0

E’ nata recentemente un’ agenzia spaziale che conta.

Ne abbiamo già dato notizia in precedenti articoli.
Con sede ad AbuDhabi è stata costituita una nuova agenzia : quella degli Emirati Arabi.
Le autorità emiratine  puntano moltissimo sul comparto spaziale proprio nell’ottica di divrsificare l’economia basata soprattutto sul settore energetico.
Le ambizioni sono tantissime tra cui quelle di raggiungere Marte.
D’altra parte possono contare su ingenti finanziamenti.
0

Nel 2020 il satellite degli Emirati arabi con missione Marte.

 

Nel 2020 sarà lanciata la prima missione araba nello spazio.
Ormai è ufficiale perchè p stato annunciato dal Primo Ministro ed Emiro di Dubai, lo sceicco Mohamed bin Rashid Al Maktoum.
Obiettivo sarà il pianeta Marte.
Il satellite, che sarà denominato “Al Amal”, speranza in lingua araba, sarà lanciato all’interno di un razzo e percorrerà i 60 milioni di chilometri fino a Marte in circa sette mesi.
La missione è totalmente emiratina, al progetto lavorano 150 tra ingegneri, tecnici e specialisti locali, formatisi negli anni scorsi nelle migliori università del mondo.
0

Foligno baricentro geografico, ma anche della cultura.

Già qualche mese fa ne abbiamo dato l’annuncio.
Si tratta della Festa della scienza e filosofia che si svolgerà a Foligno dal 9 al 12 Aprile 2015.
“Scienza e futuro” è il tema generale di quest’anno, declinato in quattro direzioni: Vero e falso nella scienza e nella comunicazione scientifica; Cervello e mente; Due culture o una sola cultura?; Scienza pace futuro. Il tutto affiancato da cinque particolari sezioni: Dante e la scienza (a Foligno fu pubblicata la prima edizione a stampa della Divina Commedia); Scienza, tecnologia, innovazione; Science for Peace Fondazione Veronesi;
Molte sono gli interventi previsti tra cui quelli del Presidente dell’INAf e del Presidente dell’ASI.
0

Emirati Arabi e Stati Uniti alla ricerca di strategie comuni nel settore spaziale.

Abbiamo già dato notizia in precedenti articoli dell’impulso che gli Emirati Arabi stanno imprimendo al settore spaziale, considerato strategico per l’econiìomia del Paese.
In questo contesto si inseriscono gli incontri avute dalle autorità spaziale degli Emirati Arabi negli Stati Uniti con le autorità americane, al fine di identificare liee comuni di cooperazione.
In particolare la delegazione araba ha preso parte  alll’evento ” Satellite 2015 Show Exhibition ed ha visitato il Goddard Space Flight Center della Nasa.
0

Gli emirati Arabi ricorrono ai Giapponesi per il lancio di un satellite.

 Mitsubishi Heavy Industries (MHI) si è aggiudicato proprio qualche giorno fa il lancio di un satellite degli Emirati Arabi uniti.
E’ stato infatti firmato da parte del colosso giapponese un contratto con l’istituto della scienza e della tecnologia per il lancio  medianete il lanciatore H-2A del satellite di osservazione terrestre KhalifaSat che dovrebbe essere posto in orbita all’inizio del 2018, insieme al satellite giapponese Gosat 2 per lo studio dei gas ad effetto serra.
Un vero e proprio scacco nei confronti del competitore Ariane Space.
0

Accordo Emirati Arabi – Francia per andare su Marte.

Ne abbiamo parlato recentemente.
Gli Emirati Arabi intendono andare su Marte entro il 2021. ( nove mesi di viaggio)
Il progetto si svolgerà nell’ambito di un accordo con la Francia
.La collaborazione sarà incentrata essenzialmente sulla formazione del personale e nel campo della ricerca scientifica  e la Francia metterà a disposizione il centro del CNES di Tolosa.
0

Matteo Renzi ad Abu Dhabi anche per l’aerospazio

  A quanto riferisce la stampa emiratina, il succo dell’incontro che c’e’ stato ieri sera ad Abu Dhabi tra il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, e il principe ereditario di Abu Dhabi, lo sceicco Mohammed bin Zayed Al Nahyan.
Temi principali dell’incontro sarebbero stati l’energia e l’aerospazio.
Al momento non si avrebbero ulteriori dettagli.
0

Thale Alenia Space: payload ad altissima risoluzione per la Difesa degli Emirati Arabi

 

Thales Alenia Space è stata scelta dall’aeronautica militare degli Emirati Arabi Uniti (Uaeaf) per sviluppare il payload ad altissima risoluzione del loro programma Falcon Eye, nell’ambito di un consorzio guidato da Airbus Defense and Space.
Il contratto è stato ufficialmente siglato dagli Emirati Arabi ad agosto 2014 ed ora è diventato operativo.
Thales Alenia Space, come co-contraente ha la responsabilità del payload ottico ad altissima risoluzione ed elevate prestazioni, del sottosistema di trasmissione dati immagine, del sistema di elaborazione dati di terra e della co-progettazione e validazione del sistema complessivo.
0

Investimenti negli Emirati arabi

Questa volta non si tratta di Dubai, ma dell’emirato di RAS AL Khaimah
La tentazione di investire nell’emirato è forte.
Il made in Italy piace molto e l’obiettivo delle autorità locali  è di fare arrivare nell’Emirato almenno 50-100 aziende italiane nell’arco di due anni nei settori più diversificati dalla gioielleria agli impianti per la trasformazione degli alimenti, dalle tecnologie legate alle raffinerie alla robotica e automazione, dal settore spaziale alla chimica.
Le condizioni ( tassazione zero, posibilità di avviare attività in meno di 2 settimane) sono dunque così favorevoli da attrarre investimenti dalla Russia, dalla Germania, dall’immancabile India ed ora anche dall’Italia.
Vi so in questi giorni contatti con i nostri imprenditori e forse anche con quelli aerospaziali

0

Gli Emirati Arabi su Marte

E’ ufficiale!
L’agenzia spaziale degli Emirati Arabi  ha approvato un consistente budget in cui si prevede un piano di investimenti per la realizzazione di una sonda spaziale verso Marte.
Il tutto dovrebbe avvenire entro i prossimi 7 anni. Si prevede anche il lancio di molti satelliti di osservazione e due di questi Dubai Sat 1 e DubaiSat 2 sono stati già inviati.
Sarà presto realizzato anche  il satellite Khalifa Sat 1 di intera costruzione da parte degli Emirati.
Copyright © 2019 — CesareAlbanesi.com | Site design by Trevor Fitzgerald