0

Anche Ikea progetta mobili “spaziali”.

E’ di questi giorni la notizia che Ikea abbia avviato una collaborazione con la Mars Desert Research Station della NASA.
L’intenzione del colosso svedese è quella di esplorare i modi e le esigenze dell’abitare in ambienti ridotti come quello di una navicella spaziale per progettare mobili che, sfruttando la modularità e la mobilità, possano adattarsi alla vita urbana, anch’essa caratterizzata da dimensioni sempre più piccole.
A tale scopo  Ikea ha inviato un team di progettisti  alla stazione della NASA che, nel mezzo del deserto dello Utah, prova a riprodurre le condizioni abitative su Marte durante una spedizione spaziale.
Il risultato è la collezione di mobili Ikea Rumtid, “spaziotempo” in svedese, che sarà disponibile dal 2020 ed esplorerà i concetti di tempo, spazio piccolo, acqua e aria.
0

L’acquisizione di Vitrociset. Non è ancora tutto chiaro.

Sembrava tutto fatto prima dell’estate l’acquisizione di Vitrociset da parte di Fincantieri e di Mermec.
Poi è andato tutto all’aria con il diritto di prelazione esercitato da Leonardo-Finmeccanica che detiene la maggioranza delle azioni.
Vi è tuttavia ancoa molto da fare  perchè la procedura è complessa e prevede anche il parere dell’Antitrust.
Insomma bisognerà ancora attendere.
Le implicazioni riguardano anche il serrore spaziale perchè sono in gioco come la  gestione (assieme all’Agenzia spaziale francese, ndr) del sito di lancio del Vega a Kourou, la gestione dele attività in Kenya , nonchè alcuni progetti portati avanti da Vitrociset nel settore dei sistemi unmanned.
0

Sarebbe in via di formazione la struttura di coordinamento per le politiche aerospaziali della Presidenza del Consiglio.Vi faranno parte anche rappresentanti dell’ASI?

Come abbiamo già riferito nella prima riunione del comitato interministeriale per òlo spazio tenutasi a Palazzo Chigi il 7 settembe u.s. è stato deciso di ” costituire una Struttura di coordinamento per le politiche relative allo spazio, all’aerospazio e ai correlati servizi applicativi, che fungerà da organo collegiale per le istruttorie e  organo di coordinamento dell’attuazione delle decisioni assunte in seno al Comitato stesso e, infine, si è condivisa la necessità di definire al più presto gli indirizzi del Governo in materia spaziale e aerospaziale e le priorità su cui il Paese graviterà per sostenere la ricerca, l’innovazione tecnologica e la competitività del settore produttivo nazionale.”
Ebbene la struttura di coordinamento dovrebbe essere in via di definizione e vi faranno parte presumibilmente persone designate dai Ministri che partecipano di diritto al co interministeriale.
Potrebbero farvi parte anche rappresentanti dell’agenzia spaziale?
In caso affermativo, non sarebbe atipico dal momento è stato approvato dal Parlamento un emendamento secondo cui il presidente dell’ASI non è più membro di diritto del Comitato?
0

La spia satellitare marocchina.

Si apprende  che il secondo satellite spia del Marocco, Mohammed VI-B, sarà lanciato da Kourou, nella Guiana francese, il 6 novembre prossimo.
Si tratta del completamento tecnologico del primo satellite denominato  Mohammed VI-A. Il dispositivo è in grado di scattare quotidianamente fino a 500 foto ad alta definizione e aggiornare il database della stazione terrestre ogni sei ore. Un oggetto di 50 centimetri può essere fotografato in alta risoluzione.
0

Ariane 5 compie la sua missione con successo: è il centesimo lancio.

Ariane 5 per la centesima volta compie la sua missione con successo..
Il vettore infatti, ha trasferito in orbita geostazionaria due satelliti per telecomunicazioni Horizons 3e e Azerspace-2/Intelsat 38 per un peso totale di 10 tonnellate.
Nei cento lanci di Ariane 5 sono stati messi in orbita 207 satelliti.
Successo pieno dunque per l’ESA e per l’industria europe ed ovviamente anche per quella italiana.

0

«Cultivons notre jardin»all’ambasciata di Francia in Italia. All’evento conclusivo a Dicembre 2018 Le Galle e Battiston.

Si apprende dalla stampa che nei giorni scosi è iniziata  a Roma, presso la sede dell’Ambasciata di Francia a Palazzo Farnese, è entrata nel vivo la prima edizione di «Cultivons notre jardin», un ciclo di incontri italo-francesi sul futuro del grande “giardino planetario”.
. Il 17 dicembre si tornerà a Palazzo Farnese per la manifestazione conclusiva  con ​Jean-Yves Le Gall, ​presidente del Centre national d’études spatiales, e ​Roberto Battiston, presidente dell’Agenzia spaziale italiana, dedicata ai programmi di monitoraggio dallo spazio sul clima per permettere alla ricerca di affrontare al meglio le alterazioni della biosfera garantendo la gestione dei fenomeni meteorologici estremi.
0

Parte ad ottobre il master in data management della scuola IULM. Anche la direttrice generale dell’ASI fa parte del Comitato scientifico.

La scuola di Comunicazione IULM di Milano ha lanciato il 1 Executive Master in Italia in DMBA – Data Management & Business Analytics
Il direttore scientifico è Guido Di Fraia.
 Le lezioni partiranno il 26 ottobre 2018 e si svolgeranno il venerdi’ e il sabato mattina, a week-end alterni.
Fanno parte del Comitato scientifico  del Master: Alessio Semoli (PranaVentures), Alessandro Zonin (DOCK), Marco Cerri (Sky Italia), Luisella Giani (Oracle), Anna Sirica (Agenzia Spaziale Italiana).
0

Sembra sbloccata la nomina di Valditara al dipartimeno dell’Università e ricerca del MIUR.

Si apprende  che sembra imminente  che il governo del cambiamento nominerà a Capo del Dipartimento Università del Miur l’ex senatore di An Valditara, relatore della  Riforma Gelmini del governo Berlusconi. Esprime dissenso al riguardo il  segretario nazionale di Sinistra Italiana, Nicola Fratoianni, di Liberi e Uguali

.E’ anche noto, secondo “la Repubblica”,.che la nomina di Valditara non piaccia nè ai Cinque Stelle nè tanto meno al sottosegretario del MIUR Fioramonti  diventato da poco Vice Ministro.

Nel sito del MIUR tuttavia il provvedimento appare ancora in corso.

0

La nomina del Presidente del Consiglio di Stato.

Si apprende che il Consiglio dei Ministri in data odierna  ha  deliberato , su proposta del Presidente Giuseppe Conte, visto il parere unanime del Consiglio di Presidenza della giustizia amministrativa, la nomina di Filippo PATRONI GRIFFI quale Presidente del Consiglio di Stato.
Il procedimento di nomina si concluderà con l’emanazione del decreto di nomina da parte del Presidente della Repubblica.
0

Barconi carichi di migranti nel mediterraneo e Cosmo Skymed.

Non vi è giorno in cui non si parli di migranti e delle problematiche relative agli sbarchi.
Ci sembra sempre attuale porsi la domanda se i barconi dei migranti possono essere monitorati dalla nostra costellazione Skymed il cui costo è superiore ad oggi ad un miliardo di euro.
Valgono le considerazioni fatte già nel 2015  da un articolo  rinvenibile ancora su internet?
E’ nota la questione al Ministro dell’interno?
Copyright © 2019 — CesareAlbanesi.com | Site design by Trevor Fitzgerald