo articolo scritto da Enrico Ferrone su “L’Indro” avente come titolo “Crew Dragon OK in USA, l’Europa al palo, l’Italia si propone.

A presto dunque nuovi cambi di rotta per l’Italia spaziale?

0

Strategie spaziali all’attenzione del COMINT.

A partire dal 3 giugno 2020 l’Italia dovrebbe entrare finalmente nella normalità con la ripresa di tutte le attività.

Lo sarà anche per il settore spaziale coordinato dal Comint, presieduto dal Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Riccardo Fraccaro.

Dovrebbe tenersi in particolare,se non ci saranno variazioni, una riunione plenaria del Comitato.

Gli argomenti sono molti e tra questi ad esempio la situazione finanziaria e gestionale del CIRA  e del P.R.O.R.A.

Al tempo stesso oggetto di attenzione potrebbe essere la rirganizzazione dell’ASI e la nomina del nuovo Direttore Generale che, stando alle posizioni espresse dall’ultima relazione della Corte dei Conti, dovrà essere scelto tra la terna di nominativi scelti dal comitato di selezione costitiuito nel settembre 2019. Alcuni candidati prescelti peraltro potrebbero non essere più interessati in quanto assurti a nuovi incarichi.

E poi non potranno mancare le prime riflessioni del Comint sulla candidatura italiana alla direzione generale dell’ESA.

Da indiscrezioni assunte, non si può escludere che. si stia profilando qualche nominativo di rilievo che potrebbe essere portato avanti dal Governo a conoscenza degli Stati Membri dell’ESA.

0

Riprendono a pieno regime i lavori del COMINT.

A partire dal 3 giugno 2020 l’Italia dovrebbe entrare finalmente nella normalità con la ripresa di tutte le attività.

Lo sarà anche per il settore spaziale coordinato dal Comint, presieduto dal Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Riccardo Fraccaro.

Dovrebbe tenersi in particolare ,se non ci saranno variazioni, una riunione plenaria del Comitato.

Gli argomenti sono molti e tra questi ad esempio la situazione finanziaria e gestionale del CIRA  e del P.R.O.R.A.

Al tempo stesso oggetto di attenzione potrebbe essere la rirganizzazione dell’ASI e la nomina del nuovo Direttore Generale che, stando alle posizioni espresse dall’ultima relazione della Corte dei Conti, dovrà essere scelto tra la terna di nominativi scelti dal comitato di selezione costitiuito nel settembre 2019. Alcuni candidati prescelti peraltro potrebbero non essere più interessati in quanto assurti a nuovi incarichi.

E poi non potranno mancare le prime riflessioni del Comint sulla candidatura italiana alla direzione generale dell’ESA.

Da indiscrezioni assunte, non si può escludere che. si stia profilando qualche nominativo di rilievo che potrebbe essere portato avanti dal Governo a conoscenza degli Stati Membri dell’ESA.

0

Dal 1 giugno 2020 la nuova Direttrice Generale dell’INVALSI.

Come abbiamo riferito nei giorni precedenti, Anna Sirica , Direttrice Generale dell’ASi per molti anni con il Presidente Roberto Battiston e con il Commissario Straordinario Liero Benvenuti, dopo essere stata per circa un anno Direttore generale del Politecnico di Bari, assume il ruolo Direttrice Generale dell’INVALSI (istituto nazionale  per la valutazione del sistema educativo di informazione ed istruzione), ente vigilato dal Ministero della Pubblica istruzione.

L’incarico ha decorrenza giuridica ed economica dal 1 giugno 2020.

Ecco la delibera di nomina.

(rilevata dalla rete internet)
0

Interrogazione parlamentare sulle dichiarazioni dell’astronauta Col.Parmitano.

“La ricostruzione del col. Parmitano pubblicata su Difesaonline costituisce un serio problema per la credibilità istituzionale del presidente Conte. O il colonnello è stato travisato o il presidente del Consiglio già a novembre era stato informato dell’esplosione dell’epidemia nel mondo. In questo caso, la responsabilità politica sarebbe grave e tutta in capo a lui. Qualcuno sta occultando la verita a 60milioni di italiani? Cosa occorre nascondere? Dopo le famose risposte date da un Beppe Grillo inspiegabilmente munito di mascherina a dicembre ora arrivano altri retroscena. Il presidente del Consiglio spieghi la dinamica esatta di quanto denunciato dal colonnello Parmitano e, se fosse tutto vero, ne tragga le conseguenze del caso”.

