0

Cambio dell’orbita degli asteroidi: la NASA si affida a Space X.

La notizia è recente.
Space X il braccio spaziale di Elon Musk sarà il valido supporto della NASA per proteggere la Terra da un possibile impatto con un asteroide.
 Si è aggiudicata una commessa da 69 milioni di dollari della Nasa nell’ambito del progetto Dart (Double Asteroid Redirection Test, ovvero test di reindirizzamento di un asteroide doppio).. il cui scopo è quello di cambiare l’orbita di un asteroide lanciandogli contro una sonda.
0

Sulla luna nel 2024: lo afferma la NASA.

Bisognerà attendere il 2’204  pe la nuova esplorazione lunare.
 Lo ha reso noto l’ammonidtratore della   Nasa Jim Bridenstine intervenendo al 35esimo Simposio spaziale in corso nel Colorado.
Secondo l’Ente spaziale statunitense  «Il prossimo uomo e la prima donna sulla Luna saranno americani»
Vi sarà  uno scenario nel quale a fare da apripista sulla Luna saranno prima di tutto le macchine, come robot specializzati nell’esplorazione spaziale.
A rendere sostenibile il ritorno dell’America sulla Luna saranno anche i partner commerciali e le partnership pubblico-privato.
0

Tensione tra Usa ed India: il lancio delmissile indiano preoccupa la NASA e non …poco.

L’Agenzia spaziale indiana ( lo abbiamo riferito in un precedente blog) ha distrutto nei giorni scorsi un satellite con un missile lanciato da Terra.
Si tratta della ”Missione Shakti”
Come conseguenza la potente deflagrazione ha prodotto oltre quattrocento detriti che si sono aggiunti alla già notevole ”spazzatura spaziale” in orbita intorno all’atmosfera, aumentando i rischi per la Stazione Spaziale Internazionale.
Vi è stata a tale proposito una denuncia vibbrata da parte  della NASA che ha sottolineato come ci siano ben 400 frammenti in più dopo l’esplosione del satellite decisa dagli indiani. Di questi ben sessanta hanno dimensioni superiori ai dieci centimetri e ventiquattro hanno intrapreso una traiettoria ”pericolosa” per la Stazione Spaziale Internazionale.
Vi sarebbe un rischio per la stazione spaziale di un impatto superiore al 40%,
 Non si è fatta attendere la reazione  dell’India che, attraverso G Satheesh Reddy, capo dell’Organizzazione per la ricerca e lo sviluppo della difesa del paese asiatico, ha fatto sapere come la distruzione dell’oggetto sia avvenuta a circa 300 chilometri, un’altitudine che non comporta alcun tipo di rischio per l’ISS visto che gli oggetti dovrebbero precipitare a terra tra qualche settimana.
0

Cane a passeggio con il padrone su Marte: è soltanto un poster della NASA.

 

La NASA  promuove moltissime iniziative di  comunicazione  di vario tipo per  mper porre in evidenz che l’esplorazione di Marte rappresenta iuna priorità per l’Ente Spaziale statunitense.
Tra gli ultimi da poco pubblicati sulle esplorazioni marziane, ce n’è uno che ha attirato l’attenzione di molti: mostra un’astronauta intenta a osservare il panorama, a proprio agio con le mani in tasca, accompagnata da un cane, protetto da una tuta spaziale appositamente pensata per lui.
Chissà se questa passeggiata avverrà e quando?
Speriamo che per quella data i padroni dei cani siano più educati!

0

2020: battesimo spaziale anche per la Tunisia.

Il primo satellite  tunisino , le Challenge  sarà lanciato nel 2020.
A tale proposito, secondo i media tunisini, sarà sottoscritto in questi giorni  un accordo  di coooperazionr tra Tunisia e Russia.
E’ in via di realizzzazione anche un centro spaziale a Sfax denominato “Sfax aerospace valley.”
0

Esperimento della DLR tedesca: volontari due mesi a letto senza mai alzarsi.

