0

Agenzia Spaziale Europea:sarà’ italiano il prossimo direttore generale?

Ormai ci siamo perché a quanto sia dato sapere,sarebbe imminente la nomina del Direttore Generale dell’ESA.
Dovrebbe succedere all’attuale il tedescoJohann-Dietrich ‘Jan’ Wörner.
Non è mistero che vi potrebbe aspirare l’Italia.
Sono trascorsi infatti molti anni da quando  la prestigiosa carica dell’ESA fu ricoperta dal compianto Antonio Rodotà che fu per l’esattezza direttore generale dal giugno 1997 al giugno 2003.
Potrebbe pertanto spettare nuovamente all’Italia dopo il lungo periodo a direzione francese e l’attuale gestione affidata ad un tedesco.
Ci vuole tuttavia  un Governo forte che porti avanti una strategia diplonatica  adeguata  con gli altri Paesi  membri ed in particolare con la Francia per  portare a casa il risultato.
Ma soprattutto ci vogliono i candidati.
Uno  ci sarebbe ed a nostro sommesso giudizio potrebbe essere proprio l’attuale Presidente dell’ASI in scadenza nell’agenzia spaziale italiana a partire da metà Maggio.Ma non è il solo.
Potrebbe esservi anche una donna, l’attuale responsabile dell’ufficio delle Nazioni Unite di Vienna.
E poi certamente  potrebbero non mancare anche altri  candidati.Vi potrebbe essere l’imbarazzo della scelta. E chissà’ se alla fine non spunta qualche candidato voluto dai partiti che hanno vinto le elezioni!
Allaa fine ci e’ è anche il timore peraltro non infondato,che, in assenza di un’adeguata  e tempestiva azione del nostro Governo  venga riconfermato ( magari per un tempo ridotto), l’attuale Direttore Generale.
La soluzione potrebbe non dispiacere anche alla Commissione Europea.
0

Il comitato scientifico del Movimento Cinque Stelle. Vi è anche un’esperta spaziale?

In questi giorni si parla molto del comitato scientifico del Movimento scientifico coordinato dal Prof Giacinto della Cananea.
Nel documento espunto dalla rete vi sono i nomi e cognomi.
Un contributo è stato apportato anche da Marina Ruggieri, come appare nella lettera di presentazione del documento  ( potrebbe essere la  docente .che si interessa di telecomunicazioni spaziali e che ha ricoperto cariche anche nell’ASI?).
0

A Tarquinia si parla di ufologia.

Dal 5 maggio prossimo  si terrà a Tarquinia il Convegno di Ufologia.
 Nel convegno, ad ingresso libero dal tema ”Ufo – la ricerca continua”, saranno illustrate le ricerche e gli studi dei relatori sugli avvistamenti registrati sul panorama nazionale.
Ne diamo opportuna notizia.
0

Leonardo Finmeccanica non ha pace.

Si apprende che sarebbero stati rinviati a giudizio gli ex vertici di Mps Fabrizio Viola e Alessandro Profumo per aggiotaggio e falso in bilancio nell’ambito di uno dei processi sulla crisi dell’istituto senese e in particolare sulla contabilizzazione dei derivati Santorini e Alexandria.

La notizia potrebbe avere pesanti ripercussioni  su Leonardo Finmeccanica di cui oggi Profumo è amministratore delegato

Accadrà qualcosa nella holding con la formazione del nuovo Governo?

0

Il terreno minato del concorso per dirigente tecnologo in via di espletamento in ASI.

Sebbene alcuni mesi fa  nella precedente legislatura sia  stata presentata negli ultimi un’interrogazione parlamentare da parte del Movimento cinque stelle secundo cui  il concorso  per 4 posti di dirigente tecnologo,sarebbe ispirato a “criteri personalistici e di favore, l’iter concorsuale procede, come se nulla fosse.
Le commissioni sono completate e molte sono già al lavoro.
Per la cronaca, come avevamo preannunciato,il 26 aprile si sono svolte le prove di esame  per i  candidati alla posizione DT2 del bando per  4 posti per dirigente tcnnologo.
I candidati sarebbero stati tre e tutti dipendenti dell’ASI, malgrado il concorso sia rivolto anche all’esterno.
 Molti ricorsi sono stati presentati al Tar del Lazio e di alcuni è imminente l’esito.
Si aggiunge inoltre che, per quanto ci sia dato sapere, sarebbe stata inviata da un dipendentete dell’ASI una  circostanziata lettera a tutti componenti delle commissioni esaminatrici, nonchè al Presidente dell’ASI , agli organi di controllo ed all’ufficio anticorruzione dell’ASI.  nella quale si pongono in evidenza tra l’altro macroscopiche criticità relative alle tipologie di lauree richieste  ed incongruenze  strutturali  organizzative.
Insomma vi sarebbe una conferma palese di quanto già denunciato a suo tempo nell’interrogazione parlamentare presentata da esponenti tuttora in carica del partito di maggioranza relativa nell’attuale legislatura.
0

In ASI, aspettando Godot.