Questo è quanto dichiarato dal   vicepresidente della Camera dei deputati Fabio Rampelli di Fratelli d’Italia a commento delle ricostruzioni fatte dal col. Parmitano su difesaonline

Per quanto sia dato sapere dovrebbe presto  essere  depositata un’interrogazione al presidente del Consiglio Giuseppe Conte.

0

Il Crew Dragon decolla.

Tutto Ok per il lancio del Crew Dragon da Cape Canaveral.

Un vero successo alla presenza di Trump che presto terrà una conferenza stampa.

Una nuova epoca per gli Usa nello spazio grazie all’intervento dei privati.

0

30 maggio 2020: l’ESA compie 45 anni Presto la proposta di una candidatura italiana alla direzione generale dell’ESA ?

ll 30 maggio 1975  l’Esa (European Space Agency) è  stata costituita come fusione di due agenzie europee indipendenti, fondate nel 1964,  dedicate alle neonate attività spaziali: l’Eldo (European Launcher Development Organization) e l’Esro (European Organization for Space Research).
La prima, l’Eldo, fondata da sei paesi europei (Belgio, Francia, Germania, Italia, Paesi Bassi, e Regno Unito) più un membro associato (Australia), aveva lo scopo principale di rendere l’Europa indipendente dalle due potenze spaziali dell’epoca (Ussr, Usa).
La seconda, l’Esro, fondata da 10 paesi europei (Belgio, Francia, Germania, Italia, Paesi Bassi, Regno Unito, Danimarca, Spagna, Svezia e Svizzera) con lo scopo di effettuare lanci di razzi sonda per lo studio dell’alta atmosfera e posizionamento  in orbita di satelliti leggeri per scopi scientifici.
Sempre più si sta facendo strada l’ipotesi che l’Italia proponga in tempi btevi una candidatura alla direzione generale dell’agenzia spaziale  europea.
0

Piaggio aerospace:ad un passo dall’essere ceduta in mani estere?

Quale sarà la sorte di Piaggio Aerospace, una volta gioiello e orgoglio dell’industria aeronautica italiana? 

In questi giorni scade il termine per le manifestazione d’interesse all’acquisto dell’azienda.

Speriamo che non finisca alla fine in mani estere. non escluse quelle cinesi e statunitensi.

Farebbe gola il ricco portafoglio di ordini pubblici che negli ultimi mesi è stato liberato a favore di Piaggio Aero, sia sul fronte civile, con il P180, sia su quello militare, con il sistema del drone che prevede il completamento della certificazione e la fornitura del primo sistema.

0

Diventa sempre più solido il rapporto tra Italia e Stati Uniti nello spazio. Lo comprovano le autorevoli affermazioni di Fraccaro.

” Noi siamo forti nella costruzione dei moduli abitativi. per esempio potremmo competere a livello internazionale per costruire i primi moduli abitativi da mettere sulla luna. perchè non sarà più una dimostrazione se siamo capaci di andare sulla luna, ma se siamo capaci di vivere sulla luna. E quindi l’Italia si sta candidando per essere una nazione con le sue imprese in grado di costruire quei moduli, e permettere ad astronauti di andare a vivere e operare sulla luna. Sarà un cambiamento epocale: io credo che l’Italia ci debba essere, e il rapporto con gli Stati Uniti su questo è ovviamente fondamentale “

Queste sono le dichiarazioni testuali di Riccardo Fraccaro, sottosegretario alla Presidenza del Consiglio e Presidente del Comint ( video al tempo 57 min e 18 sec)

Si possono evincere dal dialogo tra Luca Parmitano e Riccardo Fraccaro  nell’aperithink di Formiche ed Airpress per presentare il docu-film Starman con il produttore e autore Gianluca Cerasola e il direttore Flavia Giacobbe.

E’ un dato importante che rimarca come si stia facendo sempre più strada il consolidamento di una collaborazione asd ampio respiro strategico con gli USA.

0

Il prossimo Luglio la Tunisia va in orbita.

Nonostante continui ad imperversare la pandemia da Covid.19, la Tunisia  lancerà a luglio prossimo il suo satellite.

L’annuncio è dato da Agenzie di stampa africane.

Si tratta di un nanosatellite ” challenge one” che sarà lanciato dal cosmodromo di Baikonur, da TELNET Holding  con l’assistenza dell’organizzazione spaziale russa.

Copyright © 2020 — CesareAlbanesi.com | Site design by Trevor Fitzgerald