0

Fra dieci anni vi sarà la bandiera della Corea del Nord sulla Luna.

La Corea del Nord è decisa, nonostante le sanzioni internazionali, ad andare avanti nel proprio programma spaziale e punta a piantare la propria bandiera sulla luna nei prossimi dieci anni.
Ciò sarà possibile, secondo le autorità nord Coreane, sebbene gli Stati Uniti e i suoi alleati stiano cercando di bloccarne lo sviluppo spaziale.
Sono importanti dichiarazioni che mettono in allerta soprattutto Stati Uniti e Corea del Sud.
0

Preoccupano le ambizioni della Corea del Nord in campo missilistico.

Ormai da mesi sono costanti le preoccupazioni soprattutto degli Stati Uniti e dei Paesi alleati sullosviluppo e la produzione di missili balistici da parte della Corea del Nord.
 Con l’ascesa al potere del leader Kim Jong-un, il Paese ha mostrato un interesse sempre maggiore al potenziamento di queste capacità: dalla primavera del 2012 all’aprile 2016 sono stati almeno cinque i test missilistici condotti da Pyongyang.
Questi eventi rappresentano  una seria minaccia alla sicurezza e alla stabilità della regione.
Le informazioni non sono complete. Quello che si sa è  il Paese ha a disposizione circa 700 missili balistici di corta gittata (SRBMs), capaci di colpire la Corea del Sud, un centinaio di Musudan, missili balistici a raggio intermedio (IRBMs) e 200 Nodong, missili balistici a medio raggio che minacciano la sicurezza del Giappone. Inoltre Pyongyang ha sviluppato due missili balistici intercontinentali (ICBMs), Teapodong-2, che hanno provocato una forte reazione da parte dell’intera comunità internazionale.
0

Corea del Nord: prove muscolari aerospaziali.

Ancora minacce all’Occidente.
Le farebbe il leader nordcoreano Kim Jong testando il motore di un nuovo missile balistico intercontinentale (Icbm).
Il lancio sarebbe stato effettuato a poche settimane dalla conclusione del settimo congresso del Partito dei Lavoratori, che non si celebrava dal 1980, riunitosi per affrontare il “pesante e sacro compito” di costruire una fiorente nazione.
Secondo le informazioni fornite dall’agenzia Kcna, l’esperimento si sarebbe tenuto al Sohae Space Center di Tongchang-ri, nel nordovest del Paese, lo stesso sito dal quale è stato lanciato, lo scorso febbraio, il primo razzo/satellite della storia nordcoreana.
Timore e scetticismo  da parte della Corea del Sud e degli Stati Uniti

0

Sanzioni per la Corea del Nord anche per il lancio del satellite spaziale.

Sanzioni durissime per la Corea del Nord sono operative da qualche giorno.
Infatti il consiglio di sicurezza dell’Onu ha approvato all’unanimità la risoluzione che irrigidisce le sanzioni della comunità internazionale contro la Corea del Nord.
Si tratta delle sanzioni più dure da due decenni e l’obbiettivo è impedire al regime di Pyongyang di far avanzare il suo programma atomico.
Non vi è dubbio che la goccia che abbia fatto traboccare il vaso sia statoil lancio di un satellite, messo in orbita da un razzo a lunga gittata.
Fonti militari straniere hanno considerato il lancio funzionale a provare nuovi missili dotati di micro-testate atomiche.
0

La Corea del Nord lancia un missile balistico.

Ebbene quello che avevamo preannunciato in un recente articolo è accaduto.
La Corea del Nord ha lanciato un missile balistico incutendo paura nello scacchiere asiatico.
Questa minaccia, di cui si parlerà quanto prima al Consiglio di Sicurezza dell’ONU,rafforza l’intenzione degli Stati Uniti e della Corea del Sud di realizzare uno scudo spaziale nella zona.
E’ evidente come questa decisione alteri gli equilibri e sia vista con sospetto dalla Cina.
Complicazioni in vista!
0

Strani movimenti nella base di lancio nord coreana.

Proprio in queste ore arrivano notizie su un possibile lancio nello spazio della Corea del Nord.
Si tratta di un missile balistico o di unsatellite?
Non ò dato saperlo. I satelliti spia americani e giapponesi hanno rilevato movimenti nella base di lancio nord corana che potrebbero far pensare ad una imminente missione.
Aumenta dunque la tensione da parte del Giappone e della Corea del sud.
0

La futuristica base di lancio nord coreana.

La CNN è stata autorizzata dalle autorità nord coreane a visitare il centro spaziale di Pyongyang.
Sembra l’Enterprise, la famosa astronave del telefilm americano Star Trek.
Dalla  futuristica struttura dovrebbe essere  imminente forse il 10 ottobre pv ( giorno della festa nazionale del Paese  che ricorda la fondazione del Partito dei Lavoratori Coreani. ) il lancio di un vettore spaziale nordcoreano per la messa in orbita di un satellite di telerilevamento..
Come al solito rilevanti sono le apprensioni per queste attività spaziali che , secondo osservatori occidentali,potrebbero essere sfruttate ad uso bellico..

0

L’escalation spaziale della Corea del Nord.

La Corea del Nord continua mostrare i muscoli, preoccupando e non poco Corea del Sud, e tutti iPaesi asiatici e non ultimi gli Stati Uniti.
Secondo una notizia diffusa il 14 settembre dall’agenzia stampa nordcoreana, infatti l’Amministrazione nazionale per lo sviluppo dell’aerospazio della Corea del Nord ha annunciato il lancio di un satellite, in accordo a quanto già stabilito dal Comitato Centrale del Partito.
I maggiori successi del settore per lo sviluppo dell’aerospazio della Corea del Nord riguarderebbero propro la ricerca e lo sviluppo dei satelliti geostazionari e per il telerilevamento.

0

Il riarmo missilistico della Corea del Nord.

Secondo fonti giornalistiche, sarebbe imminente la presentazione da parte della Corea del Nord di una nuova arma a lunga gittata in grado di colpire obiettivi in un raggio di 12 mila chilometri, arrivando quindi a raggiungere anche a Roma o New York.
In tale contesto la Corea del Nord procede nella sua corsa all’ampliamento della rampa di lancio per i vettori ad ampio raggio e i lavori cominciati nel 2013 della rampa di Dongchang-ri sarebbero conclusi. Una costruzione imponente, da 50 a 67 metri di altezza.
Vi è massima allerta in campo internazionale soprattutto dalla parte degli Stati Uniti e della Corea del Sud.

0

Minacce nord coreane

Osservatori della Corea del Sud guardano con inquietitudine e preoccupazione agli sviluppi tecnologici nord coreani.
Semba proprio infatti che, la Corea del Nord va spedita verso il rafforzamento delle capacità missilistiche/satellitari con l’ampliamento di una rampa di lancio per vettori a lungo raggio, ben più grandi di quelli finora sperimentati.
Pyongyang avrebbe completato i lavori cominciati a fine 2013 per estendere la rampa di Dongchang-ri, nella provincia al confine cinese di Pyongan del Nord, da 50 a 67 metri di altezza.
Esperti militari ritengono ora possibile il lancio da parte del Nord di vettori doppi rispetto ai 30 metri dell’Unha-3, che a dicembre 2012 mise con successo un satellite (o presunto tale) in orbita.
Sono rerali queste provocazioni nord coreane?

Copyright © 2019 — CesareAlbanesi.com | Site design by Trevor Fitzgerald