0

E’ nato il Google Earth della NASA.

 E’ attivo il  Google Earth, di proprietà della NASA ,che utilizza la miriade di dati in mano all’agenzia spaziale.
 Il sito in questione si chiama Worldview ed è stato realizzato in occasione della Giornata della Terra 2018.
E’ gratuito e liberamente accessibile tramite questo link. Esso permette di ripercorrere gli ultimi decenni della Terra.
0

Nella settimana in corso in Germania la Mostra dell’aria e dello Spazio.

Nella settimana in corso si svolgerà  la mostra internazionale dell’Aria e dello Spazio ILA,  all’aeroporto ExpoCenter di Berlino, Germania.
L’Agenzia Spaziale Europea, ESA, s insieme al Ministero Federale Tedesco dell’Economia e dell’Energia, al Centro Aerospaziale Tedesco DLR ed all’Associazione Tedesca Industrie Aerospaziali, presenterá i benefici, i risultati ed il futuro dei programmi nazionali dell’ESA e della Germania in tutti i settori spaziali.
Il Direttore Generale dell’ESA presenterà  la Scienza come tema portante dell’ESA, ed il Direttore ESA dei Programmi di Osservazione della Terra parlerà della scienza a bordo dell’imminente lancio di Sentinel-3B
. Il Direttore ESA Scienza metterà in evidenza in particolare la seconda pubblicazione dei dati di GAIA, contenenti un numero senza precedenti della distanza e del movimento di 1.3 miliardi di stelle ed anche della scienza che ci si aspetta dal programma di esplorazione marziana.
0

La NASA con il nuovo Amministratore cambierà volto?

Lo avevamo annunciato molto prima degli altri,
Jim Bridenstine ha avuto il via libera dal Senato come Amministratore della NASA,
Ormai dunque l’Ente Spaziale statunitense è in presa diretta con il Presidente Trump che ha fortemente voluto il nuovo Amministratore.
Vi è molta attesa per le nuove strategie spaziali e per il ruolo che la NASA assumerà.
0

Giacinto Della Cananea, Presidente del Comitato scientifico per il Programma del Movimento Cinque Stelle e’ stato anche membro della commissione selezionatrice per la nomina dell’ attuale Presidente dell’ASI.

In questi giorni si parla spesso del prof Giacinto della Cananea, scelto da Luigi di Maio come coordinatore del comitato scientifcodel Movimento Cinque Stelle per l’attuazione del programma del Movimento-
E’ opportuno anche ricordare che è un Professore di Diritto Amministrativo dell’Università di Tor Vergata e che è stato anche componente della commissione selezionatrice nominata dall’allora Ministro del MIUR Carrozza  per la scelta del Presidente dell’ASI.( Fabio Beltram, Donatella Sciuto e Giacinto della Cananea,
Si ricorda, sempre per la cronaca, che tra i prescelti della rosa vi erano Bignami  Battiston.
Su queste indicazioni la Ministra Stefania Giannoini prescelse l’attuale Presidente dell’ASI.
0

La Nasa da alcune ore non è più acefala.

La notizia è di poche ore fa. – Il Senato degli Stati Uniti ha appena ratificato, di stretta misura, la nomina del presidente Donald Trump del repubblicano Jim Bridenstine a nuovo amministratore della l’Agenzia governativa civile responsabile del programma spaziale e della ricerca aerospaziale (Nasa). Era ormai ora perchè  perchè la NASA è rimasta senza amministratore  per 15 mesi
0

La Nasa continua ad essere acefala.

Anche Robert Lightfoot – che da numero 2 si era trovato a ricoprire il ruolo ‘temporaneo’ di numero 1 della Nasa dall’anno scorso – ha annunciato che andrà in pensione per la fine di aprile.
il capo ‘temporaneo’ della Nasa lascerà la guida dell’agenzia di fatto senza guida stabile da ben 14 mesi.
 Se non ci sarà la designazione formale del nuovo direttore, toccherà allora a Steve Jurczyk, oggi ‘amministratore associato’ della Nasa.
La Nasa è dunque praticamente acefala.
Infatti non è stato ancora ufficiale la nomina  di Jim Bridentine  parlamentare repubblicano fatta da Trump alcuni mesi fa.
Il Congresso ha sollevato alcuni dubbi sulla nomina  di un politico a capo della Nasa.
0

Biblioteca Vaticana: la collaborazione dell’ESA.

Il Vaticano ha il soccorso delle  missioni spaziali per la conservazione del patrimonio culturale del pianeta attraverso la digitalizzazione di antichi manoscritti e codici.
E’ infatti iniziata cinque anni fa la collaborazione  tra l’Agenzia Spaziale Europea (Esa) e la Biblioteca Apostolica Vaticana. con l’obiettivo di digitalizzare gli 82mila manoscritti vaticani.
Alcuni di questi risalgono anche a 1.800 anni fa e sono circa 1,6 milioni i documenti stampati. «Al momento è stato digitalizzato il 15% del totale.
il progetto rende agevole la conservazione e l’accesso futuro alle antiche collezioni della Biblioteca Vaticana grazie a un software sviluppato già  negli anni 70 da Nasa ed Esa per archiviare la grande mole di dati raccolta dalle missioni spaziali.
0

Sahara occidentale: un satellite marocchino controlla il Polisario.

Secondo informazioni del Governo di Rabat,il Marocco utilizza il suo satellite militare lanciato di recente per seguire i movimenti delle milizie separatiste vicino ai villaggi di Tifariti Mahbès, Guerguerat e Bir Lahlou
 Si tratta quindi di un satellite spia, anche se ufficilamente è stato realizzato per la difesa della conservazione del suolo. per il catasto e la cartografia.
Si ricorda che il satellite militare, lanciato qualche mese fa, è il risultato di una partnership del Marocco con un consorzio industriale composto da Thales Alenia Space e Airbus Space.
0

Cooperazione spaziale tra Francia e Corea del Sud.

Nei giorni scorsi si è tenuto a Parigi il secondo Forum tra Francia e Corea del Sud, organizzato da CNES e l’agenzia spaziale coreana KARI.
L’accordo che fa seguito al Memorandum d’intesa del 2016 concerne molti progetti di collaborazione  nello sviluppo di satelliti e realizzazione  del segmento di terra  coreano.
0

Sperma umano e di toro nello spazio. Interessi andrologici per l’esperimento.

 

L’agenzia spaziale americana studia  la fattibilità della riproduzione umana nello spazio ed a tale scopo avrebbe  spedito sperma congelato umano e di toro caricandolo a bordo del razzo Falcon 9 di proprietà del magnate Elon Musk, con direzione Stazione Spaziale Internazionale (ISS).
 Nella missione (Micro-11) gestita dal Centro di ricerca Ames della NASA nella Silicon Valley (California) avviata  tecnicamente il primo aprile 2018 si studia cosa accade  quando gli spermatozoi congelati sono esposti alla mancanza di gravità e su quanto ciò influisca nel loro muoversi e prepararsi a fondersi con un ovulo.
Si tratterebbe di una ricerca di indiscusso interesse per l’andrologia dedicata allo studio della sterilità maschile.
Copyright © 2018 — CesareAlbanesi.com | Site design by Trevor Fitzgerald