!2 uomini e 12 donne staranno due mesi senza alzarsi nemmeno una volta dal letto in cambio di 16.500 euro
Questa è ‘ l’offerta di lavoro pubblicata dall’agenzia spaziale tedesca Dlr per conto della Nasa e dell’European Space Agency.
Per potersi candidare all’insolita offerta di lavoro bisogna avere tra i 24 e i 55 anni, godere di buona salute e conoscere la lingua tedesca. Per essere reclutati è inoltre necessario superare alcuni test di valutazione psicofisica.
Lo studio ha come obiettivo quello di permettere a Nasa e Esa di conoscere meglio gli effetti negativi che possono ricadere sugli astronauti durante le missioni spaziali e progettare quindi soluzioni per preservare lo stato di salute, concentrandosi in particolare sull’indebolimento muscolare e osseo causato dall’assenza di gravità.
0

L’India è tra i big spaziali con qualche preoccupazione del Pakistan.

Abbiamo già dato la notizia  che l’India il 27 marzo ha distrutto un satellite a bassa orbita (300 km) durante un test missilistico
Il lancio è avvenuto con grande orgoglio da parte  del premier Modi  che ha detto che
 l’India è così il quarto paese ad aver usato un missile antisatellite dopo Stati Uniti, Russia e Cina
 Stando ad Al Jazeera, la missione era guidata dalla Defence Research and Development Organisation, Drdo, la principale organizzazione di ricerca sulla difesa del Paese.
Grande è la preoccupazione del Pakistan che in un comunicato ufficiale, pur non facendo menzione dell’India,esprime preoccupazione  per azioni che tendano alla militarizzazione dello spazio.
0

India lancia un missile ASAT e distrugge un satellite a bassa orbita terrestre.

 

In un discorso trasmesso in diretta, il primo ministro Narendra Modi ha annunciato qualche giorno fa  che l’India  hanno lanciato un missile Asat che ha distrutto un satellite nella bassa orbita terrestre, a circa 300 chilometri di distanza.
E’ stato precisato  che”L’India è da oggi la quarta potenza spaziale al fianco di Stati Uniti, Russia e Cina. La nostra nuova capacità non è rivolta contro nessuno, la politica indiana rimane contraria alla militarizzazione dello spazio. Quello di oggi è un risultato senza precedenti nella storia del Paese“.

Fino a ieri soltanto Stati Uniti, Russia e Cina erano le uniche nazioni al mondo con sistemi d’arma spaziali Asat(  sistemi  antisatelliti)

0

Presto La NASA istituirà il direttorato ” da Luna a Marte”.

La direttiva del Governo americano è chiara. Gli astronauti americani ritorneranno entro il 2024.
Lo  ha annunciato il Vice Presidente statunitense Pence  che sovraintende alle politiche spaziali.
 ”La prima donna e il prossimo uomo sulla Luna – ha aggiunto Pence – saranno americani, lanciati da razzi americani dal suolo Usa”.
L’annuncio è stato accolto con entusiasmo dalla Nasa: “Siamo pronti per la sfida!”, ha commentato l’amministratore capo Jim Bridenstine.
Per assicurare il successo della missione, la Nasa “ha deciso di portare avanti  un piano ben definito ed allo scopo sarà istituito un direttorato dedicato che si chiamerà ‘dalla Luna a Marte’”.
0

Cina e Francia avviano un’intensa collaborazione spaziale.

 

 
 
In occasione della visita del presidente cinese Chine Xi Jinping in Francia il CNES e il CNSA  ( l’agenzia spaziale cinese) hanno sottoscritto un accordo spaziale concernente sia l’esplorazione planetaria con specifico riferimento all’esplorazione lunare., sia lo studio con i satelliti dei cambiamenti climatici.
Copyright © 2019 — CesareAlbanesi.com | Site design by Trevor Fitzgerald