E’ ormai alle porte Maggio che si preannuncia come un mese cruciale per il futuro delll’ASI.
Infatti,come ne abbiamo parlato più volte, scadrà a metà del mese il mandato del Presidente.
Sarà confermato o sostituito? Ancora non è dato sapere, anche a causa della confusa situazione politica e di un Governo in carica per i soli affari ordinari.
Dovrebbe scadere  di conseguenza anche il mandato della Direttrice generale.
Sarà confermata o sostituita magari anche con un’altra donna?
E’ tutto molto incerto, anche perchè bisognerà probabilmente attendere chi sarà il “nuovo”Presidente.
Ci risulta  ovviamente che vi è molta attesa dentro e fuori dell’ASI  per le future nomine.
Come al solito molti esprimono gradimenti per lo statu quo ed altri gradirebbero invece un cambiamento.
E’ una storia che si ripete da anni.
Insomma: aspettando Godot.
0

Il festival Biblico di Rovigo: interviene anche il Presidente dell’ASI.

Il Festival Biblico di Rovigo si svolgerà dal 17 al 20 Maggio p.v.-
Il 18 Maggio vi sarà vi sarà l’attteso confronto tra scienza e teologia dal titolo Il futuro dell’universo – La ricerca di senso nel dialogo tra cosmologia ed escatologia.
Relatori saranno  Roberto Battiston, presidente agenzia spaziale italiana, e Francesco Brancato, teologo autore di numerosi libri, nella splendida piazza Garibaldi venerdì 18 maggio alle 18.30.
0

Accordo di e-Geos con Ursa Space System.

Nei giorni recenti e- Geos una societa’ costituita da Telespazio (80%) e dall’Agenzia Spaziale Italiana (20%), e l’azienda statunitense Ursa Space Systems (Ursa) hanno firmato  un accordo di collaborazione. secondo il qualela societa’ italiana fornira’ migliaia di scene radar generate dai satelliti della costellazione Cosmo-SkyMed come componente base per i prodotti commercializzati da Ursa. L’accordo fa seguito all’accordo siglato un anno fa da e-GEOS e Ursa per la commercializzazione di nuovi e avanzati prodotti di data analytics basati su tecnologia radar. .

0

Fattore Brexit:il Regno Unito pensa ad un Sistema di navigazione autonomo.

Regno Unito e Commissione Europea sono ai ferri corti per il dopo Brexit spaziale.
Si apprende dalla Stampa che  la Gran Bretagna ha finora investito nel progetto Galileo a partire dal 2003, praticamente il 15% ( 1,4 miliardi di euro) dell’intero budget del progetto.
Reclama la restituzione dei soldi, ma la Commissione europea si oppone.
La Gran Bretagna sta pensando pertanto  seriamente ad un suo autonomo sistema di rete di satelliti di navigazione  anche dopo i tentativi di Bruxelles di imporre limiti all’accesso alle informazioni sensibili della rete dopo la Brexit.
 La Gran Bretagna è dunque passata al contrattacco contro la posizione europea che  che può seriamente danneggiare una collaborazione reciprocamente benefica sui temi della sicurezza e della difesa.
0

Il continuo intreccio tra politica e spazio che inciderà anche sulle imminenti nomine

Il settore spaziale italiano  è imprenscindibile dagli assetti politici del Paese.
Non è una nostra affermazione, ma si può desumere  guardando con attenzione la storia dell’Agenzia Spaziale Italiana che, sin dalla sua istituzione nel 1988, ha avuto  Presidenti graditi al Governo di turno.
E’ un dato oggettivo di cui occorre tenere conto.
Lo sarà anche in questa prossima tornata di rinnovo dei Vertici dell’ASI.
Puà essere di ausilio la lettura di un artivolo tratto dalla rassegna stampa dell’ASI in cui si menziona anche il nostro blog.
Copyright © 2018 — CesareAlbanesi.com | Site design by Trevor Fitzgerald