0

E’ ufficiale: è nato lo Space Command statunitense.

Si apprende che il presidente americano Donald Trump ha firmato il decreto per creare lo Space
Command,
E’ nata dunque l’armata spaziale agli ordini del Pentagono per coordinare e pianificare operazioni militari nello spazio con un  per un costo complessivo che potrebbe arrivare a 800 milioni di dollari in 5 anni.
Al momento si pone l’obiettivodi difendere il sistema satellitare statunitense )navigazione,comunicazione e sorveglianza) da Cina e Russia.

0

Tra qualche giorno in orbita un satellite di telerilevamento sino brasiliano.

Il 17 dicembre prossimo sarà lanciato in orbita il satellite di telerilevamento CBERS 4A ( China-Brazil Earth Resources Satellite program ) realizzato in collaborazione tra Brasile e Cina.
Si tratta del sesto satellite sino- brasiliano di osservazioni della terra. Sarà lanciato con un razzo cinese  dalla base di Taiyuan Launch Base, a circa 500 chilometri da Pechino e sarà dedicato ad applicazioni di telerilevamento sull’America latina.
0

Il Regno Unito incrementa la sua partecipazione in ESA.

La Conferenza ministeriale dell’ESA è in pieno svolgimento ed entro un giorno sapremo le decisioni finali.
Sappiamo già con molta probabilità  che il Regno Unito, ormai fuori dall’Europa unita con la Brexit, aumenterà di circa il 15% i propri finanziamenti in ESA, che come è noto è un’organizzazione distinta dall’Europa Unita.
0

Ai primi di dicembre prossimo il forum aerospaziale italo polacco.

 Si terrà a Varsavia il 4 dicembre il Forum aerospaziale italo-polacco. L’evento, organizzato dalla Camera di commercio e dell’industria italiana in Polonia (Cciip), dall’ambasciata d’Italia a Varsavia, da Ice-Agenzia e con la partnership strategica di Leonardo, è incentrato sulla cooperazione scientifica e imprenditoriale bilaterale nel settore dell’aerospazio.
All’evento prenderanno parte l’ambasciatore italiano in Polonia Aldo Amati, i presidenti dell’Agenzia spaziale polacca e di quella italiana (Asi), rispettivamente Michal Szaniawski e Giorgio Saccocia
Dovrebbero inoltre essere presenti rappresentanti istituzionali dei governi di Roma e Varsavia.
I partecipanti alla prima sessione dell’evento discuteranno della necessità “di un nuovo modello di cooperazione internazionale nel settore aeronautico per far avanzare l’industria polacca e quella italiana”.
0

Ipotesi di frodi in un centro spaziale russo.

 

Si apprende che la Russia avrebbe avviato le indagini su ipotetiche frodi nei centri spaziali su indicazione dello stesso presidente russo Vladimir Putin.
Secondo l’agenzia  “Tass”, sarebbero stati avviati  due procedimenti penali nei confronti di una società coinvolta nella costruzione del “Vostochny Cosmodrome”, un centro spaziale nell’Estremo Oriente del Paese costruito nel 2011 e facente parte di un piano di Mosca per ridurre la sua dipendenza dal cosmodromo di Baikonur in Kazakistan. “Vostochny”,
0

Nasce in Cina il Satellite industrial Park.

La Cina pensa sempre più in grande nel settore spaziale.
Presto  e già a partire dal 2020 potrebbe essere operativo  un centro per la realizzazione di satelliti a Wuhan, la capitale della provincia cinese centrale di Hubei.
China Aerospace Science and Industry Corporation (CASIC) riferisce che il Wuhan Satellite Industrial Park, che sarà un completamento della  base spaziale industriale nazionale della città, sarà operativo nel 2020 e produrrà fino a 120 satelliti all’anno.
Inoltre, entro la fine di quest’anno dovrebbe essere operativo un impianto di assemblaggio di missili, che consentirà alla Cina di produrre altri 20 missili all’anno.
0

La Nasa mette a punto un aereo elettrico.

Vola senza inquinare e senza far rumore.
Si tratta dell’aereo elettrico della NASA La Nasa Maxwell X-57, un aeroplano sperimentale cento per cento elettrico. che si propone di rivoluzionare il set
Il velivolo che si trova all’Armstrong Flight Research Center di Edwards, in California rimpiazza il classico motore a combustione con un propulsore elettrico che promette, sulla carta, maggiore efficienza (I costi di esercizio sono del 20 per cento rispetto agli aerei convenzionali), molto meno rumore ed emissioni allo scarico vicine allo zero.
Ad oggi infatti il traffico aereo è responsabile del due per cento delle emissioni di gas serra a livello globale, cifra che sale al tre per cento se si guarda alla sola Europa.
0

Il Sudan va in orbita con l’aiuto della Cina.

Il 3 novembre u.s è stato lanciato nello spazio il satellite sudanese SRSS1Le Sudan Remote Sensing Satellite (SRSS-1).
Il satellite è stato realizzato dalla società cinese Shenzhen Aerospace Oriental Red Sea Satellite Co. e lanciato in orbita sempre mediate un razzo cinese Lunga Marcia -4B.
Il satellite è dedicato ad una missione di telerilevamento, civile e militare con specifico riferimento alla cartografia,agricoltura e risorse naturali del sud Sudan.
0

Il fallimento della missione spaziale indiana Chandayaan 2 a settembre. Attacchi informatici nord coreani?

Secondo quanto riportato dal  Financial Times, l’agenzia di ricerca spaziale indiana (Isro) sarebbe stata avvisata circa un attacco informatico nel mezzo della missione Chandrayaan-2 (poi fallita) come parte di un attacco più ampio da parte di sospetti hacker nordcoreani.
Ed ancora secondo  Indian Express, il 3 settembre il National Cyber ​​Coordination Center indiano aveva ricevuto informazioni da una società di sicurezza informatica con sede negli Stati Uniti secondo cui un attore malintenzionato aveva “violato” i sistemi dell’Isro tramite malware.
Potrebbero esserci dunque hacker nordcoreani dietro un attacco all’agenzia spaziale indiana a settembre, quando la missione indiana Chandrayaan-2 si è conclusa con un fallimento
0

Tutti su Marte: anche la Polonia.

Nel 2020 l’Europa, la Cina e gli Stati Uniti lanceranno sonde verso Marte, tutte con a bordo un rover.
A sorpresa anche la Polonia ha un suo programma (senza rover) per il Pianeta Rosso.
Nei laboratori di alcune università polacche  si sta realizzando infatti una piccola sonda, di circa 50 chilogrammi – poco più di un CubeSat: decisamente mini rispetto agli altri, che tra sonda e rover pesano centinaia di chilogrammi.
Il satellite sarà gestito da SatRevolution e sarà lanciato da un piccolo razzo che Virgin Orbit porterà in quota con un aereo.
Copyright © 2019 — CesareAlbanesi.com | Site design by Trevor Fitzgerald